LA CUCINOTTA SCEGLIE I GAY

di

Giovedì 5 giugno alle 18.00, la madrina del World Pride 2000 sarà a Close Up, su Gay.tv: "Devo ai gay se sono quella che sono". Intanto l'emittente milanese...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1227 0

MILANO – La bellissima attrice siciliana interprete de “Il Postino” di Massimo Troisi e de “I Laureati” di Leonardo Pieraccioni, madrina del World Pride romano del 2000, interverra’ durante Close Up, la coloratissima trasmissione pomeridiana di GAY.tv, per ripercorrere le tappe fondamentali della sua carriera e raccontare il suo rapporto con l’universo omosessuale.

«Sono orgogliosa di avere tanti amici gay – ha detto Mariagrazia – Devo ad alcuni di loro il fatto di essere diventata quello che sono. Non mi piacciono pregiudizi nè discriminazioni. E’ assurdo che nel 2003 ancora ci sia gente che storce il naso». Ma soprattutto, aggiunge l’attrice, «non nascondo il fatto che mi piacerebbe debuttare in tv con un’emittente così originale e innovativa». Cucinotta sarà presto al cinema con «Mariti in affitto», accanto a Brooke Shields e Pierfrancesco Favino, e su Raiuno nella fiction «Marcinelle» accanto a Claudio Amendola. In estate tornerà ancora negli Usa e poi realizzerà un progetto di cinema tutto italiano di cui non può rivelare nulla: «E’ una storia bellissima di cui non posso anticipare nulla che mi vedrà al fianco di alcuni degli attori che hanno fatto la storia del cinema italiano e non solo».

Mariagrazia Cucinotta inoltre cogliera’ l’occasione per salutare Angelo Perrone, suo ufficio stampa ma anche grande amico, in procinto di lasciare l’Italia alla volta di Los Angeles.

In studio con lei i giovani veejay della rete, Alex, Diego, Mattia, Samuel e Pedro, anche lui in partenza, ma per il Portogallo, il paese che, tra tanti in cui ha vissuto, forse lui sente più suo. Pedro è amatissimo da molti spettatori di GAY.tv: il suo charme latino, la sua ingenuità testarda, quell’ombra imbronciata da vagabondo della vita, quelle sue opinioni limpide, che diventano tortuose nel suo italiano inventato, sono sfaccettature che non sono rimaste nascoste dietro il video. Anche noi vogliamo salutarlo con un piccolo omaggio: la sua intervista e galleria di foto (clicca qui) rilasciata a Gay.it quando cominciò la sua avventura a Gay.tv.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...