Abrahm DeVine, nuotatore USA fa coming out: ‘sono gay’

A lungo impaurito dalle possibili reazioni, Abrahm DeVine ha trovato il coraggio di uscire allo scoperto. Sognando le Olimpiadi del 2020.

22enne nuotatore della nazionale statunitense, Abrahm DeVine ha fatto coming out dalle pagine di Swimming World Magazine.

DeVine ha ammesso quanto sia stato “davvero difficile” uscire allo scoperto, anche perché preoccupato per quello che i suoi compagni di squadra avrebbero potuto pensare una volta scoperta la sua omosessualità. Per rompere il ghiaccio Abrahm ha gettato la maschera prima con un ex compagno di squadra, che gli è stato vicino in qualità d’amico e l’ha aiutato a capire quanto quelle paure fossero infondate.

Tutti i suoi compagni di squadra, infatti, hanno reagito con serenità alla notizia della sua omosessualità, rimproverandolo invece per il ritardo della confessione, a lungo taciuta.

“Il fatto che mi abbiano dimostrato quanto mi stessi sbagliando è stato davvero speciale, qualcosa che non dimenticherò mai”, ha sottolineato DeVine, nuotatore senior alla Stanford University che è ancora in corsa per un posto nel team olimpico statunitense per Tokyo 2020.

Il coming out di DeVine è il 3° in pochi mesi in ambito sportivo, dopo quelli fatti dal 23enne giocatore di football americano Collin Martin, che aveva dichiarato la propria omosessualità nel luglio scorso, e quello del golfista Tadd Fujikawa, che ha gettato la maschera solo pochi giorni fa.

Photo Credit Cover: Instagram

Ti suggeriamo anche  Michele Bravi: "Tour a gonfie vele, non ho tempo per un fidanzato"

66 commenti su “Abrahm DeVine, nuotatore USA fa coming out: ‘sono gay’

  1. Anche se, per fortuna, percentualmente sono rarissimi, non è certo il primo nè l’ultimo; mi ricordo il grande nuotatore Greg Louganis; tutti sapevano come fosse omosessuale: non a caso è malato di AIDS

      1. Nel 94 ha confessato la malattia omosessuale e nel 95 rivelò di sapere già da anni di essere sieropositivo
        È pazzesco che ancora non si comprenda come sia molto meglio tentare terapie preventive per debellare la distorsione omosessuale, invece di permanere disperatamente nel vizio contro natura e poi, quando ormai è tardi, cercare terapie inesistenti contro l’AIDS

        1. I trolloni devono essere lasciati morire di fame: quindi nessuna risposta a questi infiltrati , ma solo conoscere ( è facile , sono sempre quelli) il loro indirizzo! Alle ” sentinelle in piedi et similia ” stiamo contrapponendo ” le Pantere Rosa” E non è una minaccia ma una solenne promessa.

        2. L’HIV colpisce anche gli eterosessuali e non è assolutamente correlata con l’omosessualità, che non è malattia: l’AIDS poi è la malattia trasmessa dal virus HIV ed esistono terapie efficaci che impediscono a detto virus di svilupparsi nella malattia e di trasmettersi ad altre persone.
          Dunque le tue sono soltanto falsità.

          1. Chiaramente non colpisce solo gli omosessuali perché, purtroppo, da loro, il contagio si è allargato anche alle persone con normale condotta eterosessuale
            Ma le modalità di rapporto proprie dei sodomiti sono quelle che, per ovvie ragioni, veicolano il virus per la via più diretta
            Nei rapporti secondo natura, ove sono implicati il membro maschile e il sesso femminile, congegnato appositamente per accoglierlo, anche se rischioso, è più difficile che vi sia un contagio.
            Nel rapporto contro natura, invece, ove a fronte di un membro maschile forzato a incunearsi per una via innaturale, vi è chiamato a riceverlo l’orifizio anale, strutturato, al contrario, attraverso apposite contrazioni, per azioni espulsive ed escrementizie, è molto probabile che l’azione del primo, sfregando innaturalmente all’interno delle cavità del secondo, possa, in questo come in quello, complice l’ipervascolarizzazione di entrambi, causare lacerazioni o micro lesioni, con perdite ematiche e apertura immediata al passaggio dell’AIDS
            C’è poco da scherzare !
            Cercate urgentemente di uscire da questa condizione

          2. Contro natura sei tu con la tua omofobia: dopodiché tu non devi scherzare con le falsità, perché l’HIV – che è questo a trasmettersi e non l’AIDS – si trasmette attraverso la vagina e non difficoltosamente come blateri, e anche dalla madre al feto; ma soprattutto il preservativo è sufficiente a impedire non solo il contagio dell’HIV ma anche quello di tutte le altre malattie sessualmente trasmissibili.
            Piuttosto informati riguardo HIV/AIDS – basta anche wikipedia – perché questo non passò assolutamente dalle persone omosessuali agli eterosessuali, infatti (cito da wikipedia):

