Ancora omofobia in Rai: Mine vaganti in onda col bollino rosso

Dopo la polemica scoppiata nelle scorse settimane con Le regole del delitto perfetto, nuovo scivolone in Rai: il film di Ozpetek è stato ritenuto adatto a un pubblico di soli adulti.

+++AGGIORNAMENTO (16.50)+++: Rai4 ha risposto con un comunicato su Facebook alle accuse di omofobia. Si sarebbe trattato di una svista. Ecco la loro dichiarazione:

L’attribuzione del consiglio di visione per adulti al film “Mine Vaganti”, trasmesso ieri in prima serata su Rai 4, è…

Pubblicato da Rai4 su Lunedì 1 agosto 2016

***

Dopo la polemica scoppiata qualche settimana fa per le puntate censurate della serie Le regole del delitto perfetto (qui il nostro articolo), ieri sera la Rai ha di nuovo esibito il suo problema con la comunità LGBT. Rai 4 ha infatti ha mandato in prima serata, poco dopo le 21, Mine vaganti, la commedia di Ferzan Ozpetek, col bollino rosso, specificando che il tema trattato era rivolto a un pubblico adulto.

minevagantilocandina

Come avranno ben presente quelli che l’hanno visto il film è privo di scene sessuali. Evidentemente quindi si ritiene per soli adulti semplicemente l’orientamento omosessuale. Tra l’altro è un film incentrato sulle difficoltà del coming out in famiglia e sarebbe un’ottima occasione anche per tirar fuori il tema con i più giovani.

È ormai chiaro che in Rai hanno un problema con le tematiche LGBT.

Ti suggeriamo anche  Africa, un balletto per rimarcare la bellezza dell'amore LGBT e l'atrocità dell'omofobia

5 commenti su “Ancora omofobia in Rai: Mine vaganti in onda col bollino rosso

  1. Voi fate di peggio: Due articoli VIZIOSI, FASULLI E OPPOSTI!!!!!!!!!! – – – Uno dice che ha amici gay e lo massacrate. — – – – Uno che prende per il culo i suoi stessi fan con un argomento delicato, coglionando tutti i gay voi lo adorate e pubblicate la sua schifosa e squallida gallery di pezzi di carne. – – – – – – Gay .it oltre a fare schifo, siete quanto di più fasullo, falso, ipocrita che ci sia! – – – Questa rimbalza direttamente su Facebook, così tutti sapranno che non solo siete falsi e opportunisti (per un pezzo di carne, poi) ma anche che SOSTENETE L’OMOFOBIA.

      1. “insultato” lo dici tu e il post in questione. Lui ha SOLO E UNICAMENTE E LEGITTIMAMENTE detto che ha amici gay. VOI avete fatto tutto. – – – – – – Quando invece lo dice qualche stellina rincretinita della musica, i gay sono tutti li a sbrodolare. MA PER PIACERE…

Lascia un commento