La masturbazione? Allevia i sintomi della Rls

di

Si chiama Sindrome delle gambe senza riposo ed è una fastidiosa malattia che obbliga a muovere le gambe periodicamente. La dopamina rilasciata con l'orgasmo ne cura i sintomi.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3306 0

Se qualcuno prova ancora a convincervi che la maturbazione potrebbe farvi diventare ciechi, dopo esservi fatti l’inevitabile risata di rito, rispondetegli che invece, secondo alcuni scienziati, potrebbe funzionare come calmante nei casi di Rls ovvero di Sindrome delle gambe senza riposo (Restless Legs Syndrome). Si tratta di una disfunsione neurologica che provoca in chi ne è affetto, la necessità di muovere periodicamente le gambe (ma può accadere anche con le braccia) I sintomi includono formicolio e indolensimento, specialmente nelle ore notturne con immaginabili conseguenze sul riposo. A lungo andare, pare, la Rls causa depressione e ansia.

E mentre le cause della Rls sono ancora tutte da comprendere, gli scienziati (e i pazienti!) concordano sul fatto che un eccesso di dopamina aiuta a tenere sotto controllo i sintomi. E’ provato che le sostanze che aumentano il naturale livello di dopamina nel nostro organismo, hanno effetti benefici sui sintomi della Rls (oltre che su quelli del morbo di Parkinson).

Cosa aumenta in maniera determinante la dopamina? La masturbazione, o il sesso. L’orgasmo, insomma.

Quando il prof. Gert Holstege dell’Università di Groningen, in Olanda, e i suoi colleghi hanno scansionato il cervello di un uomo durante un’eiaculazione, le immagini che ne hanno ricavato somigliavano a quelle del cervello di qualcuno che si fosse appena iniettato una dose di eroina.

Il rilascio di dopamina che segue ad un orgasmo, a quanto pare, è sufficiente a consentire ad una persona affetta da Rls di dormire per una intera notte. Il che è fondamentale per chi soffre di questa strana malattia.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...