È arrivato il sesso in lattina

Se è vero che la masturbazione compulsiva danneggia la coppia, il settore dell’oggettistica dedicata a questa pratica è in forte crescita. Su Internet si può acquistare addirittura “Sesso in lattina”.

Se internet da una parte con i suoi innumerevoli siti pornografici e chat erotiche rischia di allontanarci dalla vita reale portando a "fidanzarsi" con il monitor del pc, dall’altra può tenerci in costante aggiornamento su tutte le novità nel settore dell’oggettistica erotica. Le industrie dei sex-toys hanno investito ingenti somme nel mercato dell’autoerotismo, che in Italia sta crescendo sensibilmente soprattutto grazie alla diffusione dei distributori automatici. Gli articoli più richiesti finora sono stati la famosa bambola gonfiabile e il vibratore ma l’oggetto che punta a farli diventare un lontano ricordo è il Fleshlight: si presenta come una comune torcia al cui interno un inserto in silicone perfettamente modellato simula le sensazioni del sesso orale e anale. Ad oggi sono stati venduti più di mezzo milione di esemplari e i produttori si stanno sbizzarrendo, aggiornando i modelli come fossero software. Hai la versione base del Flashlight? Sei out!

Il Cockula che permette di simulare un rapporto di sesso orale con un vampiro. La sagoma della bocca presenta infatti due lunghi canini.

La vera innovazione però è il Addestramento di resistenza" che comprende il supporto Flesh Motion, un lubrificante e il Conta-colpi, un anello da applicare alla base del pene che permette di visualizzare su un display il numero dei movimenti necessari a raggiungere l’orgasmo.

Ti suggeriamo anche  Sesso gay e ricatti: arrestato adescatore 39enne romano

Molti soggetti confessano che masturbasi li riempe di sensi di colpa fino a farli sentire sporchi, conviene allora usare Stroke on a Rope, la saponetta amica che «aiuta a liberarti da tutti i pensieri impuri» perché stando ai risultati di una ricerca condotta da un’equipe di medici australiani, cedere all’onanismo almeno cinque volte a settimana riduce notevolmente il rischio di tumore. Quindi, anche se in questo contesto non è l’espressione più adeguata, basta "non farsi prendere troppo la mano" per vivere più a lungo, evitando i casi estremi come quello accaduto nel maggio scorso ad una signora 49 enne dell’Oklahoma morta in seguito al tentativo di masturbarsi con il martello pneumatico del marito.