“Glee” compie 10 anni e forse arriverà il revival: ecco chi sarebbe favorevole e chi no

Molti fan desiderano un reboot di ‘Glee’, vista l’onda revival attualmente in corso, ma davvero può essere una possibilità?

La serie tv “Glee“, vincitrice di 4 Golden Globes, 1 GLAAD Award e 1 Emmy Award, compie 10 anni dalla sua prima messa in onda negli Stati Uniti e, a soli 4 anni dalla sua fine, si parla già di un reboot.

Nella serie televisiva, intelligente mix di musical-comedy e (teen) drama, gli studenti del liceo William McKinley appartenenti al ‘Glee Club’ competono in cori rivali, imparando man mano a diventare una squadra compatta e unita.

Kurt & Blaine e tante tematiche LGBT+ in ‘Glee’

Kurt e Blaine, coppia gay amatissima di 'Glee'

Glee”, le cui colonne sonore hanno venduto oltre 53 milioni di singoli e 13 milioni di album in tutto il mondo, è stata tra le serie tv più amate dalla comunità LGBT+ di quest’ultima decade, sia per le numerose performances dedicate ad icone gay della musica che per le temitiche affrontantate, in cui l’omosessualità era tra le principali.

Nella prima stagione, infatti, Kurt lotta con la sua sessualità e i suoi sentimenti per Finn (intepretato dal compianto Cory Monteith) e negli anni successivi intesse una relazione amorosa con  Blaine (Darren Criss).

La coppia del piccolo schermo diventa così celebre ed amata da esser poi nominata una de “le coppie TV più amate del millennio”!

Gli attori favorevoli al reboot di ‘Glee’

Specialmente negli ultimi due anni, l’operazione revival non si è fermata un attimo: “Streghe”, “Veronica Mars”, “Beverly Hills 90210” ora “BH90210“, “Gossip Girl” e “Buffy” (in arrivo prossimamente) e adesso anche “Glee” potrebbe aggiungersi alla lista.

Ti suggeriamo anche  El Corazón Nunca Se Equivoca, arriva la prima storica telenovela gay

L’attrice Lea Michele, Rachel Berry nella serie, si è detta entusiasta e ha commentato dicendo:

“Adoravo interpretare Rachel Berry, Adoravo tutti i membri del cast, era una cosa davvero speciale. Avevamo la possibilità di entrare nelle case delle persone con la musica e con questi personaggi che erano così legati. Lo rifarei subito!”

Anche Jane Lynch, che in “Glee” interpretava la coach (poi preside) Sue Sylvester, è assolutamente pro:

“La serie era una combinazione vincente data dall’unione di vari elementi. Penso che dovrebbero andare in un nuovo liceo, con nuovi ragazzi, un nuovo coach e rifare tutto da capo“.

Chris Colfer aka Kurt non è a favore al ritorno di ‘Glee’

Però l’attore Chris Colfer, che ha ottenuto una nomination ai Golden Globes per il ruolo di Kurt Hummel nella serie comico-musicale, non è  della stessa idea.

Chris Colfer, intervistato da “USA Today” a proposito di questo probabile reboot della serie creata da Ryan Murphy (lo stesso genio dietro a “Nip/Tuck”, “American Horror Story”, “American Crime Story” e”Pose”, tra le altre) ha detto: “Non fa per me” e ha aggiunto:

Glee” è stata un’esperienza incredibile e mi ha cambiato la vita però, e qui penso che la cosa migliore sia citare Dolly Parton: ‘Nessuna quantità di denaro può comprare i miei ricordi di allora, ma nessuna quantità di denaro può farmi tornare indietro e rifare tutto da capo.”

Chris Colfer parla regolarmente con alcuni dei membri del cast, tra cui Ashley Fink (Lauren Zizes), Jenna Ushkowitz (Tina Cohen-Chang) e Amber Riley (Mercedes Jones), ma non hanno mai affrontato nessun discorso inerente al futuro della serie.

Ti suggeriamo anche  The Bravest Knight, due papà gay con figlia adottiva nella nuova serie animata Hulu

In attesa di sapere che cosa ne sarà del futuro della serie e se ci sarà un “Glee 7″ oppure no, Netflix ha reso disponibile l’intera serie sulla sua piattaforma per chi desiderasse rivederlo o avere l’occasione di seguirlo per la prima volta.

Glee 7 si fa? Aperta la strada ad un reboot