Luxuria al Muccassassina: “Il mio giorno del ringraziamento”

di

La vincitrice dell'ultima edizione dell'Isola, torna sul palco del Qube che l'ha resa famosa e che lei ha reso famoso. "In 10 anni siamo usciti dal ghetto. Grazie...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1532 0

Torna sul suo palco preferito, questa sera. Vladimir Luxuria, quello del Qube di via Portonaccio a Roma che ogni venerdì sera ospita la serata del Muccassassina, di cui la stessa Vladimir è stata direttrice artisctica dal 1993 al 2001. Torna in grande stile, accompagnata da "le mie amiche drag queen". Saranno, infatti, parte dello spettacolo di questa sera, a partire dalle 23, Cinzia Boccolotti, Tsunami, Alba Paillettes e Fuxia.

"Per me sarà un Thanksgiving Day, un Giorno del Ringraziamento. Salirò sul palco del Qube, farò un discorso, dirò alcune battute a braccio con le drag queen della serata ha raccontato la vincitrice dell’ultima edizione dell’Isola dei Famosi in un’intervista a Repubblica -, e se sarò in vena canterò I will survive di Gloria Gaynor, o qualche pezzo di disco gay di Priscilla, la regina del deserto."

Il perché lo definisca il suo Giorno del Ringraziamento, lo spiega la stessa Vladimir più avanti nell’intervista: "Perché ho grande memoria, e ricordo persone, luoghi e attività che m´hanno aiutata. Sono grata al Circolo Mario Mieli che mi dette fiducia nel ´93 e m´affidò l´organizzazione artistica e politica di Muccassassina, dove di notte si facevano spettacoli preceduti da interventi militanti -spiega l’ex onorevole -. E li ringrazio anche per il sostegno che m´hanno dato per L´isola dei famosi senza salire sul carro del vincitore".

La serata di Muccassassina è certamente il luogo e il momento che rappresenta più di ogni altra cosa il percorso personale e politico di Vladimir. Lei stessa, in un piccolo excursus storico, ricorda i passi avanti fatti dagli inizi ad oggi. "Nei quasi dieci anni di impegno alle feste lesbo-gay-trans sono stata un´attenta osservatrice dei costumi. Ho cominciato da ‘portinaia’, tutta addobbata, all´ingresso, per evitare che entrassero facinorosi. Allora non c´era fila, la gente si vergognava, e si fiondava dentro alla chetichella. Oggi c´è invece un pre-party con tanto di porchettaro all´esterno, una festa de´ noantri gay. M´emoziona che Muccassassina sia diventata trendy, cool, figa, e mi piace che la mentalità si sia allargata, si sia resa appetibile la festa anche agli amici etero, evitando il ghetto". L’appuntamento, dunque, è per questa sera a partire dalle 23 in via di POrtonaccio a Roma.

Leggi   Vacanze romane: visitare Roma come un ragazzo del posto
Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...