Pose di Ryan Murphy arriva su Netflix Italia

La serie più LGBT di sempre arriva finalmente anche in Italia. Pose di Ryan Murphy, dal 31 gennaio su Netflix.

Quasi sette mesi dopo la première americana, l’acclamata Pose, serie televisiva statunitense ideata da Ryan Murphy, Brad Falchuk e Steven Canals per FX, arriverà finalmente anche in Italia.

Il catalogo Netflix di gennaio si è infatti concesso il lusso di Pose, on line dal 31 del mese tanto doppiato in italiano quanto in lingua originale con i sottotitoli, in attesa della seconda stagione che diverrà realtà entro fine 2019.

Candidata a due Golden Globe (Best Television Drama e Miglior Attore con Billy Porter), a un Critics Choice Award e ad un Gotham Award, Pose è entrata nella storia della televisione in quanto serie con più personaggi LGBT al suo interno. Sul set oltre 50 attrici transgender, capitanate da MJ Rodriguez, Indya Moore, Dominique Jackson, Hailie Sahar e Angelica Ross, affiancate dai più celebri Evan Peters, Kate Mara, James Van Der Beek e Tatiana Maslany.

Ambientata nella New York del 1987, Pose abbraccia l’ascesa del lussuoso universo dell’era Trump, la scena sociale e letteraria e il mondo della cultura del ballo, neanche a dirlo fortemente LGBT, tra reietti dalla società e combattivi sognatori.

Il catalogo Netflix di gennaio sarà incredibilmente ‘gayo’ grazie anche all’arrivo della quinta stagione di Grace and Frankie (18 gennaio), dell’ultima stagione di Unbreakable Kimmy Schmidt (25 gennaio) e di American Crime Story 2: L’assassinio di Gianni Versace (17 gennaio).