            È ormai accertato che il virus umano dell’HIV (Human Immunedeficiency Virus) derivi da mutazioni di vari ceppi del SIV, con il salto di specie in un’epoca imprecisata in alcune regioni dell’Africa occidentale sub-sahariana[1]. I primi studi degli anni ottanta indicavano come possibile zona d’origine del contagio la zona dei grandi laghi[2], mentre gli studi più moderni si focalizzano in un’area più a ovest, nel Camerun. Dal virus SIVcpz dello scimpanzé Pan troglodytes troglodytes deriverebbe il ceppo HIV-1, responsabile dell’attuale pandemia, mentre dal virus SIVsmm, che colpisce le scimmie Sooty Mangabey, deriverebbe il ceppo HIV-2, dotato di patogenicità e contagiosità più limitate, che è rimasto confinato nei luoghi di origine, con l’eccezione di alcuni soggetti infettati nelle proprie aree endemiche e poi trasferitesi in paesi occidentali.

            Il primo caso di sieropositività accertato risale al 1959, quando venne prelevato da un uomo di Leopoldville (oggi Kinshasa) un campione di sangue che, analizzato trent’anni dopo, dimostrò di contenere anticorpi all’HIV-1[3]. All’anno successivo appartiene un campione di tessuti di linfonodi di una donna della stessa città, pure infettato dal virus[4]. La trasmissione uomo/scimmia dovette avvenire tramite il contatto tra liquidi biologici (ad esempio morso)[5]. Vi sono prove che gli esseri umani che partecipano ad attività di caccia e di vendita di carne e pelli di scimmia, abbiano contratto il SIV (teoria del cacciatore)[6], tuttavia, solo alcune di queste infezioni sono state in grado di causare epidemie nell’uomo e tutte si sono verificate tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX secolo.

            Non è chiaro perché pratiche di caccia e macellazione, in atto da secoli, abbiano prodotto un’epidemia che si è sviluppata documentatamente solo sul finire degli anni Cinquanta, magari facilitate dal crearsi di più stretti contatti ambientali tra uomo e scimmia a seguito della progressiva coltivazione della savana[7].

          3. Non fai altro che postare risposte preconfezionate piene di bugie e falsità, sfarloccate dalla scienza 100 volte in 30 anni. Curati tu questa ossessione compulsiva, ma non andare dagli psichiatri cattolici perchè ti rovinano per la vita (se già non lo sei).
            P.S. le terapie anti-HIV ci sono GIA’ e si chiamano antiretrovirali e PreP, e funzionano. Quando troveranno un vaccino o una terapia definitiva vi verrà un travaso di bile.

          4. “Nei rapporti secondo natura pene-vagina è difficile ci sia un contagio”. Come no. Lo dice pure Wanna Marchi.

            Dev’essere per questa tua boiata che in Africa – dove l’omosessualità è quasi ovunque proibita e punita con il carcere o la morte – ci sono milioni e milioni di bambini sieropositivi partoriti da milioni di donne infette. Specialmente in Sudafrica, dove l’HIV fu ignorato per decenni perchè “castigo di dio che viene solo ai froci”.

            Ergo, o il contagio avviene SPESSO E VOLENTIERI per via eterosessuale oppure in Africa il 99% della popolazione è omosessuale che scopa con le donne tanto per infettarle.

            Fatti un doppio bidet al cervello prima di fartelo fottere dal tuo prete in gonna e sottana, vai.

  2. Vedo che i troll (@disqus_CbzVyorFoF:disqus ultimo in ordine di cazzata pubblicata) oltre che cambiare nome sono anche molto ignoranti. Greg Louganis è vivo e vegeto in culo ai troll di sta funchia.

  3. Normalmente sono i Troll come @disqus_CbzVyorFoF:disqus a vegetare emanando pessimi odori come le loro parole prive di senso o intrise di odio dettate dal loro fanatismo cattolico. I troll come lui/lei (non si è ancora capito bene in quale genere si identifichi, di certo non fa sesso da molto ammesso che l’abbia mai fatto) sono principalmente affetti da una sorta di malattia autoimmune perché sono combattuti dentro in perenne lotta contro la voglia di minchia che bramano profondamente e il pentimento per i sentimenti provati. Tutto questo li porta a stanziare su siti come questo a seminare odio e sentenze al fine di alleviare il loro senso di colpa. I troll come lui cercano di nascondersi dietro nomi diversi (Alessio, Giulio, Paola, Paolo etc), a volte arrivano pure a crearsi nome simili a quelli di persone equilibrate e sessualmente appagate pur di godere per un momento di una felicità che mai raggiungeranno.

