Il vaffa alla D’Abbraccio. Arriva la querela di 300mila euro

Anna Tatangelo rischia grosso per il “vaffa” lanciato alla ex pornostar durante i provini di X-Factor. Milly D’Abbraccio ha detto di voler querelare la cantante e un risarcimento di 300mila euro.

Dopo la famosa lite avvenuta durante i casting di X Factor tra Anna Tatangelo e Milly D’abbraccio, quest’ultima è ricorsa a dei provvedimenti legali. La pornodiva, infatti, pare proprio non aver mandato giù quel "vaffa…" della Tatangelo, alla quale ha chiesto ben 300.000 euro.

"Sono stata sfruttata. Il video solo su YouTube è stato visto 600mila volte. E io non ne ho avuto nulla. Mandarmi "Affan…" mentre ero di spalle è da vigliacchi! E poi, quella frase («quando la persona è niente l’offesa è zero») la Tatangelo poteva risparmiarsela! Mi ha mandato affan…. e non si doveva permettere, i ragazzi devono avere rispetto per i grandi" ha spiegato la D’Abbraccio, dimenticando che è stata proprio lei a provocare Anna sulla sua vita privata e sulla sua relazione con Gigi D’Alessio.

La D’Abbraccio si era presentata in veste di produttrice della sua compagna interessata ad entrare nel talent show Rai. Tuttavia, secondo la Tatangelo, la cantante, Martin J Cambi, non possedeva i requisiti per accedere al programma. Tanto è bastato per accendere il fuoco tra le due donne che se ne sono dette di tutti i colori fino a raggiungere l’apice con il "Vaffa…" pronunciato dalla giudice.

Ti suggeriamo anche  "Chiamami col tuo nome": i due nuovi spot per la tv dell'attesissimo film di Luca Guadagnino