Brooke: “Amo l’Italia. Girerò una fiction tutta per voi”

Katherine Kelly Lang, la famosissima protagonista di ‘Beautiful’ sarà ospite d’onore di ‘Ballando con le stelle’. E racconta i suoi progetti, molti dei quali in Italia. Compreso un festival del Cinema

C’era anche Gay.it all’incontro con Katherine Kelly Lang, l’affascinante Brooke Logan, che da anni ormai continua a stregare milioni di fedelissimi fan della soap più seguita al mondo. Oltre 5 milioni al giorno di telespettatori italiani  per Beautiful, di cui Brooke rappresenta uno dei, se non il personaggio chiave. Katherine Kelly Lang è atterrata a Roma in vista della sua partecipazione al seguitissimo programma del venerdì sera di Raiuno, ‘Ballando con le stelle’, dove sarà ospite d’eccezione, e dove danzerà al ritmo del cha cha cha. Un’insolita veste per l’affascinante Katherine Kelly Lang che, al contrario di quanto molti pensano, nella vita ha mille altri progetti, molti dei quali sta cercando di realizzare proprio in Italia. Le abbiamo chiesto di svelarli anche a Gay.it, durante la conferenza stampa al Foro Italico di Roma.

E’ uscito da poco un libro che si intitola ‘101 motivi per non smettere di guardare Beautiful’ di Giustina Porcelli. Quello di Brooke è considerato il personaggio leader della soap, senza il quale ci sarebbero stati molto meno matrimoni e senza il quale gli uomini avrebbero perso da un pezzo la libido. Lei come

definirebbe Brooke?Sarebbe una lunga storia. Penso che Brooke sia proprio una persona dolce e sensibile, ma che abbia una straordinaria capacità di mettersi nei guai.

Molti detrattori della soap considerano Beautiful alquanto diseducativa, soprattutto a causa del personaggio di Brooke, che ha avuto molti matrimoni con diversi membri della stessa famiglia. Come risponde a queste critiche?Brooke ha questo ruolo ormai da moltissimi anni. Ed è proprio per questo che con mio marito, che è uno dei produttori della soap, abbiamo pensato di dare al carattere del personaggio che io interpreto un cambio radicale. La Brooke che vedrete tra sei mesi vi stupirà.

Ti suggeriamo anche  Cecenia, la portavoce russa del Ministero degli Esteri sui gay uccisi: "Non sono affari miei"

Katherine Kally Lang ormai, nonostante sia una brava attrice e produttrice, viene identificata dalla maggior parte della gente con Brooke Logan. Quanto le ha dato e quanto le ha tolto questo suo personaggio?

Questa questione mi è stata posta diverse volte. Ma io nella vita reale sono così diversa nel carattere da Brooke, che mi piace interpretare questo ruolo. Poi, finite le riprese, torno a casa dalla mia famiglia è sono solo Katherine.

Ma non teme di essere identificata soltanto con il personaggio di Brooke?No. Brooke è una parte importante della mia vita, ma allo stesso tempo ho tanti altri progetti diversi da Beautiful che intendo realizzare.

 

Può dirci di più?

Mio marito (Alex D’Andrea, ndr.), ha creato una fiction nuova per l’Italia che si chiama ‘Senza Indizio’, e stiamo sentendo sia Rai che Mediaset per capire cosa ne pensano di un eventuale messa in onda futura.

In questa fiction ci sarà anche lei come attrice?Certamente, sarò la protagonista, e reciterò insieme a tantissimi altri attori americani. Questa fiction racconterà le vicende che coinvolgono un’ agenzia di detective.

Quante puntate saranno?

Prima realizzeremo la puntata pilota, poi decideremo la durata ed il numero delle puntate.

Impegni dunque sempre legati alla televisione?Non solo perché, sempre insieme a mio marito Alex, stiamo pensando di aprire delle beauty farm all’interno della grande catena di alberghi Baglioni. Inoltre Alex ha creato un bel Festival del cinema dedicato al cibo ed al vino, che adesso stiamo sviluppando in due regioni italiane. Per il momento posso solo dire che una delle due regioni in cui il progetto verrà realizzato sarà l’Umbria, mentre con l’altra regione siamo ancora in trattativa.

Ti suggeriamo anche  Trono gay, minacce anonime a Maria De Filippi: "Ora tremo"

Come mai ha deciso di accettare l’invito a ballare nella trasmissione di Milly Carlucci?Mi è sempre piaciuto il ballo, ancora di più da quando sono stata poco tempo fa, sempre in Italia, a vedere lo spettacolo di Christian De Sica, il musical ‘Parlami di me’.

Qual è il segreto della sua bellezza?

Fare una dieta equilibrata e cercare di tenermi in forma facendo sport. Mi piace molto l’ippica e la pratico molto spesso. 

Oltre a cavalcare, pratica altri sport?Mi piace molto fare footing, e spesso faccio le flessioni.

Lei è un esempio di come ci si possa mantenere in forma anche a quasi 50 anni. In un futuro pensa di ricorrere alla chirurgia plastica come la sua collega Hunter Tylo, Taylor di Beautiful?

Ognuno può fare ciò che ritiene più opportuno per se. Per me vale la regola che bisogna essere il più naturali possibili. Quindi non credo di ricorrere alla chirurgia estetica, anche perché ho fatto molto allenamento ed un buon lavoro di mantenimento con mio marito!!

 

Lei è anche una campionessa di ippica internazionale. Quando è iniziata questa sua passione?

Ho iniziato ad andare a cavallo sin da piccolina, ed ho cominciato a gareggiare all’età di 12 anni. E’ tanta la mia passione, che ho anche comprato alcuni cavalli di razza.

Ti suggeriamo anche  I Fantastici 5 tornano su Netflix, ecco i nuovi protagonisti

Cosa le piace dell’Italia?Tutto. Le bellezze artistiche, l’architettura, la cultura di questo paese. Ma anche il cibo, e lo stile di vita degli italiani.

Lei è diventata la testimonial dello spot sociale per la campagna di informazione sull’artrite reumatoide in favore dell’A.P.MA.R. Come mai questa scelta?

Nella mia vita sono stata molto fortunata, per cui ho deciso di prestare il mio volto, in modo che fosse utilizzato per un importante scopo sociale. Purtroppo anche mio marito è stato colpito da questa malattia, così come potrebbe colpire qualsiasi persona. Bisogna fare di più per sensibilizzare la gente verso ogni tipo di patologia.

di Michele Sabia