I 5 sensi del sesso

La stimolazione sessuale del proprio partner, occasionale o meno, comincia da loro: i cinque sensi. Importanti nella vita come a letto ci aiutano a godere di ogni rapporto, anche il più fugace.

Per dimenticare una giornata difficile piena di impegni e rotture di scatole, per allontanarsi dallo stress quotidiano proveniente dal lavoro o da un esame troppo impegnativo da affrontare, per dare libero sfogo all’ormone impazzito che ci costringe alla ricerca del primo stallone che troviamo su piazza, non c’è niente di meglio che del sano sesso. Un incontro di due corpi che si attraggono e si provocano, un mix di forti sensazioni che si scatenano in un rapporto animalesco e violento, così come in una scoperta delle pratiche più adatte alla stimolazione sensoriale del proprio partner, occasionale o meno. Una scoperta continua di odori e di sapori, un estenuante ma piacevole e provocante viaggio attraverso le curve di un corpo maschile tutto da assaggiare e da annusare, da manipolare e un po’ anche torturare, sciogliendo finalmente tutto il sex-appeal di cui siamo dotati per darci da fare tra le lenzuola roventi ed accendere i nostri sensi.

Un partner va prima di tutto visto, adocchiato, studiato, quasi analizzato con il nostro sguardo. Ogni angolo del suo corpo, ogni aspetto della sua persona viene sottoposto ad una sorta di esame visivo. Scopriamo così la mascolinità del suo taglio di capelli e quel filo di barba che lo rende ancora più erotizzante e virile, incontreremo i suoi occhi, che si scontreranno coi nostri dando vita ad un peccaminoso gioco della seduzione che darà solo il via ad una più attenta occhiata a tutto ciò che solitamente viene nascosto dai vestiti. Uno sguardo al pelo ribelle che potrebbe spuntare da quella camicia volutamente un po’ sbottonata, scendendo poi più in basso per osservare una delle zone che solitamente viene scrutata tra le prime, ma che rispettosamente viene sempre taciuta. Stuzzicanti rigonfiamenti al cavallo dei pantaloni o morbide rotondità che lasciano intuire la presenza di un invitante fondoschiena che andrebbe sottoposto ad esami più approfonditi.

Ti suggeriamo anche  Vicenza, gay picchiato e derubato dopo sesso con sconosciuto

Anche l’udito è uno dei sensi che vanno stuzzicati dall’uomo e per l’uomo con cui si sta per andare a letto. Una voce sensuale e seducente aiuta a costruire meglio una situazione piccante e coinvolgente, così come una parola sussurrata al momento giusto o un gemito emesso di gusto per un gesto piacevolmente accolto, possono rappresentare richiami erotici davvero graditi. I principi, però, tra i sensi che vengono utilizzati e pienamente soddisfatti in un incontro di letto sono sicuramente quelli più affini alla degustazione a tutto tondo di un corpo maschile come l’olfatto, il gusto e logicamente il tatto. Annusare il profumo del proprio amante può essere uno dei metodi più efficaci per far schizzare l’eccitazione alle stelle, che sia per un odore della pelle a cui siamo particolarmente sensibili o perché siamo tra quei feticisti che amano il calzino, per così dire, da uomo sportivo o i forti odori del corpo che fanno tanto “maschio” nel senso primitivo della parola.

Un bacio scambiato con voluttà e voglia di lasciarsi andare è l’ingresso verso porte che prima non potevano che rimanere necessariamente chiuse. Aprire un contatto tra la nostra lingua e un corpo estraneo, che sconosciuto però lo rimarrà per ben poco, addentrandoci in ogni angolo più nascosto, assaggiando un capezzolo turgido così come le dita dei piedi sfoderando un atteggiamento remissivo e voglioso. Infine il tatto avrà il suo premio intraprendendo un ricco viaggio verso il corpo del nostro amante, partendo con un intrigante massaggio rilassante per poi accendere la passione con un tocco più ardito ed audace, non soltanto eseguito con agili polpastrelli ma allargando il contatto a braccia, gambe, bacino, torace, in un trionfo che renda tutto il corpo messaggero di forti sensazioni verso l’altro. Lontano dai miti della new-age e del sesso tantrico, un semplice utilizzo dei sensi di cui ci ha donato madre natura può trasformare un semplice incontro di sesso in un’esperienza da ricordare. E voi avete un senso in particolare che preferite stimolare o dal quale preferite essere stimolati?

Ti suggeriamo anche  Guida al sesso anale, giornalista di Teen Vogue risponde magistralmente alle proteste

di Stefano Orsini