Hector Bellerin, il calciatore spagnolo vittima di omofobia: ‘mi danno della lesbica perché porto i capelli lunghi’

di

Il terzino dell'Arsenal vittima di omofobia da parte dei tifosi a causa del proprio look.

CONDIVIDI
224 Condivisioni Facebook 224 Twitter Google WhatsApp
1115 0

23enne difensore dell’Arsenal e della nazionale spagnola, Hector Bellerin è un terzino destro dalla velocità sorprendente.

Calciatore particolarmente ambito, Bellerin è incredibilmente finito nel mirino dei propri tifosi a causa del look, come confessato con coraggio dalle pagine del Times.

“Mi dicono ‘lesbica’ perchè porto i capelli lunghi, e poi continuano con tanti altri insulti omofobi. La maggior parte degli insulti mi arrivano online, ma alcuni si sentono anche allo stadio. E quando gioco male, la situazione diventa insostenibile”.

A tal punto pesante da costringere il giocatore a chiudere momentaneamente i propri profili socia, perché esausto dalle critiche: “Quello è stato il periodo peggiore, ho dovuto chiudere temporaneamente i miei profili per tutti gli insulti che ricevevo, poi ho deciso di tornare sui social. Molte persone mi dicono cose positive, ma è normale concentrarsi sugli insulti”. “Ogni giorno cerco di imparare a combattere questa situazione nel miglior modo possibile. Ma il problema è che la gente ha un’idea definita di come un giocatore di calcio dovrebbe sembrare, di come dovrebbe comportarsi e anche di cosa dovrebbe dire. Se ti comporti in un modo diverso, diventi un bersaglio. E questo è molto pericoloso. Nella vita dovresti sentirti libero di esprimerti liberamente. Le persone sono più felici se ci riescono.

Nato nella cantera del Barcellona e a Londra dal 2011, Bellerin ha giocato 154 partite e segnato 7 goal con la maglia dell’Arsenal, vincendo due Coppe d’Inghilterra e due Community Shield. Eppure ai suoi tifosi, incredibile ma vero, interessa più il suo taglio di capelli.

Leggi   Aggressione omofoba a Roma: in tre pestano un 21enne
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...