PARTE IL GRANDE FRATELLO 4!

di

La terza edizione non si è ancora conclusa, ma le nuove selezioni sono già cominciate. Ma chi cercano gli autori della Endemol? Proviamo a tracciarne un identikit. E...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1049 0

Il Grande Fratello è alla fine? Comincia il Grande Fratello! Proprio così: la terza edizione non è ancora archiviata, che i solerti autori della Endemol partono lancia in resta ad organizzare la quarta, che dovrebbe “decollare” alla fine di quest’anno o all’inizio del prossimo. Per il “GF4” si aprono quindi le selezioni, che saranno – ne siamo certi – affollatissime, come quelle delle edizioni passate, o forse anche più. La smania di notorietà colpisce tutti… Ma forse c’è dell’altro.

Alla base del meccanismo di identificazione, di partecipazione e quindi di gradimento di trasmissioni come il Grande Fratello, c’è senz’altro l’idea che ciascuno di noi potrebbe trovarsi al posto di ogni Floriana, di ogni Pasquale o Luca di turno. Come reagirei io davanti agli attacchi di quel determinato co-inquilino della casa? Come gestirei le mie risorse per risultare più accattivante al grande pubblico? Queste domande costituiscono l’amo cui abbocca ogni spettatore del GF, per identificarsi così, a seconda delle situazioni, con questo o quel concorrente e seguirne le vicissitudini in tramissione, settimana dopo settimana.

Probabilmente pochi, pochissimi degli aspiranti concorrenti del Grande Fratello dichiarano di voler partecipare per conquistare il premio finale. Nessuno pensa alle centinaia di migliaia di euro come al vero obiettivo della trasmissione. Molti sono attratti forse dall’idea della notorietà, ma non di una notorietà alla Madonna: non si tratta di “sfondare” nel mondo dello spettacolo, quanto piuttosto di riuscire ad essere protagonisti delle discussioni da bar che si consumano nel giro di quei tre mesi. Ciò che attira, è probabilmente la realistica opportunità di trasformarsi da commentatori in commentati, in oggetti degli sguardi, degli apprezzamenti e delle critiche altrui, più che il poco verosimile fantasma di una sfavillante carriera nel mondo dello spettacolo.

Sicuramente decine se non centinaia di aspiranti concorrenti della terza edizione avevano qualità artistiche enormemente superiori ai vari Victoria, Franco o Claudia. Se gli autori hanno preferito a loro personaggi di tono minore dal punto di vista qualitativo, ma in cui più facilmente la studentessa in crisi post-adolescenziale si identifica, un motivo ci sarà. O no?

Insomma, se anche voi aspirate a passare qualche settimana sotto lo sguardo inquietante delle telecamere del Grande Fratello, noi non possiamo che farvi il nostro “in bocca al lupo” sperando che proprio voi siate finalmente il primo vero concorrente dichiaratamente gay del più seguito reality show d’Italia. Vi basterà seguire le istruzioni che trovate sul sito ufficiale. Ma attenzione: a seguirvi in studio, sappiate che avrete ancora la imbranatissima Barbara D’Urso. Concorrente avvisato…

Votate il vincitore nella pagina dei sondaggi

di Alessandro Federici

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...