I GAY DELLA PORTA ACCANTO

Sesso e amore: arriva "Queer as folks"! Parte finalmente in Italia la sit-com gay che ha conquistato inglesi e americani. Su Gay.tv da lunedì, versione integrale e senza censure. Con talk-show.

Clicca qui per la galleria di foto e i video di Queer As Folk

Manchester, una bellissima e magica notte: Stuart e Nathan si incontrano casualmente davanti ad un locale gay ed è subito elettricità tra loro. Intanto Vince, amico di Stuart, rimorchia un "super-muscolo". La notte di sesso delle due coppie, però, viene interrotta da una telefonata dall’ospedale: è nato Alfred, figlio di Stuart, che ha donato il seme a Lisa e Romay, amiche lesbiche. Per una nuova vita che nasce, un nuovo amore che sboccia: Nathan spera di poter coronare il suo desiderio di fare l’amore con un ragazzo per la prima volta in vita sua. Ce la farà?

Parte così, con una serie di immagini shock e di colpi di scena la sitcom gay più attesa della storia della televisione italiana, quel "Queer as Folk" che finalmente da lunedì 13 maggio potremo vedere su Gay.tv (noi vi proponiamo in anteprima una galleria di foto e quattro video piccantissimi, cliccate qui). Dopo gli annunci disattesi della 7 che avrebbe dovuto mandarne in onda una versione leggermente edulcorata, la neonata emittente satellitare in chiaro dedicata al mondo omosessuale ne trasmetterà la versione integrale, senza censure, doppiata in italiano sotto la direzione di Fiamma Izzo (ma forse nella replica della domenica, potremo goderci la versione originale in inglese…). Ogni lunedì, saranno trasmesse di seguito due puntate della vecchia serie e le due della nuova, per un totale di sei settimane di programmazione: prima e dopo ogni episodio, la Pina, mitica voce di Radio DJ, condurrà "Queer As Talk", dibattito sui temi della puntata con ospiti e interventi dal pubblico.

Ti suggeriamo anche  Queer as Folk, Charlie Hunnam apre alla reunion

"Queer As Folk" ha conquistato il pubblico inglese e americano, e non solo quello gay, grazie a una rappresentazione senza falsi moralismi e senza censure del mondo degli adolescenti, soprattutto di quelli gay.

Attraverso la storia di Stuart (interpretato da Aidan Gillen, è lo stereotipo del gay: un ottimo stipendio, lavora in PR, estremamente attraente e sicuro di sé, talmente sicuro di sé da sfociare nell’arroganza) di Vince (Craig Kelly è il personaggio più amabile e simpatico della serie, sempre con la battuta pronta e una cotta irrisolta e non corrisposta per Stuart) e di Nathan (Charlie Hunnan, pur avendo solo 15 anni, è straordinariamente intelligente nel manipolare le altre persone ed ottenere ciò che vuole, e allo stesso tempo incredibilmente innocente nel suo rapporto con Stuart), la sitcom apre uno squarcio nella vita di un gruppo di giovani: le loro storie d’amore, gli incontri per puro sesso, il rapporto con la droga e con l’immagine sociale, tutto viene ritratto con schiettezza, creando un prodotto unico nella storia della Tv, che ha fatto epoca e che ha affascinato migliaia di telespettatori.

Ma "Queer as Folk" non è l’unica attrattiva di Gay.tv, l’emittente pensata prevalentemente (ma non esclusivamente, abbasso le ghettizzazioni!) per un pubblico gay: talk show, film a tematica, inchieste, musica e quant’altro, creeranno a partire da lunedì 13 maggio un palinsesto attrattivo e dinamico (per scoprirne i retroscena, leggi l’intervista all’ideatore dell’emittente) una vera novità nel panorama televisivo attuale.

E senza alcun canone: Gay.tv sarà visibile in chiaro a tutti i possessori di una parabola (per sapere come sintonizzarsi, potete consultare il sito www.gay.tv).

Ti suggeriamo anche  Costantino: “Il nuovo Pechino Express sarà super LGBT e fisicamente devastante”

I programi parteranno domenica sera alle 22 con una mega-festa direttamente dagli studi ultra-moderni di Gay.tv, piena di ospiti di eccezione: Elenoire Casalegno, Justine Mattera, Filippo Nardi, Stefano Gabbana, Omar dei Timoria, Andrea Pellizzari, Molella, Simona Bencini (Dirotta su Cuba), Delta V, Ivan Cattaneo, Individuals, La Pina (Radio Dj), Fabio Canino, Sabrina e Alessandro di Viva, Kris… insieme, ovviamente, a tutti i giovani conduttori e animatore della nuova emittente.

Qualche anticipazione sulla programmazione della prima settimana? A "Quante storie", rubrica dedicata al coming out raccontato dai diretti protagonisti, la vicenda di un giovane animatore in un oratorio, presentata da Luca Zanforlin; a seguire, a "Ping Pong" Franco Grillini, deputato Ds e presidente onorario Arcigay, e Titti De Simone, deputata di Rifondazione e presidente Arcilesbica, si intervisteranno vicendevolmente. E ne vedremo delle belle…

Clicca qui per la galleria di foto e i video di Queer As Folk