Ballando con le Stelle, Tommaso Cerno parla di ‘omofobia senza precedenti’ e chiede l’intervento della Vigilanza

di

La politica italiana entra a gamba tesa sullo show di Milly Carlucci, a causa di un'ingiustificata e ingiustificabile polemica che puzza di omofobia.

CONDIVIDI
750 Condivisioni Facebook 750 Twitter Google WhatsApp
22856 7

Era facilmente intuibile che a calamitare le eventuali polemiche di Ballando con le Stelle 2018 sarebbero stati Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro, prima coppia di uomini nella storia del programma, ma nessuno avrebbe mai potuto prevedere che ad aprire le danze sarebbe stato uno dei cinque giudici.

Ivan Zazzaroni, storico volto dello show Rai, ha esternato il proprio fastidio nei confronti della coppia al debutto, sabato scorso, assegnando ai due uno ‘zero’, perché a suo dire l’estetica del ballo è legata ad un uomo in coppia con una donna.

Ieri sera, non contento, il giornalista sportivo è andato oltre, rifiutandosi di votarli. Incredibilmente Milly Carlucci, presentatrice del programma nonché colei che ha ‘benedetto’ il duo Ciacci-Todaro, ha dato spago a Zazzaroni, senza mai intervenire per spiegare tanto a lui quanto agli spettatori che da sempre, anche in tv, l’uomo balla con l’uomo, così come la donna balla con la donna. Roberto Bolle ha stregato milioni di italiani, proprio su Rai 1, danzando con Timofej Andrijashenko e Ahmad Joudeh, senza che nessuno muovesse ciglio. Giustamente.

Social scatenati contro il giudice Ivan, con centinaia di tweet al veleno ed uno in particolare da non sottovalutare. Quello di Tommaso Cerno, neo parlamentare eletto tra le fila del Partito Democratico che durante la diretta ha tuonato: Omofobia senza giustificazioni contro la coppia ciacci-todaro su RaiUno a #BallandoConLeStelle spero intervenga la vigilanza Rai‘. La politica italiana entra così a gamba tesa sullo show di Milly Carlucci, a causa di un’ingiustificata e ingiustificabile polemica che puzza di gratuita e medievale omofobia.

Update ore 11:30 – è arrivata la replica di Ivan Zazzaroni al cinguettio di Cerno: ‘Caro Tommaso, ora basta però: ci conosciamo e ci siamo chiariti (spero) privatamente. Alimentare una polemica lanciando accuse fuori luogo (omofobo) è un insulto alla tua intelligenza. E alla mia. Accetto il giudizio negativo sulla mia valutazione, ma finisce qui. Omofobo, no‘.

Update ore 14:00 – Zazzaroni annuncia, sempre via Twitter, che da sabato prossimo tornerà ad esprimere giudizi nei confronti della coppia Ciacci-Todaro: ‘Se per evitare di essere tacciato di omofobia (accusa intollerabile) è sufficiente attribuire un voto alla coppia Ciacci-Todaro, dalla prossima settimana lo darò.
Ho espresso un giudizio sincero ed esclusivamente estetico: non si è capito o, peggio ancora, non si è voluto capire‘.

Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...