I ventenni, l’amore, il sesso

Tra attrazione e lunghissime discussioni, i giovani sono decisamente il pallino del sottoscritto. Ma davvero sbaglio quando li chiamo ‘No Sex Generation’?

“Mi è capitato oggi di leggere un articolo del gennaio 2006. La prima domanda che mi viene è: ti è andata male con un ragazzo di questa ‘No Sex Generation’ oppure, schifato da una situazione generale, hai deciso di scrivere uno scorcio generalizzante sui ragazzi di 20 anni?

Anche io ho 20 anni e sono uno di quelli che nel profilo ha scritto cose del genere (no sesso, no assatanati ecc). Il motivo è che, dopo aver creato il mio profilo, anche senza presentarsi, andavano tutti a insistere sul sesso. Quindi ho rimosso dai parametri di ricerca la voce ‘sesso’ e ho specificato questa cosa in modo da non avere seccature.

Io non ho un ideale romantico e visionario del rapporto di coppia ma miro lo stesso a trovare una persona con cui costruire qualcosa; se volessi divertirmi magari potrei trovare un amico di letto con cui comunque stare in sintonia, un rapporto un attimo + profondo dei cm che gli entrano in culo! Non nego che ci siano dei ragazzi che corrispondono alla descrizione che hai dato tu, è che sta cosa di fare di tutta l’erba un fascio non mi va giù”.

Ritenevo valesse la pena riportare questa mail di un giovane, romantico ma non troppo, sveglio ma onesto, polemico nei confronti della mia visione sulla ‘No Sex Generation’, in cui lui si riconosce solo per un aspetto ‘difensivo’. Un suo coetaneo, invece, scrive sul proprio profilo quanto segue:

Ti suggeriamo anche  Milano, incontri sessuali e poi il ricatto: arrestato senegalese

“Sono un tipo romantico, dolce, so cosa voglia dire amare una persona, ed in pochi lo sanno, mi ritengo quindi fortunato di aver provato questo sentimento, se pur per un tempo relativamente limitato… cerco persone dolci romantiche che amino anche le piccole cose che rendono grande una relazione… se siete così e amate i tipi come me… bhe avete fatto centro contattatemi…”

Non voglio mettere in dubbio quello dice di aver provato, né provocarlo a proposito della sua stessa ammissione (la limitatezza del rapporto vissuto), chiedendogliene le misteriose cause. Qualunque visione abbia realmente lui dell’amore, cinica mascherata o realmente romantica, comunque sia mi stupisce la sicurezza con cui afferma di essere uno dei pochi a sapere cosa vuol dire amare una persona. Ma fa troppo caldo per polemizzare.

Meglio concludere riportando una conversazione con un 23enne carino e nemmeno stupido:

Mazzini: Ciao, Bambino (Bambino è un suo soprannome, non certo un riferimento all’età… NdM).

Bambino: Come bambino? 🙂 Te faccio vedè io sa…te la insegno io qsina ;

Mazzini: sei tu che ti sei chiamato Bambino. Io sono ben disposto a imparare da te, ma anche a contribuire alla tua formazione e, nella peggiore delle ipotesi, a un equo scambio alla pari senza vincitori né vinti, ma uno scambio assai piacevole…

Ti suggeriamo anche  Asessuali e cucina: il cibo per spiegare l'assesualità

Bambino: : ))) è una citazione quella. Son cresciuto ahimè e pure troppo in fretta immagino… Ma io cerco il principe azzurro…tu lo hai gia trovato vedo… (si riferisce al fatto che sul mio profilo campeggia il link di quello del mio fidanzato milanese. NdM) Mi aiuteresti a sottopormi qualche candidato quindi? : )

Mazzini: il principe azzurro non l’ho trovato, perché temo sia morto. forse una ricerca comune potrebbe condurci al suo sepolcro, ma cosa ne faremmo? per questo mi rassegno al diletto di incontri piacevoli. solo ora ho notato che tu non insegui la stessa cosa. ma casomai dovessi ripensarci, spinto dalla curiosità, resto disponibile. un abbraccio.

Bambino: scusa usi msn? Parliamo li? : )

Mazzini: uso msn regolarmente, per cancellare ogni giorno contatti, specialmente di chi mi chiedeva di fare sesso nell’immediato. ho capito che è una trappola per chi ancora non si conosce.

Bambino: senti parli troppo complicato alle due di notte : ) lo dico per parlare in tempo reale… Mettiamola cosi ti trovo davvero un bel ragazzo…hai un viso e un cazzo da favola…sei maskio come piace a me e perché no potresti pure essere simpatico e intelligente…cioè ci farei una scopata da Dio con te …solo che de scopate abbi pazienza ma ne so pieno… grazie a Dio so anche cos’è l’Amore e se sono alla ricerca di qsa preferisco esserlo per qsa che ancora non ho (Amore) e non per cose che è fin troppo facile trovare e troppo stupido perderci tempo per cercarle (sesso). Non sono certo cosi immaturo da innamorarmi in una chat…per questo alla botta e via preferisco gli incontri, ovviamente nn di sesso, se ci sarà altro, lo lascerò decidere al tempo e alle circostanze e nn solo al prurito di una notte come tante, troppe altre…ecco cosa cerco… 😉… io sono ottimista cmq 😛

Mazzini: ottimismo per ottimismo e visto che potremmo piacerci, capisco che di scopate ne puoi fare quante vuoi e che non ti bastano, ma nell’eventualità che ti andasse, in attesa di innamorarti e di essere ricambiato e considerato che io sono fidanzato, potremmo comunque incontrarci.

Ti suggeriamo anche  Ho 10 canzoni con cui fare sesso e posso ospitare

Bambino: Leggo che vivi in zona centro… dove?

Mazzini: vicino: meno di dieci minuti a piedi…

Bambino: quindi ti raggiungo? : )))Mazzini: volentieri e quando vuoi.

Bambino: che ne dici ora?

La conversazione in chat si è chiusa qui. Serve che racconti il seguito?

Flavio Mazzini, trentacinquenne giornalista, è autore di Quanti padri di famiglia (Castelvecchi, 2005), reportage sulla prostituzione maschile vista "dall’interno", e di E adesso chi lo dice a mamma? (Castelvecchi, 2006), sul coming out e sull’universo familiare di gay, lesbiche e trans.

Dal 1° gennaio 2006 tiene su Gay.it la rubrica Sesso.

Per scrivere a Flavio Mazzini clicca qui

 

di Flavio Mazzini