  4. L’AIDS chiaramente non colpisce solo gli omosessuali perché, purtroppo, da loro, il contagio si è allargato anche alle persone con normale condotta eterosessuale
    Ma le modalità di rapporto proprie dei sodomiti sono quelle che, per ovvie ragioni, veicolano il virus per la via più diretta
    Nei rapporti secondo natura, ove sono implicati il membro maschile e il sesso femminile, congegnato appositamente per accoglierlo, anche se rischioso, è più difficile che vi sia un contagio.
    Nel rapporto contro natura, invece, ove a fronte di un membro maschile forzato a incunearsi per una via innaturale, vi è chiamato a riceverlo l’orifizio anale, strutturato, al contrario, attraverso apposite contrazioni, per azioni espulsive ed escrementizie, è molto probabile che l’azione del primo, sfregando innaturalmente all’interno delle cavità del secondo, possa, in questo come in quello, complice l’ipervascolarizzazione di entrambi, causare lacerazioni o micro lesioni, con perdite ematiche e apertura immediata al passaggio dell’HIV, poi AIDS
    C’è poco da scherzare !
    Bisogna cercare con ogni mezzo di rimettersi dalla condizione omosessuale, affidarsi a medici coscienziosi ed evitare di portare le proprie aberrazioni a conseguenze ulteriori

    1. C’è poco da scherzare con le boiate della vostra chiesa protettrice di pedofili: le conseguenze sono devastanti. Gli psichiatri che dovessero “curare” l’omosessualità sono da denunciare e radiare dall’Ordine. L’unica aberrazione qui è la tua crassa ignoranza in fisiologia, sessualità e antropologia. Di’ ai tuoi preti di andare a far la ruota con la gonna.

  5. L’Aids chiaramente non colpisce solo gli omosessuali perché, purtroppo, da loro, il contagio si è allargato anche alle persone con normale condotta eterosessuale
    Ma le modalità di rapporto proprie sodomiti sono quelle che, per ovvie ragioni, veicolano il virus per la via più diretta
    Nei rapporti secondo natura, ove sono implicati il membro maschile e il sesso femminile, congegnato appositamente per accoglierlo, anche se rischioso, è più difficile che vi sia un contagio.
    Nel rapporto contro natura, invece, ove a fronte di un membro maschile forzato a incunearsi per una via innaturale, vi è chiamato a riceverlo l’orifizio anale, strutturato, al contrario, attraverso apposite contrazioni, per azioni espulsive ed escrementizie, è molto probabile che l’azione del primo, sfregando innaturalmente all’interno delle cavità del secondo, possa, in questo come in quello, complice l’ipervascolarizzazione di entrambi, causare lacerazioni o micro lesioni, con perdite ematiche e apertura immediata al passaggio dell’AIDS
    C’è poco da scherzare !
    Bisogna con grave urgenza rimettersi dalla deformazione omosessuale, affidarsi a coscienziosi psichiatri, come ricordato anche dal Sommo Pontefice, evitare, quindi, di portare le proprie aberrazioni a conseguenze ulteriori

    1. Senti Giulio etc. dovresti finirla con le tue reiterate omofobe menzogne, abbandona dunque questi lidi perché, oltre a essere molto molesto per chi ha accolto da tempo il proprio orientamento sessuale, rischi di causare danni verso coloro che leggono questo sito Internet e magari hanno appena fatto coming out o fanno ancora fatica ad accettarsi oppure sono vittime di bullismo a scuola, sul lavoro etc.
      Se sei veramente cristiano cattolico hai il dovere di amare il tuo prossimo e non diffondere odio e falsità.

      1. Proprio perché si ama il proprio prossimo, bisogna fargli la carità della verità e spiegargli cose tanto semplici quanto negate : in natura vi sono l’uomo e la donna, creati apposta per unirsi l’uno all’altra e trasmettere la vita;
        Il membro femminile è anatomicamente costruito per accogliere quello maschile;
        Altre parti del corpo, invece, come l’ano, non sono organi sessuali e non sono deputati ad accogliere, quanto, al contrario, ad espellere.
        Fare il rovescio di tutto questo significa comportarsi contro natura;
        Comportandosi contro natura, come cercare di introdurre il membro maschile in una parte del corpo congegnata proprio al contrario per espellere, favorisce, molto piu di ogni altra pratica, tramite la facilissima e ricorrente rottura dei sottilissimi vasi capillari, la trasmissione del virus HIV
        Queste sono cose che dovrebbero risultare della più sfacciata evidenza anche al più ideologizzato e al più balordo dei balordi.
        Il fatto che uno sia andato a scuola di omosessualità consapevole e abbia fatto training autogeno per convincersi che gay è bello, non lo esenta comunque da quel dovere di ricercare e mirare sempre alla verità nella sua integrità e splendore.
        Anche chi è particolarmente radicato nelle pratiche sodomitiche, conserva la possibilità, ed anzi il dovere, di risanarsi e riconquistare la propria integrale identità psico-fisica
        Ciò corrisponde al nostro rango di uomini liberi

