Mai visti tanti personaggi LGBT in tv, stagione da record

di

La tv d'America apre sempre più la porta all'inclusione LGBT. Un'annata da record, secondo l'ultimo rapporto GLAAD.

CONDIVIDI
123 Condivisioni Facebook 123 Twitter Google WhatsApp
1243 0

Secondo l’ultimo rapporto GLAAD, l’annata 2017/2018 è stata da record per quanto riguarda la rappresentazione LGBT in tv.

Il report di Where We Are On TV parla infatti chiaramente, con 901 personaggi in 115 programmi trasmessi in prima serata, con reti che includono ABC, CBS, NBC, FOX e CW. Ebbene su quei 910 personaggi totali, 58 sono LGBTQ, ovvero 15 in più rispetto ai 43 della stagione precedente. Complessivamente, il 6,4% dei personaggi ‘regolari’ in prima serata è LGBTQ, rispetto al 4,8% dello scorso anno. Per quanto riguarda i programmi via cavo, GLAAD ha contato 103 personaggi LGBTQ (11 in più rispetto allo scorso anno), mentre con lo streaming si arriva a quota 70 ruoli LGBTQ totali (rispetto ai 65 dell’anno scorso).

Per la prima volta in assoluto, poi, il report è stato in grado di scovare personaggi asessuati e non-binari (4). Va detto che la maggior parte della rappresentanza LGBTQ in televisione rimane legata a gay uomini bianchi, ma FOX e ABC si avvicinano all’uguaglianza di genere, con il 45% dei propri personaggi LGBT che sono donne.

Al suo meglio, la televisione dovrebbe riflettere la piena diversità della nostra comunità e quindi della nostra società“, ha dichiarato Sarah Kate Ellis, Presidente e CEO di GLAAD. “È ormai da tempo che la televisione introduce più personaggi LGBTQ su più livelli. Quando l’amministrazione Trump è al lavoro per revocare i diritti di tutte le comunità emarginate e usare la paura per dividerci, l’intrattenimento ha l’impareggiabile opportunità di connettersi con i salotti di tutto il Paese“.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...