Russia 2018, la Federazione inglese autorizza la bandiera rainbow e lancia la campagna contro l’omofobia

di

Tre leoni rainbow per il debutto ai mondiali di calcio dell'Inghilterra.

CONDIVIDI
347 Condivisioni Facebook 347 Twitter Google WhatsApp
5969 1

Ieri sera l’Inghilterra ha fatto il suo debutto ai mondiali di calcio in Russia, contro la Tunisia, vincendo nei minuti finali per 2-1.

Sugli spalti della Volgograd Arena, ma soprattutto sul web, è comparsa una speciale bandiera ‘arcobaleno’ raffigurante i tre mitici Leoni. Three Lions Pride, associazione LGBT, ha chiesto ufficialmente alla Federcalcio inglese (FA) l’autorizzazione al nuovo look rainbow, progettato da David Gwinnutt, ottenendo il via libera.

Di Cunningham, del Three Lions Pride, ha dichiarato al Daily Beast: “La FA vuole assolutamente che sia vista, vuole che venga esposta. L’hanno approvata. Per dar vita alla bandiera abbiamo dovuto cestinare i diritti d’immagine. Indosseremo anche sciarpe appositamente progettate con lo stesso design. E’ una cosa molto limitata, non ci è permesso metterla in commercio, ma la FA vuole dare visibilità all’inclusione LGBTQ +“.

Da anni la FA, Federcalcio inglese, lotta per dire basta all’omofobia nel calcio, tanto dall’aver in più occasioni chiamato i calciatori gay della Premier League a fare coming out, senza paura alcuna. E non è finita qui. Sui social la FA ha dato il via ad una campagna ad hoc realizzata al fianco dell’associazione Stonewall proprio per i mondiali russi: “Noi siamo qui, tifiamo, non vivremo nella paura”. “Supportate la comunità LGBT + in tutto il mondo # WorldCup2018“.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Coppie gay pestate per un bacio e un abbraccio in strada: allarme omofobia a Parigi
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...