San Marino, la proposta di legge popolare sulle unioni civili sarà presto ordine del giorno

di

Anche San Marino si avvicina alle unioni civili grazie ad una proposta di legge popolare.

CONDIVIDI
208 Condivisioni Facebook 208 Twitter Google WhatsApp
6041 0

Microstato situato all’interno del territorio italiano, al confine tra Emilia-Romagna e Marche, San Marino potrebbe presto avere le unioni civili.

Il 2 febbraio si è tenuto il Consiglio direttivo nazionale dell’Associazione italiana giovani avvocati (AIGA), che ha visto la relazione dell’avvocatessa Lara Conti, chiamata ad illustrare il progetto di legge di iniziativa popolare per l’istituzione delle Unioni civili presentata il 18 dicembre scorso. Una proposta di legge che il prof. Giovanni De Cristofaro, ordinario di diritto civile presso l’Università di Ferrara, ha definito chiara, funzionale ed efficace, mentre il Comitato Promotore attende  l’immancabile e necessario dibattito consigliare. Da questo punto di vista gli Eccellentissimi Capitani Reggenti, ovvero i capi di stato della Serenissima Repubblica di San Marino, hanno assicurato al Comitato che la proposta di legge verrà messa al più presto all’ordine del giorno.

La speranza, da parte dello stesso Comitato, è che il progetto di legge venga esaminato nella prossima sessione del Consiglio Grande e Generale così da poter iniziare il proprio iter di approvazione con l’assegnazione alla Commissione Consiliare competente. “È necessario che San Marino metta fine alle discriminazioni ancora in atto“, rimarcano i principali firmatari, “come ha sottolineato anche la Commissione Pari Opportunità nel suo comunicato di sostegno alla proposta di legge“.

Riteniamo sia quindi importante muoversi il prima possibile poiché il quadro normativo lacunoso, da una parte, e la totale assenza di riconoscimenti per le coppie omosessuali dall’altra“, conclude la prima firmataria Valentina Rossi, “creano sempre più difficoltà ai cittadini sammarinesi che non vedono tutelati i propri diritti, specialmente in questi tempi di grande crisi e di crescente disagio sociale ed economico”.

A fine dicembre San Marino ha approvato il matrimonio egualitario ma solo per le coppie ‘estere’, in modo da incentivare il turismo. 14 anni fa, nel 2004, la repubblica ha depenalizzato l’omosessualità.

Leggi   Lorenzo Fontana: 'non cambieremo la legge sulle unioni civili, le famiglie gay non esistono'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...