Svezia: dal 1° febbraio adozione ai gay

La legge votata dal parlamento lo scorso giugno entrerà in vigore il 1° febbraio 2003. Lo ha reso noto il governo di Stoccolma.

STOCCOLMA – Entrerà in vigore il 1 febbraio del 2003 la legge che consentirà alle coppie gay svedesi di adottare figli. Lo ha reso noto il governo di Stoccolma.

In base ai termini della nuova legge, le coppie gay la cui unione è stata registrata legalmente (è consentito in Svezia dal 1995), sono suscettibili di diventare genitori adottivi. Uno dei due partner, inoltre, potrà adottare il figlio dell’altro.

"Il nuovo provvedimento stabilisce che a determinare l’adozione sarà unicamente l’interesse del bambino e non l’orientamento sessuale dei genitori", ha dichiarato il ministro della Giustizia Thomas Bodstroem. "Nessuno ha il diritto automatico all’adozione. Adesso gli omossessuali ottengono il diritto di venir presi in considerazione come genitori adottivi", ha aggiunto il guardasigilli.

Il parlamento di Stoccolma ha votato la legge lo scorso giugno dopo un lungo e acceso dibattito.

Ti suggeriamo anche  Manuel, papà single gay: "Non nascondete ai figli la vostra sessualità" - la video intervista
Pride

Pride Month 2020: le parate non ci saranno, ma la nostra battaglia non si fermerà mai

Un Pride Month molto diverso, quello di quest’anno, ma il Covid-19 non ci impedirà di battagliare per i nostri diritti.

di Alessandro Bovo