Mondiali di calcio, 4 russi su 10 pensano che i tifosi LGBT verranno attaccati

di

A vigilare dovrà essere la Fifa, chiamata a garantire la sicurezza di tutti i tifosi attesi in Russia, etero o LGBT che siano.

CONDIVIDI
35 Condivisioni Facebook 35 Twitter Google WhatsApp
2581 1

Pochi mesi ancora e prenderanno vita i mondiali di calcio di Russia, purtroppo senza nazionale italiana, con le associazioni LGBT internazionali sul piede di guerra per evitare inaccettabili ma più che probabili restrizioni ai danni dei tifosi omosessuali.

La legge contro la ‘propaganda gay’ voluta da Vladimir Putin, d’altronde, è ancora attiva, con PinkNews che ha in tal senso riportato un interessante sondaggio commissionato da Bonus Code Bets. Quattro russi su 10, ovvero il 39% degli intervistati, ha affermato che molto probabilmente ci saranno attacchi omofobi nel corso della manifestazione.

Di età compresa tra i 16 e i 24 anni la percentuale più alta di russi che ha definito “altamente probabile” un eventuale attacco. A Rostov sul Don, città che ospiterà Brasile vs. Uruguay e Svizzera vs. Arabia Saudita nella prima settimana del torneo, il 47 per cento degli intervistati ha pronosticato un attacco contro i tifosi omosessuali.

Il 24% si è poi detto “irritato” dall’eventuale presenza di tifosi gay. A vigilare dovrà essere la Fifa, chiamata a garantire la sicurezza di tutti i tifosi attesi in Russia, etero o LGBT che siano.  In tal senso sarà presto disponibile una ‘guida’ per tutti i tifosi omosessuali che proverà a spiegare cosa ‘non fare’, nel corso del mondiale, onde evitare spiacevoli conseguenze.

Leggi   Nuova Zelanda, pasticciere si rifiuta di fare una torta per un matrimonio tra due donne
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...