Preziosi: No ai matrimoni gay

L’attore, fra i protagonisti di Mine Vaganti, si dichiara contrario ai matrimoni gay perché è già difficile per un uomo e una donna stare insieme.

Il protagonista di Mine Vaganti dice no ai matrimoni gay. Intervistato dal settimanale Gioia, Alessandro Preziosi ha detto di credere «che l’amore tra due uomini sia il simbolo dell’amore assoluto», tuttavia per i matrimoni gay «non siamo pronti».

«Dio solo sa – ha detto Preziosi – come un uomo e una donna riescono a stare uniti sotto il sacro vincolo, figuriamoci due uomini. Avere la dimostrazione del contrario non mi piacerebbe».

Nel film di Ozpetek, l’attore interpreta il ruolo di un gay che rivela il proprio orientamento sessuale durante un pranzo di affari. 

L’attore è il destinatario di una lettera aperta scritta dal presidente di una delle associazioni che fanno parte del Gay Pride di Napoli.

Ti suggeriamo anche  Sailor Moon, la Rai manda in onda senza tagli il bacio con Sailor Uranus