Preti gay: “monsignor Stenico ha l’elenco”

Sul numero di Panorama in edicola da domani: la puntata di Exit sarebbe stata falsa, Stenico sarebbe stato d’accordo ed è pronto un suo dossier con tutti i nomi dei preti gay. Tutto per una vendetta.

Ci sarebbe una clamorosa svolta nelle indagini su monsignor Tommaso Stenico, l’alto funzionario della Curia vaticana che avrebbe adescato un gay su internet per un incontro a luce rosse. Lo rivela Panorama, in un articolo sul numero in edicola da domani, venerdi’ 19 ottobre. Il filmato trasmesso da La7 nel corso del programma Exit sarebbe falso.

Secondo le autorità vaticane, Stenico era d’accordo con gli autori di Exit e si sarebbe prestato alla farsa per far scoppiare in maniera clamorosa lo scandalo dei preti omosessuali in Vaticano, a causa della sua mancata promozione a vescovo. A questo scopo aveva già redatto un dettagliato dossier con un elenco di nomi e di circostanze che chiamerebbero in causa un certo numero di sacerdoti e alcuni vescovi.

Si tratterebbe di un’autentica schedatura che Stenico avrebbe realizzato nel corso degli anni approfittando del ruolo di capo ufficio della Congregazione per il clero e di psicologo presso il Centro di assistenza sanitaria (Fas) della Citta’ del Vaticano.

Panorama ha potuto leggere in esclusiva una memoria difensiva inviata da Stenico al cardinale Hummes. Lungi dal cercare giustificazioni, il monsignore attacca e denuncia con forza il progressivo degrado morale e dei costumi che, a suo dire, si e’ diffuso nella Curia vaticana.