        1. Ma chi l’ha detto che l’ano non è organo sessuale? Tu o i preti in gonna e sottana celibi poco casti? T’informo che l’ano è foderato di sensibilissimi nervi deputati al piacere, e che la prostata è “curiosamente” posizionata in modo da dare piacere se stimolata attraverso l’ano. Strano, vero? Persino le donne – che la prostata non ce l’hanno – provano piacere sessuale se penetrate analmente. Quindi di cosa parli, se nulla sai? Ripeti ad minchiam quello che hai leggiucchiato sulle veline del Vaticano, invece di aprire un libro di sessuologia. LI’ sta la verità, altro che le vostre dottrine mortifere. L’AIDS è una malattia infettiva come la sifilide o il vaiolo. Siete VOI che l’avete fatta diventare una tragedia mondiale e l’ennesimo stigma per chi odiate da secoli.

          1. Ti assicuro che è un organo sessuale e procreativo… tu da dove pensi di essere nato se non dal buco di culo di tua madre?

          2. Si dice che l’uomo passi la prima parte della vita a cercare di uscire dalla vagina ( quando deve nascere ) e che passi tutto il resto, invece, cercando di rientrarvi…
            Si stabilisce pertanto una correlazione tra il posto donde uno esce e quello dove cerca di far ritorno
            Ora capisco perché sei così attratto dall’orifizio anale…
            pure dell’uomo poi !!!
            Mamma che schifo

          3. Non è il tuo caso. Tu sei merda e come tale puoi essere uscito solo dal buco di culo di tua madre. Ma se vuoi fare ritorno da dove sei venuto di certo non ti tratteniamo.

            Comunque sono più attratto dal cazzo… il sesso anale non lo prediligo. Sono molto più orale: mi piace succhiare le minchie e farmela succhiare… ce l’ho pure grossa! La vuoi provare?

          4. L’ano E’ organo sessuale non procreativo, altrimenti non sarebbe appositamente innervato per dare piacere sessuale se stimolato. Fattene una ragione e fatti anche un bidet.

          5. Il bidet lo faccio fare a quelli come te prima di metterglielo in bocca (tanto ce l’avete uguale all’ano, visto quello che vomitate).

            Rispondi alle domande, invece di ripetere le solite affermazioni farlocche illudendoti che siano vere.

        2. Tu affermi delle assolute falsità e diffondi odio dunque tu in questo modo causi sofferenze nel prossimo, mi dispiace per te.
          E Papa Francesco – che è pienamente cattolico checché tu ne dica – riguardo la psichiatria quella frase è stata un lapsus.

          1. E’ stato esattamente un lapsus, anche perché Papa Francesco non ha mai detto che l’omosessualità è una malattia né ha mai sostenute le terapie riparative; dunque la psichiatria c’entra come i cavoli a merenda.

          2. Quindi è stato un cactus perché quando ha detto : “ …si può provare con la psichiatria”, voleva dire : “si può trombare con mia zia”.

          3. Si riferiva verosimilmente della psicologia che infatti può essere di aiuto ai genitori per aiutarli ad accettare l’omosessualità del proprio figlio come anche per il bambino che ha difficoltà ad accettare la propria omosessualità.

          4. Se leggi tutte le parole che ha detto il Papa è chiarissimo che non intendeva assolutamente parlare della psichiatria.

          5. Certo, e il demone che alberga in te ti sta divorando quel brandello di cervello marcio che hai. Asco’, pussa via e tornatene in sacrestia a reggere il moccolo ai preti pedofili. Ciao.

      2. Ascolta Marco, ma secondo te questo essere @disqus_w2KwxvN2Gw:disqus potrà mai capire cosa significhi, non dico essere cristiani ma anche semplicemente amare il suo prossimo? Come può uno che non si ama, che non si accetta, che si reprime e che odia il mondo intero lontanamente essere compassionevole? Io sono ateo ma ho più spirito cristiano di quanto non abbia lui nel suo orrendo alluce. Vale la pena interagire ancora con questo pover uomo?

  6. L’Aids chiaramente non colpisce solo gli omosessuali perché, purtroppo, da loro, il contagio si è allargato anche alle persone con normale condotta eterosessuale
    Ma le modalità di rapporto proprie sodomiti sono quelle che, per ovvie ragioni, veicolano il virus per la via più diretta
    Nei rapporti secondo natura, ove sono implicati il membro maschile e il sesso femminile, congegnato appositamente per accoglierlo, anche se rischioso, è più difficile che vi sia un contagio.
    Nel rapporto contro natura, invece, ove a fronte di un membro maschile forzato a incunearsi per una via innaturale, vi è chiamato a riceverlo l’orifizio anale, strutturato, al contrario, attraverso apposite contrazioni, per azioni espulsive ed escrementizie, è molto probabile che l’azione del primo, sfregando innaturalmente all’interno delle cavità del secondo, possa, in questo come in quello, complice l’ipervascolarizzazione di entrambi, causare lacerazioni o micro lesioni, con perdite ematiche e apertura immediata al passaggio dell’AIDS
    C’è poco da scherzare !
    Bisogna con grave urgenza rimettersi dalla deformazione omosessuale, affidarsi a coscienziosi psichiatri, come ricordato anche dal Sommo Pontefice, evitare, quindi, di portare le proprie aberrazioni a conseguenze ulteriori

