Dita contro l’Aids: spot troppo sexy per la Nuova Zelanda

Dita vestite di condoms simulano peni che ballano allegramente, almeno fino all’arrivo dell’intruso senza preservativo. Ritenuto offensivo, continua ad andare in onda da settembre.

Ti suggeriamo anche  Genitori no-vax attaccano al figlio il cartello "Un bambino con l'AIDS può andare a scuola e io no?"