Sanremo 2019, ecco i 24 BIG in gara tra debuttanti, ex campioni e meravigliose dive del passato

Dive del passato, tradizione e tanti esordi. E’ il 69esimo Festival di Sanremo, che ha preso ufficialmente forma con i suoi 24 ‘campioni’.

Al secondo anno il direttore artistico Claudio Baglioni ha fatto centro.

Il sessantanovesimo Festival di Sanremo, che si svolgerà al Teatro Ariston dal 5 al 9 febbraio 2019, ha infatti ufficialmente preso forma grazie alle due puntate di Sanremo Giovani andate in onda su Rai 1 giovedì e venerdì sera. Dei 24 giovanissimi in gara, Einar e Mahmood sono volati direttamente tra i Big del Festival, vincendo le rispettive serate, mentre gli altri 22 ‘campionissimi’ in Concorso sono stati annunciati in diretta dai conduttori Pippo Baudo e Fabio Rovazzi.

Scelte particolarmente coraggiose e spiazzanti, perché in grado di abbracciare l’immancabile tradizione e la musica di oggi, i talent, i vecchi trionfatori passati e le doverose dive. Se Loredana Bertè sarà all’Ariston per l’undiscesima volta, così come la splendida Paola Turci, Patty Pravo salirà a quota dieci in coppia con Briga, mentre Arisa tornerà all’Arison per la sesta occasione, a 10 anni esatti dal debutto vincente (tra i giovani) con Sincerità. Altri vincitori di ritorno saranno Francesco Renga, Nek, Anna Tatangelo e Simone Cristicchi, senza dimenticare Ultimo, un anno fa in trionfo tra i giovani, e Il Volo, al loro 2° Festival dopo il boom di Grande amore.

Esordi importanti per gli Zen Circus, gli Ex Otago e i Boomdabash, così come per Irama, lo scorso anno vincitore di Amici, il rapper Achille Lauro, Ghemon, il cantautore Motta, l’ex Amica di Maria Federica Carta e Shade. Vecchi volti da Festival anche quelli di Daniele Silvestri, Nino d’Angelo (in coppia con il rapper Livio Cori)  e dei Negrita. Su 24 nomi solo sei donne, rispetto alle 4 su venti dello scorso anno, e ben 5 ex Amici di Maria in gara. A mancare, almeno ufficialmente, i presentatori, con i rumor che parlano di una papabile co-conduzione per Claudio Bisio, nel ruolo che un anno fa fu di Pierfrancesco Favino, affiancato da Vanessa Incontrada e Virginia Raffaele, con Claudio Baglioni capitano della ciurma.  Sarà davvero così? Poco più di un mese, oramai, e sarà Sanremo.