Busi rilancia: “Offese a Papa? Si offende benissimo da solo”

Lo scrittore torna sulla vicenda della sua eclusione dall’Isola dei Famosi: “Se mentre ero sull’isola avessi saputo quello che stava succedendo nelle diocesi di tutto il mondo…”

Lo scrittore Aldo Busi, ex naufrago dell’Isola dei Famosi radiato dalla Rai dopo aver accostato il nome di Benedetto XVI all’omosessualità, torna all’attacco: «Mi hanno detto che ho offeso il papa. Se avessi saputo solo un decimo di quello che stava succedendo in tante parrocchie inquisite in Europa e negli Stati Uniti e quasi per niente in Italia (ma per poco), avrei detto: "è impossibile offenderlo, oggi come oggi – dichiara al settimanale Diva e donna, in edicola domani – il papa si offende già da solo benissimo". Altro non c’è da aggiungere, a parte che, al solito, i mostri puntano il dito contro i capri espiatori».

E, proprio a proposito dello scandalo pedofilia che sta scuotendo l’ambiente ecclesiastico, ricorda: «A 9-10 anni – lo racconto nel mio romanzo breve La signorina Gentilin dell’omonima cartoleria – denunciai in un tema il primo dei tre preti pedofili avuti a Montichiari dagli anni ’50 agli ’80. Il tema venne portato in caserma, poi al provveditorato agli studi di Brescia, quindi di nuovo in caserma e, come ricompensa, i carabinieri andarono da mio padre, che mi diede tante di quelle botte. Ovviamente al don non fecero nulla».

Busi passa, poi, a parlare di politica e spiega di non essere andato a votare per le Regionali: «Già non avevo digerito il mea culpa e gli alti lamenti di Bersani per l’uscita dal Pd della Binetti e, poi, il giorno prima delle elezioni è apparsa la grande notizia riformatrice e progressista del leader della sinistra: "No al matrimonio tra omosessuali"».

Ti suggeriamo anche  "Chiamami col tuo nome": i due nuovi spot per la tv dell'attesissimo film di Luca Guadagnino

Intanto Simona Ventura, la conduttrice del reality da cui lo scrittore si è autoescluso, sta lavorando per farlo tornare in Rai. Se ci riuscisse? «Sarei tenuto ad andarci perché c’è un contratto firmato. Però il 31 marzo ho mandato un sms alla signora dicendole di non lottare troppo per me e che questa Rai non mi merita». Per il futuro, invece, annuncia: «Probabilmente riprenderò la rubrica tv Amici Libri» che gli aveva affidato Maria De Filippi.