    1. Solite litanie da chi il sesso l’ha letto sul catechismo deforme della chiesa cattolica protettrice di preti pedofili. Quindi, seguendo il tuo deforme sragionamento, pure il sesso ORALE – quello che le coppie etero fanno da millenni – è “contro natura”. La bocca, infatti, è fatta per altre cose. Poveretto. Manco ti sei accorto che l’omosessualità è presente in 1500 specie di animali, PRIMATI compresi, ed è quindi perfettamente secondo natura. Infatti è presente nel mondo dalla notte dei tempi, ben prima che la vostra orrenda religione fosse inventata. Dillo al Pontifex Maximus (titolo usurpato dai pagani), che l’unica cosa contro natura è il voto di castità. Ciao.

  7. Sfarlocchiamo una per una tutte le bugie cattoliche espettorate dal troll qui sotto.
    1) L’HIV non è nato nè si è diffuso dagli omosessuali visto che il paziente zero era un cacciatore di scimmie africano, morto negli anni ’50 e presumibilmente eterosessuale. L’HIV è un SIV mutato che l’uomo ha preso mangiando le carni di scimmie infette.
    2) Se l’unico rapporto “secondo natura” fosse quello vaginale, pure i rapporti orali sarebbero “contro natura” (la bocca è fatta per altro).
    3) L’ano *E’* un organo sessuale in quanto zeppo di nervi che danno piacere sessuale (ma guarda!) e conformato in posizione strategica per stimolare la prostata durante il rapporto anale, stimolazione che da intenso piacere sessuale (anvedi…). Persino le donne trovano piacere durante il rapporto anale – prediletto dagli uomini etero – pur non avendo la prostata. Tre “coincidenze” fanno una prova.
    4) L’omosessualità non è di per sè una malattia mentale, quindi gli psichiatri che dovessero fare “terapie” per cancellarla sono da radiare dall’Ordine. Potrebbero però curare l’omofobia interiorizzata di questo mente-catto qui sotto, che ripete ad minchiam le formulette cucinate per lui dai preti in gonna e sottana, celibi poco casti e manilunghe coi bambini.

  8. Ma è semplicemente impossibile quello che ho appena dovuto leggere.
    Non ho letteralmente creduto ai miei occhi e pure ora che scrivo non voglio crederci, perché anche alla stravaganza e alla fantasticheria dell’immaginazione corre un limite
    Anche i bambini sanno che negli anni ‘80, quando è iniziato l’Aids, coloro che contraevano l’Aids erano tutti omosessuali o drogati e questo era dovuto semplicemente alle modalità di soddisfacimento delle due categorie che agevolavano materialmente la propagazione del contagio, specialmente attraverso il sangue : per i drogati attraverso lo scambio di siringhe con aghi infetti, usati più volte per iniettarsi in vena le sostanze droganti e per i sodomiti attraverso rapporti anali con lo sfregamento contro natura di due parti anatomiche ipervascolarizzate come il glande e l’ano con frequentissima lacerazione dei numerosissimi e sottilissimi vasi capillari qualificanti certe zone e conseguente fuoriuscita e confusione di liquido ematico.
    Gli organi sessuali della specie umana sono l’apparato GENITALE ( dal lat. genitalis, der. di genĭtus, p. pass. di gignĕre ‘generare’ ) maschile e femminile, costituito dall’insieme di organi fisiologici preposti alla RIPRODUZIONE.
    È veramente divertente, dopo milioni di anni, scoprire che anche l’ano sarebbe un organo sessuale, in quanto zeppo di nervi che danno piacere “sessuale”
    A parte il discorso sfrontatamente apodittico e tautologico ( sarebbe come dire che io sono bravo per il fatto che sono bravo ), questo tipo di illusione è anche sintomatico di un modo di intendere il sesso, come tutto racchiuso e coincidente con un qualche piacere di tipo venereo : ci sono i nervi, sfregarli mi dà una piacevole sensazione : allora anche il culo deve essere un organo sessuale !
    L’organo sessuale, invece, è quello che permette di generare vita, non di cagare !
    L’ano è l’apertura esterna che segna la fine del tratto gastrointestinale e che permette all’essere umano di eliminare le FECI.
    GLI ORGANI SESSUALI sono quelli massimamente coincidenti con gli apparati genitali ( GENERARE ) o riproduttivi
    L’unica cosa che riproduce l’ano è la merda con contorno di finocchi !
    La sodomia è una particolare specie di lussuria, specie più grave di altri atti lussuriosi perché contro natura. Non solo è un atto irragionevole ma oltre ciò ripugna allo stesso ordine naturale e fisiologico dell’atto venereo proprio della specie umana: e questo si chiama vizio contro natura
    Ad esempio, avere un rapporto sessuale con la propria moglie solo per il piacere dell’atto in sé è un atto lussurioso, ma non è atto contro natura. Avere un rapporto omosessuale è invece un atto sia lussurioso che contro natura
    a motivo del fatto che in questo caso la copula è addirittura assente. È la modalità stessa presente in questi atti che elimina in radice la possibilità di soddisfare il fine procreativo e unitivo, ben prima dunque dell’intenzione di chi li pone in essere. Sono condotte che di loro – al di là dell’intenzione della persona – contraddicono la natura dell’atto sessuale, cioè i fini insiti nell’atto medesimo.
    L’American Psychiatic Association dal 1973 e l’Organizzazione Mondiale della Sanità solo dal 1990 hanno deciso di togliere l’omosessualità dall’elenco delle malattie, ma molti studiosi ritengono che queste prese di posizione siano conseguenza di pressioni politiche influenzate dai movimenti civili e non frutto di valutazioni scientifiche per cui persistono nella definizione dell’omosessualità come una patologia.
    Inutile che la si voglia buttare in religione che qui non c’entra proprio nulla
    Questa è la banalissima natura che attraverso il sesso ( con gli organi appunto sessuali o appunto genitali o appunto riproduttori ) garantisce la prosecuzione della specie e della vita umana.
    La prossima puntata, se richiesto, la dedicherò a spiegare altre due cose incredibili e controverse : il fuoco scalda e l’acqua è bagnata.

