Altro che cecità: se sei islamico e ti masturbi, la mano resta incinta

Un predicatore turco ha risposto così ad uno spettatore durante una trasmissione in TV.

Da ragazzini ci insegnavano che masturbandosi si diventava ciechi cosa che, crescendo e ignorando gli ammonimenti di nonne e parenti vari e soprattutto sviluppando la capacità di ragionare, abbiamo scoperto non avere alcun fondamento. Questo predicatore islamico, però, si è spinto oltre e ad un fedele che gli confessava in diretta TV di avere questa abitudine ha spiegato che la mano si “prenderà i suoi diritti nell’aldilà” e li si ritroverà con una mano incinta. Mucahid Cihad Han è un predicatore turco che conduce una trasmissione su 2000 TV, una stazione televisiva del suo paese. Durante l’ultima puntata della trasmissione, uno spettatore ha telefonato confessando di essere dedito alla masturbazione. L’uomo ha spiegato di essere sposato e di avere ceduto all’istinto dell’autoerotismo anche durante il suo viaggio verso la Mecca.

Indignato, il predicatore ha spiegato “coloro che hanno rapporti sessuali con le loro mani se le ritroveranno incinte nell’aldilà”. Il religioso non è sceso in dettagli anatomici più precisi spiegando come può una mano essere incinta, se poi partorirà, anche, o se la gravidanza durerà per tutta l’eternità (come ogni dannazione divina che si rispetti). Tutte domande che, in modo ironico, si sono posti invece i suoi follower su Twitter che si sono chiesti anche se nell’altro mondo esistano ginecologi della mano (si dovranno pur fare dei controlli medici, no?) e se fosse permesso o no l’aborto.

Ti suggeriamo anche  Colton Haynes, sesso bollente in American Horror Story Cult

Il predicatore sostiene che l’autoerotismo non è consentito dalla religione islamica. Non tutti hanno risposto con ironia alla bizzarra teoria di Han e una spettatrice infuriata si è domandata se essere incinte potesse essere considerata una sorta di punizione divina.