‘Duas Caras’: in onda in Brasile la prima telenovela LGBT

La prima puntata è stata trasmessa domenica scorsa dal canale Globo, nella fascia di massimo ascolto. E il network assicura che non ci saranno censure.

E’ probabilmente la prima telenovelas dominata da temi GLBT che va in onda e non poteva essere prodotta se on in Brasile, la patria, ormai da decenni, delle telenovelas, diventate poi ‘soap opera’.

‘Duas Caras’ (due uomini), è andata in onda per la prima volta domenica primo ottobre sul canale Globo, storico produttore di telenovelas che l’ha trasmessa nell’ora di punta, subito dopo le notizie, in quella che per la tv italiana è la fascia protetta popolata da Strisica la notizia, Papi e pacchi a sorpresa.

I protagonisti sono un ragazzo e una ragazza innamorati dello stesso giovane. I due avranno anche una relazione ‘di convenienza’  fra loro che darà il via a un susseguirsi di drammi e tragedie come vuole la tradizione fin dai tempi de ‘La schiava Isaura’. 

Stando ai dati dello share medio di quella fascia oraria, a guardare ‘Duas Caras’ potrebbero essere 50 milioni di spettatori brasiliani. Il mondo LGBT entra a pieno titolo nelle famiglie del più grande paese sudamericano che ha fatto delle telenovelas un appuntamento irrinunciabile

I produttori dicono che non sarà un modo per "mitigare" l’omosessualità del protagonista, che avrà, nella storia, anche "risvolti positivi per la sua sessualità".Il mondo GLBT, quindi, entra nelle telenovelas tanto amate dagli spettatori brasiliani, una vera e propria istituzione familiare nel paese della samba, e lo fa proprio nell’orario di massimo ascolto che conta punte di 50 milioni di spettatori per il solo Brasile.

Ti suggeriamo anche  Brasile, assassinata Marielle Franco nera e attivista LGBT

Dopo il taglio, che suscitò molte polemiche, della scena finale della serie ‘America’, trasmessa sempre da Globo nel 2005, in cui si  vedeva un bacio tra due uomini, questa volta il network assicura che non ci sarà nessuna censura sulle scene palesemente omosessuali.