    1. Poveraccio, dici un’accozzaglia di troiate cattoliche degne di un taleb-ano. Arrampicati sugli specchi fin dove vuoi, ma la realtà dei FATTI è quella che enunciano i libri di scienza e di fisiologia, non i vostri deliri da scoppiati repressi. Se l’ano è innervato da terminazioni che danno piacere sessuale, un motivo ci sarà. E se la prostata è messa in posizione strategica per dare orgasmi intensi se stimolata dall’ano un’altro motivo ci sarà, E se anche le donne – che la prostata non ce l’hanno e quindi non dovrebbero provare piacere – godono quando vengono penetrate da dietro, un motivo ci sarà.

      Voi siete ancora bloccati al concetto di atto sessuale=procreazione, vecchio come il cucco e ignorato in primis dalle coppie etero, che scopano da sempre SENZA per questo procreare. E il sesso anale è uno dei contraccettivi naturali più usati, LO SAPEVI? Quindi la sodomia fa parte della sessualità etero come quella omo. La religione c’entra perchè è quella boiata su cui si basano i tuoi (s)ragionamenti da idolatra represso. QUALI studiosi considerano ancora l’omosessualità come malattia? Ma quelli attaccati al carrozzone cristiano/cattolico, ovviamente! Che però sono l’infima MINORANZA (giusto per parlare di dittature della minoranza, di cui vi riempite la boccaccia). Vi scagliate come isterici pure contro le lesbiche – che l’ano proprio non lo usano – e da li si vede il bigottume putrido che vi avvelena la mente bacata. Nella prossima puntata ti spiego il ruolo sessuale della BOCCA, che secondo te dovrebbe essere proibito in quanto creata solo per mangiare, bere, parlare e respirare. Patetico ignorante.

      1. Ti prego di indicarmi un testo, uno solo, di scienza o di fisiologia, dove si possa leggere una riga, solo una, che afferma che l’ano è un organo sessuale.
        Sarebbe un’enorme scoperta dopo milioni di anni ! SIGNORI : L’ANO ORGANO SESSUALE!
        Il fatto che qualche posto del corpo umano se titillato possa dare sensazioni gradevoli non vale certo a qualificarlo come tale !
        Moltissime zone del corpo se adeguatamente stimolate possono dare certe sensazioni
        Ad esempio nel corpo umano vi sono tutte le zone c.d.erogene, molto sensibili, ma non sono certo organi sessuali !
        Ad esempio molte persone, tra le quali il sottoscritto, godono quando una fa un massaggio alle spalle, quasi più di quanto uno alle palle…ma nessuno direbbe che le spalle sono organi sessuali
        Gli organi sessuali sono quelli che qualificano il sesso delle persone e sono quelli degli apparati genitali ( GENERARE ) o riproduttivi
        La tua distorsione contro natura ti ottenebra la mente, anzi l’acceca e dici cose pazzescamente insostenibili
        Se l’ano adesso si chiama organo sessuale, il piede fa parte dell’apparato digerente

        1. Se ti vai a leggere un libro di sessualità medica capirai queste cose, come anche altre informazioni riguardo la naturalità dell’omosessualità etc.
          Dopodiché finiscila di parlare di sesso attraverso il vocabolario visto che non ha nessuna validità nella descrizione della sessualità animale e umana che non compete ai dizionari.

