Il Moige censura George Michael

La popstar lancia il singolo in uscita il 18 marzo con un videoclip all’insegna dello scandalo, da mandare in onda di pomeriggio, durante "Quelli che…": ma i genitori insorgono.

Il Moige torna all’attacco: questa volta, nel mirino del morigeratissimo – e morigerante – organismo dei genitori, più volte protagonista di batagglie censorie per la presena in Tv di gay e lesbiche, c’è il nuovo video di George Michael. La popstar inglese, omosessuale dichiarato – almeno dopo essere stato colto con "le mani nel sacco" in un bagno pubblico… – lanica il nuovo album in uscita fra pochi mesi, presentando un singolo "Freeek!" atttrverso un videoclip all’insegna dello scandalo.

Nel costosissimo video, vengono presentate le malformazioni naturali e robotiche del corpo umano, la follia e la depravazione, con contenuti espliciti e provocanti a lungo coperti dall’assoluto riserbo. Un tripudio di effetti speciali, in bilico tra tecnologia e fantascienza, accompagnano le scene più torbide e sensuali.

Diretto da Joseph Kahn, il video di Freeek!, ha spiega la Universal "è una completa carrellata sul panorama dell’immaginario sessuale nelle più svariate sfaccettature".

S’intendeva mandarlo in onda domenica a «Quelli che…» di primo pomeriggio, ma il Moige è insorto e protesta anche il sen. Bonatesta del Comitato di vigilanza. Ora si pensa a Chiambretti.

Ti suggeriamo anche  Gf Vip, Marco Predolin a Lorenzo Flaherty: "Sei troppo uomo, non ti fai schifo?"