LE BELLEZZE DEL CALCIOMERCATO

Ogni domenica li vedremo saettare sul campo. In questi giorni sono sul mercato. Ma chi sono i calciatori italiani? Alcune notizie, anche piccanti, e una grande galleria di foto per conoscerli meglio.

Clicca qui per vedere le gallerie dei calciatori più belli. (Trovi altre foto di calciatori e divi su https://www.gay.it/boys2000)

I giochi son fatti. I balletti multimiliardari degli eroi del pallone si sono chiusi. Cioè quasi, tanto c’è sempre un qualche colpo di scena da vendere al momento giusto. Ma, insomma, siamo lì, con la Champions League che è già iniziata ed il campionato che incombe. Quindi, tirate un po’ le fila, anche gay.it si butta sul mercato.

Stilando una particolare raggruppamento in gironi all’italiana, dei giocatori di serie A. Un po’ scherzosa e un po’ no. E, con l’occasione, vi propone una galleria di foto dei più sexy protagonisti dei nostri stadi.

Primo gironeI bellissimi. Sono quelli che si ricordano per come sudano e sorridono, più che per come fanno andare la palla. Non che siano delle pippe, per carità, ma l’estetica supera l’abilità in campo.

Stefano Bettarini – Venezia (foto sopra). Marito di Simona Ventura, deve subire insulti irripetibili all’indirizzo della consorte quasi tutte le domeniche. Giustamente se ne frega e, appena può, si concede apparizioni sulle passerelle milanesi. Ha un fisico bestiale e se lo può permettere.

Fabio Galante – Torino. Ex Inter, che anni fa si fece notare per il lancio di gavettoni da un hotel di Napoli. E per una lunga storia con l’ex velina (tanto per cambiare) Laura Freddi. Difensore di cattive maniere, tocca con più facilità le caviglie degli avversari che i palloni passati dai compagni.

Matteo Ferrari – Parma. Afro – Italiano dalle movenze plastiche. Ogni tanto perde la bussola, ma è ancora un ragazzo. All’Inter non aveva dato il meglio di sé, ma si trattava di un male comune, da curare in case chiuse, ma chiuse bene. Il cognome italiano disorienta gli imbecilli delle curve che vorrebbero fargli buu.

Ti suggeriamo anche  Stasera Casa Mika eletto miglior programma d'intrattenimento d'Europa

Nuno Gomes – Fiorentina. Ancora inespresso il Portoghese dallo strabismo di Venere. A Firenze si è comunque fatto apprezzare tanto per i gol quanto per i capelli fluenti e le cosce possenti. Atteso dalla panchina. Poco male: sarà più facile ammirarlo da dietro la schiena.

Secondo gironeI bravissimi.

Damiano Tommasi – Roma. Faccia da delinquente in stile Pino Pelosi, animo da angelo, stile boy scout. Il contrasto farebbe la disperazione dei redentori che poi lo scoprirebbero più redento di loro. Gioca per la Roma, per i bimbi che hanno fame, per Sarajevo. E per moglie e figli: guardare e non toccare.

Gabriel Batitusta – Roma (foto sotto). In Argentina (e a Firenze) lo chiamavano El camìon. E chi non vorrebbe farsi investire da un simile autoarticolato? Possente come un toro, forte come un leone, statuario come un bronzo di Riace. Il suo punto debole sono i rigori e le gambe troppo tozze. Peccati veniali. Venialissimi.

Roberto Baggio – Brescia. La poesia in veste di giocatore di calcio. Disse no a Madonna che ai Mondiali ’94 lo invitò a cena. Lui è tutto pallone, figli e Andreina, la compagna di classe che ha impalmato. Col codino o senza, poco importa: ci farà sempre battere il cuore.

Gaizka MendietaLazio. Bello non è. Ma un tipo sì. Basco col casco. Biondo, come non si addice agli spagnoli e col musetto di topo. In Spagna ha fatto miracoli. Qui deve sostituire Nedved in campo, nei cuori e negli occhi. Impresa dura.

Ti suggeriamo anche  Rugby e sport mostrano i denti contro l'omofobia

Terzo gironeI bellissimi e bravissimi.

Pavel Nedved – Juventus. Caschetto biondo, occhi di ghiaccio, conteso per mesi da Moggi e Cragnotti amanti desiderosi. Maniaco del training, si allena anche la mattina di Natale. Quante energie buttate via: alzi la mano chi non vorrebbe farlo sudare in modo più peccaminoso.

Andriei Shevchenko – Milan. Si è riciclato la vecchia fidanzata di Piersilvio Berluschino, tale Kirsten Patiz. Al tempo rifiutò moglie italiana per diventare comunitario. Ci è riuscito senza scalfire la purezza, grazie alle norme Uefa. Gli hanno messo accanto Inzaghi: una bella coppia.

Francesco Totti – Roma. Er Buro de oro. Pupone de’ Roma. Senso dell’umorismo carente, pube prestante. Ha lasciato la Mazza (Maria) e si ammolla con gli amici nelle acque. Campione delle parole tronche (gioca’, parla’, ecc) non è un campione di oratoria, ma bastano poche emissioni gutturali per eccitare i microfoni dei giornalisti sportivi.

Alessandro Nesta – Lazio. Probabilmente il migliore del mondo nel suo ruolo. Perbenista e noiosetto. Il contrario del Pupone, anche se suo concittadino. Sguardo vacuo, capello stiratissimo con fascetta nera a custodia della messa in piega. Molto bello, ma poco arrapante.

Quarto gironeGli enigmi.

Ronaldo – Inter. Il fenomeno del mistero. Ai Mondiali del ’98 passò tutta la notte prima della finale sul vasino a fare la pupù. E il Brasile perse. Anche l’Inter perde, ma sul vasino ci vanno i tifosi. Più si rompe, più i giornali ne parlano. Di intrigante interesse solo la voragine fra gli incisivi

Ti suggeriamo anche  Omofobia in Russia, canale televisivo offre biglietti ai gay per lasciare il Paese

Alessandro del Piero – Juventus. Ha avuto annate difficili. Ma è da un bel po’ che non si vedono le pennellate di Pinturicchio. Scevro da compagnie femminili, a parte qualche commessa della Coin incontrata, per caso, su spiagge equatoriali. Umberto Agnelli ha sacrificato Inzaghi per lui. Saprà ripagarlo?

David Beckham – Mancester Ut. Lo Spice Boy, l’anno prossimo ce lo troviamo al Milan. Intanto dà esempio di cafoneria sopraffina Oltremanica. Campione di eccessoressia riesce più spesso ad andare in copertina che in gol. Sarà perché in campo indossa le mutande della moglie Victoria, che gli segano un po’?

Christian Vieri – Inter. Un altro campione di rotture. Il fisico bestiale, come i fonemi che emette, non lo salva da ripetuti acciacchi. Simpatia tendente allo zero assoluto, si smutanda volentieri in presenza di veline. Annuncia con comunicati stampa all’Ansa, per poi smentire su Verissimo. In comunicazione c’è molto da migliorare.

Clicca qui per vedere le gallerie dei calciatori più belli. (Trovi altre foto di calciatori e divi su https://www.gay.it/boys2000)

di Paola Faggioli