          1. Ohia, questo legge le boiate autocontraddittorie della Bibbia e crede siano scienza e verità assoluta. Ma vada a dire ai tatuati e ai mangiatori di molluschi che sono “abominevoli peccatori contro dio” (panzane del Levitico), che così torna col culo a secchio.

            E’ un Urbano VIII che vuole insegnare astronomia a Galileo, su…

        2. La tua distorsione mentale contro natura chiamata RELIGIONE – una cazzata che in natura non esiste – ancora ti impedisce di rispondere a una semplice domanda che ti è stata posta più volte:

          Se l’ano non è organo sessuale, perchè è conformato **esattamente** per dare piacere SESSUALE (e non di altro tipo, tipo quello del massaggio)?

          Che poi tu goda sessualmente se ti massaggiano le spalle è evidente sintomo della tua personalissima devianza, non solo mentale a ‘sto punto.

          Altra domanda sempre evasa dal tuo cattocervello scoppiato:

          Perchè esistono termini come RAPPORTO SESSUALE ANALE e RAPPORTO SESSUALE ORALE se ambedue gli organi “non sono deputati al sesso”?

          Domanda finale che t’inchioda definitivamente:

          Perchè pure le donne GODONO se penetrate nel didietro, pur non avendo la prostata e non essendo l’ano – secondo te – organo sessuale?

          Ti ripetiamo che il Sole non gira attorno alla Terra – come “inoppugnabilmente” affermavate 300 anni fa – quindi le vostre boiate sull’omosessualità hanno la stessa valenza di quelle sul Sole. Ci arrivi, bigottardo?

      2. Se quando uno gode e raggiunge l’orgasmo, fuoriesce un liquido chiamato con la parola greca SPERMA che significa SEME, UN MOTIVO ci sarà !!
        Se il SEME, entrando nell’organo genitale femminile, può fecondare e realizzare il suo compito di SEME, UN MOTIVO ci sarà!
        Se il SEME, entrando nella cavità anale di qualche finocchiaccio, non può, nemmeno in potenza, assolvere al suo compito di seme e finisce per essere espulso con l’attività escrementizia, UN MOTIVO ci sarà !
        Se la NATURA ha escogitato il sesso perché la vita umana si trasmettesse attraverso l’incontro di due individui di sesso opposto, corredati dei rispettivi organi sessuali e se tutto questo non può avvenire tra due uomini che s’inchiappettano UN MOTIVO CI SARÀ !!!!!!!!!

          1. Allora esistono anche la pedofilia, la necrofilia, l’incesto, la coprofagia, gli omicidi e quelli che attraversano col rosso
            Che cavolo c’entra ?
            Il fatto che una cosa esista di per sè non c’entra nulla e non vale a qualificarla come cosa positiva o naturale

          2. Quelle cose che citi sono azioni volontarie oppure azioni causate da malattie mentali: dunque stai parlando di cose molto diverse; l’omosessualità è naturale come l’eterosessualità che dunque può essere vissuta e agita bene oppure male.

          3. Ancora collionate da collione quale sei, vero? Pedofilia, necrofilia, incesto, attraversamento col rosso e omicidi sono tutte attività che FANNO GRAVE DANNO AGLI ALTRI, mentre l’omosessualità consenziente non danneggia nessuno tranne il fegato e la bile di voi mentecatti repressi e ossessi.
            Non siete voi idolatri in un dio inventato che potete qualificare le vite altrui come “normali” o “anormali” leggiucchiando a comodo vostro cosiddetti “libri sacri” zeppi di boiate e assurdità.
            Il Sole non gira attorno alla Terra, le donne non sono “intrisecamente inferiori” e gli omosessuali non sono “anormali”. Fattene una ragione.

        1. eccoti , ti saresti tradito prima o poi… finocchiaccio, parola da ritardato mentale quale sei… Alessio / Domenico / Scipione / Giulio ecc… sei sempre il solito emerito testa di minchia. Ma davvero, non hai una vita??

        2. MA ancora insisti con ‘ste boiate da suora repressa mestruata con l’assorbente bloccato in fregna?

          Se un uomo mette il suo sesso nella cavità anale di una donna ed eiacula per godere senza conseguenze, UN MOTIVO CI SARA’!

          Ci arrivi che la sodomia è praticata da millenni in primis dalle coppie etero?

          Se lo mette nella bocca di una donna per ottenere piacere sessuale ed eiacularle dentro, secondo le tue collione teorie, dovrebbe essere condannato alla gogna in quanto “la bocca è fatta per altri usi”. Peccato che il sesso orale faccia parte dei preliminari del sesso!

