David Letterman: mercoledì l’ultima puntata dello show

di

Si chiude il sipario su David Letterman. Ricordate cosa disse sulle nozze gay?

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
6974 0

“È la fine di un’era” si legge su Twitter. Ed è proprio così: dopo 22 anni di carriera, più di 6 mila puntate che hanno tenuto compagnia a milioni di america, David Letterman spegne i riflettori e va in pensione.

Un programma iconico che ha visto protagonisti i personaggi più influenti dello showbiz statunitense. Presidenti, attori, cantanti: tutti, almeno una volta, si sono seduti di fronte alla scrivania dell’elegante presentatore dall’ironia graffiante.

Un anno fa, era l’aprile 2014, l’annuncio: “Vado in pensione – dichiarò durante la puntata – grazie a tutti”. Mercoledì 20 maggio 2015 è il giorno dell’addio con l’ultima puntata del Late Show with David Letterman.

David Letterman sui diritti lgbt

Il noto presentatore ha in diverse occasioni sostenuto la causa lgbt. Tra le dichiarazioni più interessanti, ricordiamo quando nel 2013 Letterman, confrontandosi di politica con la giornalista dichiaratamente lesbica Rachel Maddow, commentò così la questione:

“Sono stanco e nauseato. Credo abbiano superato il limite dell’assurdità… questa discussione fatta di politica e di religione sui diritti dei gay. È assoluta stupidità. Gli esseri umani hanno il diritto di fare quel che vogliono. Semplice. Fine della storia. Caso chiuso, buona notte”.

Lamentandosi dei politici repubblicani che ostacolano la discussione sui diritti gay, ha poi aggiunto: “È più che imbarazzante se ci pensi. Su cosa basano la loro opposizione? Be’, in realtà sul nulla”.

Anche questo è David Letterman.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...