Arriva dalla Russia la porno parodia del governo Putin

di

Hanno fondato una casa di produzione hard gay nel paese che ha messo nel mirino proprio le persone lgbt. Per questo il loro primo film prenderà in giro...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
13421 0

Si chiama Boys Town Studios e la particolarità della casa di produzione di film porno gay è il paese d’origine: la Russia. Proprio per questo Mike Kulich ha annunciato che il primo titolo sarà una porno parodia del governo Putin. «Voglio aiutare le persone che soffrono nel mondo e lo farà nel modo che mi riesce, cioè con i film porno», ha detto Kulich. Gli incassi delle vendite del film, infatti, andranno alla causa dei diritti lgbt nel paese al centro del mirino per le leggi omofobe contro il coming out. Put it in Putin, si chiamerà l’opera prima della Boys Town, che significa “Mettilo a Putin”.

La sceneggiatura parla di un piccolo Putin che cresce nel clima del comunismo dovendo nascondere quello che realmente è; mentre scala la vetta della gerarchia militare (il primo ministro era un soldato e un agente segreto prima di diventare politico di spicco) conosce un generale dell’Armata Rossa, tale Alexander. I due diventeranno amici e quando Putin salirà al potere, Alexander diventerà la sua bodyguard personale. Un giorno, mentre attraverseranno la Siberia sul dorso di un cavallo, Alexander finalmente ci proverà e il reso sarà una (prevedibile) sorpresa.

L’uscita è prevista a novembre.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...