CASA, CUCINA E AMORE

Intervista alla signora Ione di Gay tv. Un po’mamma, un po’ sorella, l’amica dei gay si presenta e si confessa, tra la passione per gli uomini e quella per la St.Honorè.

Un macchia d’olio sul vestito, la padella incrostata, un rubinetto che gocciola, una torta speciale per il proprio lui o lei, una ricetta gustosa per una serata impeccabile… chi non vorrebbe ricevere consigli e suggerimenti rapidi per tutti quei piccoli problemi che attanagliano la nostra vita di tutti i giorni? L’irresistibile Signora Ione offre un indispensabile pronto soccorso ad ogni disastro casalingo. Lo fa con le sue pillole quotidiane di economia domestica "Mai dire mai" che presenta ogni giorno su Gay.tv, la prima emittente interamente gay nata da pochi mesi, e che ha già conquistato il cuore di molti.

La Signora Ione ha il look tipico dell’amica dei gay: un po’ mamma, un po’ sorella maggiore, sa capire cosa si muove dietro un innamoramento, e sa dare un aiuto senza essere invadente e senza giudicare. Per conoscerla meglio, potete guardarla su Gay.tv (è un canale satellitare in chiaro, non occorre alcun abbonamento) nei mesi di Luglio e Agosto alle ore 10.30, 12.45, 18.15 e 20.45. Ma per cominciare, godetevi la sua presentazione in questa atipica e brillante intervista.

Cosa non ti piace di te?

Niente

Cosa ti fa piacere un uomo?

Che sia socievole, che sia alto e abbia tutti i suoi capelli e gli occhi azzurri e il portafoglio a fisarmonica

Cosa ti fa piacere una donna?

Ti suggeriamo anche  Bacio gay nella serie "L'Esorcista", il produttore: "Si fottano gli omofobi"

La sincerità. Le donne devono essere leali. Spesso non lo sono. Anzi. A volte ci si fa la guerra tra donne.

Cosa ci vuole per diventare amica?

A volte sono incomprensibile, bisogna fare uno sforzo per capirmi. Sono lunatica e umorale. Ma non mi arrabbio facilmente, anzi di solito mi passa subito.

La volta che sei stata più felice?

Alla mia prima comunione, è stato il giorno più bello della mia vita. Ero in collegio e quella volta mi portarono per la prima volta a pranzo fuori. Ero emozionantissima.

La volta che sei stata più infelice?

Quando mi hanno rubato i bauli alla stazione di Napoli. Avevo 20 anni. Mi sono fidata di uno scugnizzo che si era offerto di badare ai miei bauli, mentre facevo il biglietto. Al mio ritorno non trovai né bauli né ragazzino. Pensa gli avevo anche dato cinquemila lire. Erano soldi allora.

Se avessi la bacchetta magica mi trasformerei in…?

Vorrei avere il potere di sistemare tutta la mia famiglia in ogni senso. Ma nel senso buono dico…

Cosa sognavi di fare da grande?

L’infermiera. Mi piaceva l’idea di essere utile a qualcuno. E poi le infermiere, si sa, piacciono tanto agli uomini.

Quante volte ti sei innamorata?

Tre volte. Ma il primo amore non si scorda mai.

Ti suggeriamo anche  Marco Predolin shock: "Prendiamo Malgioglio e lo mettiamo sul rogo"

Lo sbaglio che non rifaresti?

Di dire tante bugie

Le persone che più ammiri?

I miei figli e i miei nipoti

Il rosso o il nero?

Il nero, perché è elegante, ma il mio colore preferito è il turchese

Il capriccio che non ti sei mai tolta?

Andare in crociera, un po’ come Love Boat, mi sarebbe davvero piaciuta, magari con Little Tony che mi canta la canzone…"Mare profumo di mare…"

L’ultima volta che ti sei arrabbiata?

Un mese fa, ma non voglio ricordarla

Cosa arriveresti a fare nel nome dell’amore?

Digiunare per otto giorni di seguito, anzi l’ho già fatto sempre per il mio primo amore. Mi ricordo che non potevo consolarmi neanche con la musica perché lui suonava il pianoforte e tutto mi parlava di lui.

La tua qualità nascosta?

E’ cosi nascosta che non posso dirvelo.

Il difetto che non correggerai mai?

Quello di farmi i fatti degli altri. Mi devo sempre intrufolare nelle vite degli altri. Ma non faccio mica la pettegola però.

La cosa di cui più ti vergogni?

Non ho grandi cose di cui vergognarmi, ma conosco delle persone che dovrebbero proprio farlo.

La cosa che ti fa più paura?

Il buio. Dormo ancora con uno spiraglio di luce che entra dalla finestra.

In un amore cerchi…?

Tutto. Ma proprio tutto. Non faccio sconti per nessuno.

Ti suggeriamo anche  "Chiamami col tuo nome": i due nuovi spot per la tv dell'attesissimo film di Luca Guadagnino

E’ bello…?

ricominciare ogni volta. Dal lavoro all’amore… e poi è bello lavorare a Gay tv…

E’ brutto…?

Se andassi sotto ad una macchina, sarebbe veramente brutto.

Ti fa veramente schifo…?

Gli uomini con la barba lunga e i capelli lunghi… mi fanno ribrezzo… o se proprio devono portarli che siano puliti però.

La qualità che vorresti avere?

Vorrei essere più paziente. A volte corro troppo… Dove mi credo di andare? Mah…

Le tue manie… ?

Gioco a carte. Solitari e scopa d’assi. Sono campionessa, tra le mie amiche, di pinacola e scala quaranta. E poi, il fumo. Si, lo so, dovrei smettere ma non me ne importa niente… perché con Ione a tutto c’è rimedio.

La tua stagione preferita?

La primavera perché fa meno caldo e meno freddo.

Preferisci il cane o il gatto?

Il cane. Ho un San Bernardo e un Husky.

Qual è il peccato capitale che rischi di più?

Decisamente la gola. Posso resistere a tutto tranne che ai dolci, soprattutto alla St. Honorè.

Cosa pensi piaccia di te agli altri?

La mia spontaneità. Io sono così.

Come ti immagini il futuro?

Brillante, divertente e ancora tanto tempo da passare a Gay tv.

Qual è la pazzia più grossa che hai fatto?

Fare il provino a Gay tv, ma la pazzia più grossa l’hanno fatto loro a scegliermi…