UOMINI, ALCOL E SIGARETTE

Francesca Mazzuccato ci racconta "Il diario di Brendon Jones"

Domenica 24 gennaio

Muscoli sodi, pancia abbastanza piatta, alcolici 8(troppi), sigarette 30 (esagerato ma era sabato!!)

^S11 e 30^s

Finalmente! Dopo tanti abbordi falliti, dopo incontri squallidi nella sauna, ieri sera al Pirata ho rimorchiato un ragazzo come si deve. E’ qui che dorme accanto a me, quanto è carino, nudo raggomitolato su un fianco come un bambino. Ma come si chiama?
Oddio, non me lo ricordo più!

Gli accarezzo i glutei, non ricordo tutto con precisione perché avevo bevuto molto ma è stata una notte gloriosa. Per terra c’è di tutto, fazzoletti, lubrificanti, persino il mio vecchio perizoma. Se ho tirato fuori quello volevo proprio fare colpo

^S11 e 35^s

Si è mosso, forse si sta per svegliare, che bello, forse potremmo ricominciare a fare sesso. Mi avvicino e gli sfioro una gamba, la mia mano scivola fra le sue cosce, ha il membro eretto e sicuramente è desideroso quanto me di ricominciare.

^S12 e 05^s

Non era desideroso quanto me. Ha detto che doveva andare a mangiare dalla mamma, che era tardissimo, si è rivestito ed è andato via. Gli ho chiesto il telefono e ha detto di avermelo scritto ieri sera sul pacchetto di sigarette ma sospetto che non sia vero.

Infatti non è vero! Ecco un altro che non rivedrò mai più ed ecco un’altra domenica da single che mi aspetta. Probabilmente ascolterò Marlene Dietrich tutto il giorno o riguarderò per l’ennesima volta "Colazione da Tiffany".

Ti suggeriamo anche  Hugh Hefner: il fondatore di Playboy alleato della comunità LGBT?

Oppure potrei passare anch’io da mia madre, la scorsa settimana mi ha lasciato 38 messaggi nella segreteria telefonica e non l’ho ancora richiamata.

^S19 e 15^s

(dopo aver visto due volte "Colazione da Tiffany" e avere pianto ascoltando la Dietrich che cantava "Illusions")

Se almeno riuscissi a ricordarmi cosa abbiamo fatto mi sentirei meglio. Di sicuro l’ho scopato, aveva un culetto così bello e invitante. Oppure potremmo non avere fatto proprio niente. Eravamo talmente ubriachi! Dio mio, andrà in giro a dire che non mi tira e sarò sputtanato nella dark room del Pirata e anche nella stanza a fianco.

Lunedì 25 gennaio

Pancia gonfia, occhiaie spesse, provato nuovo deodorante dal profumo nauseabondo, capelli che non stanno a posto.

^S9 e 20^s

Entro di corsa nello squallido ufficio dove ha sede la redazione del giornale dove lavoro da cinque anni. "La brava cuoca" non era certo il mensile dove immaginavo di dar sfogo alle mie straordinarie qualità di scrittura, ma è l’unico, dopo anni di precariato, di collaborazioni free lance mai pagate o malissimo pagate, che mi abbia offerto una assunzione. E allora mi sono adattato. Oggi devo telefonare ad alcune lettrici che hanno mandato le loro ricette che pubblichiamo nella pagina che curo io "Adesso tocca a voi". Una mi ha scritto a mano gli ingredienti del "Flan di formaggio" dimenticando il formaggio. Devo chiederle se è una svista o una versione particolarmente originale e innovativa della ricetta. Il direttore sta prendendo un caffè, e mi lancia un’occhiataccia. Lo so, sta pensando, ecco Brendon Jones, quel maledetto frocio che è di nuovo in ritardo. Dovrei entrare alle 8 e 30 ma non ce la faccio, è più forte di me. Veramente.

^S9 e 45^s

Ti suggeriamo anche  Guida al sesso anale, giornalista di Teen Vogue risponde magistralmente alle proteste

(alla macchinetta del caffè)
Io sono il tipo che ingrana alle 11, anche a mezzogiorno, chiedermi di iniziare a quest’ora è contro natura, disumano. Passa Lizzie, quella che cura la pagina dei dolci, mi sorride con una espressione che significa: "Brendon ho passato un week end di merda, sola a mangiare dolci e a piangere sulle mie disgrazie sentimentali, spero che a te sia andata meglio, dopo ti mando una mail".

Siamo amici con Lizzie, spesso ci troviamo dopo il lavoro e beviamo un paio di birre. Se non fossi finocchio la sposerei, è una ragazza veramente deliziosa, e ogni tanto mi invita a casa sua e mi prepara delle torte stupende. Per lei i dolci sono una vocazione e curare la pagina su "La brava cuoca" la riempie di soddisfazione. Almeno questo la gratifica, io sognavo di fare l’inviato di politica estera…

^SOre 10 e 15^s

La signora del Flan di formaggio non aveva in mente alcuna rivoluzione culinaria, si era semplicemente dimenticata di includere l’ingrediente fondamentale nell’elenco. Ora la ricetta potrà essere pubblicata insieme a quella del Rotolo di spinaci e ricotta. Studierò una impaginazione speciale, una cosa veramente carina. Mi servirà a non pensare alle natiche del giovinetto che ho avuto nel mio letto per una sola notte. Ecco, si chiamava Alex, adesso ricordo! Uhmmmm! E ricordo anche tutto quello che abbiamo fatto… che bocca…

Ti suggeriamo anche  Test della settimana: quanto vali a letto?

Mi perdo in dolci fantasticherie e non mi accorgo che Thomas, il vicecaporedattore, omofobico, razzista e dall’alito particolarmente insopportabile è dietro le mie spalle e fa no con la testa davanti all’anteprima della mia rivoluzionaria impaginazione del Flan e del Rotolo.

E’ dura la vita, anche a "La brava cuoca".

di Francesca Mazzucato