          Ci arrivi che le tue boiate sulla “funzione primaria” degli organi non stanno in piedi? Pene, vagina, bocca e ano sono deputati anche al sesso oltre che a pisciare, mestruare, mangiare e defecare. Ci arrivi, mente-catto represso e ossesso?

          Ci arrivi che ripetere ad minchiam le tue minchiate non le rende più credibili? Minchiate sono e minchiate restano.

          Non hai più uno specchio a cui arrampicarti con le tue unghiacce sporche di nero, e continui a vomitare patetiche litanie sulla sessualità talmente contraddittorie che manco la Bibbia che citi a vanvera ne ha paragone.

  9. Ma un qualche piacere di tipo venereo : ci sono i nervi, sfregarli mi dà una piacevole sensazione : allora anche il culo deve essere un organo sessuale !
    L’organo sessuale, invece, è quello che permette di generare vita, non di cagare !
    L’ano è l’apertura esterna che segna la fine del tratto gastrointestinale e che permette all’essere umano di eliminare le FECI.
    GLI ORGANI SESSUALI sono quelli massimamente coincidenti con gli apparati genitali ( GENERARE ) o riproduttivi
    L’unica cosa che riproduce l’ano è la merda con contorno di finocchi !
    La sodomia è una particolare specie di lussuria, specie più grave di altri atti lussuriosi perché contro natura. Non solo è un atto irragionevole ma oltre ciò ripugna allo stesso ordine naturale e fisiologico dell’atto venereo proprio della specie umana: e questo si chiama vizio contro natura
    Ad esempio, avere un rapporto sessuale con la propria moglie solo per il piacere dell’atto in sé è un atto lussurioso, ma non è atto contro natura. Avere un rapporto omosessuale è invece un atto sia lussurioso che contro natura
    a motivo del fatto che in questo caso la copula è addirittura assente. È la modalità stessa presente in questi atti che elimina in radice la possibilità di soddisfare il fine procreativo e unitivo, ben prima dunque dell’intenzione di chi li pone in essere. Sono condotte che di loro – al di là dell’intenzione della persona – contraddicono la natura dell’atto sessuale, cioè i fini insiti nell’atto medesimo.
    L’American Psychiatic Association dal 1973 e l’Organizzazione Mondiale della Sanità solo dal 1990 hanno deciso di togliere l’omosessualità dall’elenco delle malattie, ma molti studiosi ritengono che queste prese di posizione siano conseguenza di pressioni politiche influenzate dai movimenti civili e non frutto di valutazioni scientifiche per cui persistono nella definizione dell’omosessualità come una patologia.
    Inutile che la si voglia buttare in religione che qui non c’entra proprio nulla
    Questa è la banalissima natura che attraverso il sesso ( con gli organi appunto sessuali o appunto genitali o appunto riproduttori ) garantisce la prosecuzione della specie e della vita umana.
    La prossima puntata, se richiesto, la dedicherò a spiegare altre due cose incredibili e controverse : il fuoco scalda e l’acqua è bagnata.

    1. Qui NESSUNO ha bisogno delle tue STRONZATE, smetti pure di spiegarci, e togliti dalle palle !!!
      Casomai non lo sapessi un SACCO di eterosessuali hanno rapporti anali e orali con la propria compagna… sei RIDICOLO

    2. Tuttavia la religione c’entra perché stai dicendo menzogne, dopodiché tu stai offendendo il prossimo ed è questo un atteggiamento molto molto sbagliato perché va contro il Cuore del Vangelo.

    3. Ma di che ciarli se l’omosessualità è presente nell’ordine naturale delle cose dalla notte dei tempi ed è presente persino nei PRIMATI, che sono i nostri più vicini parenti? Il vizio contro natura è quello dei vostri preti da cui suggete il veleno che poi secernete in giro: la castità, che non esiste in natura.
      Parlaci del sesso ORALE, piuttosto. Anche quello “contro natura”, visto che la bocca è fatta per altro? Sei un teopiteco che vuole insegnare astronomia a Galileo.

  10. Ma veramente volete spiegare a ‘sto psicopatico cosa sia il sesso ricreativo? Deve essere un neocatecumenale che vede il sesso solo per procereare. Non si rende conto che il sesso così concepito è il vero sesso animale, quello fatto dalla stragrande maggioranza delle specie in natura. Ma noi siamo essere umani, dotati di coscienza il sesso, la maggioranza delle volte, lo facciamo per divertirci, per godere… cosa che lui/lei non sa nemmeno cosa sia.

    1. Esattamente, e manco si accorge che se l’ano (la sua FISSAZIONE) non fosse un organo sessuale, non sarebbe naturalmente innervato con terminazioni deputate proprio a quello. Ciarla e bercia di “sfregarsi i nervi” per darsi piacere e non spiega perchè sfregarsi i nervi del braccio non dà piacere sessuale, mentre sfregarsi i nervi della vagina o dell’ano si. Non capisce nulla di fisiologia e pretende dar lezioni agli altri.

Lascia un commento