No a spot friendly per McDonald’s in USA: “Culture diverse”

La clip, trasmessa in Francia, il cui protagonista è un adolescente gay, sarà trasmessa negli States perché non rispecchierebbe la cultura locale. E Fox News fa infuriare gli attivisti.

McDonald’s non manderà in onda negli Usa il suo ormai famoso spot con l’adolescente gay a pranzo con il padre. A renderlo noto è stata la dirigenza statunitense della catena di fast food.

Don Thompson, il capo in seconda dell’azienda ha dichiarato che non va bene per il mercato a stelle e strisce per via di differenti "norme culturali".

La clip, mandata in onda recentemente in Francia, come sapete mostra un teenager al telefono con il suo fidanzato mentre il padre, in coda alla cassa, ordina da mangiare.

In unìintervista rilasciata al Chicago Tribune, Thompson ha dichiarato di essere un cristiano "con le sue personali convinzioni".

"Da MacDonald’s ci sono vlaori cruciali ai quali facciamo riferimento – ha detto – e il mondo è sempre più vicino. Parliamo molto di queste cose e a volte facciamo degli errori. Parliamo di cose che possono avere implicazioni in alcune parti del mondo ed essere culturalmente accettate in altre. E queste sono cose dalle quali impariamo. Ma quello spot non andrà in onda negli Stati Uniti.

Thompson ha poi aggiunto: "Il brand è locale e in posti diversi succedono cose diverse. Dobbiamo essere sicuri dell’impatto che un’azione potrebbe avere in altre parti del mondo".

Lo spot, che ha lo slogan "Venite come siete" è andato in onda solo in Francia, ma grazie a internet è conosciuto ormai in tutto il mondo. E’ stata anche oggetto di scherno da parte del presentatore di FoxNews Bill O’Reilly che ha fatto infuriare gli attivisti per i diritti gay quando ha chiesto se McDonald’s farebbe uno spot simile anche per i terroristi.

Ti suggeriamo anche  Stati Uniti, la popolazione LGBTI sale al 4,5%. Sostegno al matrimonio egualitario mai così alto

Per vedere lo spot, cliccate qui.