Avvenire contro Amici: i suoi studenti sono bulli

di

Feroce critica della trasmissione di Maria De Filippi da parte del quotidiano dei vescovi. I suoi studenti sarebbero feroci bulli e gli insegnanti non avrebbero niente a che...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1265 0

In un editoriale intitolato "Il bullismo di certi intellettuali", Davide Rondoni, sul quotidiano della Santa Sede Avvenire, dice che «esistono due tipi di bullismo, quello becero di certi studenti, sguaiato e maleducato fino a far tenerezza dopo aver fatto rabbia, e quello beneducato e più acido di certi intellettuali. Perché se è bullismo allagare le aule e fare scherzi di dubbio gusto, è bullismo ancora peggiore titolare, come fa la prima pagina del quotidiano La Stampa, che "Amici è l’unica scuola che funziona".

Rondoni fa riferimento a un articolo apparso su La Stampa la cui tesi sarebbe apunto quella secondo cui il format di Maria De Filippi avrebbe dimostrato la bontà pedagogica della sua formula.

«La scuola in quella trasmissione – ha proseguito Rondoni – è una parodia irreale, funziona secondo regole volute dalla tv, e lo scopo che si persegue è il raggiungimento della fama e del successo. Amici e gli intellettuali che la blandiscono compiono uno dei peggiori atti di teppismo contro la scuola e la stessa vita dei ragazzi».

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...