Grande Fratello Vip, la Marchesa d’Aragona contro l’omofobia: ‘è vergognosa, va condannata’

di

All'interno del Grande Fratello Vip si parla di omofobia e amore gay grazie alla Marchesa d'Aragona e ad Ivan Cattaneo.

CONDIVIDI
218 Condivisioni Facebook 218 Twitter Google WhatsApp
2253 1

Archiviato il ‘caso omofobia’ riguardante Enrico Silvestrin, all’interno della casa del Grande Fratello si continua a parlare di omosessualità, grazie soprattutto alla presenza di Ivan Cattaneo.

Nel pomeriggio di oggi gli inquilini della casa più spiata d’Italia hanno portato avanti una discussione legata proprio alla comunità LGBT, con la Marchesa d’Aragona, volto tv lanciato da Pechino Express, nostra fiera sostenitrice.

“Deve essere la cosa più brutta che esista, nascere in un corpo sbagliato. Penso che la cosa più brutta, che veramente va condananta, è l’omofobia. Ci sono ancora genitori che cacciano i figli perché sono gay, è una cosa vergognosa. I miei più cari amici sono tutti gay”.

Chi ha parlato della propria vita privata, invece, è stato Cattaneo, visibilmente scosso nel ricordare il suo ultimo nonché storico fidanzato.

“Tutti i miei amori passati non mi hanno dato mai niente. Non ho mai avuto nessuno che mi abbia voluto bene. Nessuno mi ha mai amato”, ha confessato l’artista a Silvia Provvedi, prima di lasciarsi andare ad un momento di sconforto.

“Mi è venuto in mente che lui è in America con il suo nuovo compagno”. “Non stiamo più insieme da tanto tempo, ma ci ho pensato. Stavamo insieme da 18 anni. Era già finita da un pezzo, però poi stavamo comunque insieme. Lui è partito e si è fidanzato dopo cinque anni circa“.

Leggi   Bulgaria, vandalizzati cartelloni con coppie LGBT che contrastavano l'omofobia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...