The L Word, Showtime annuncia il ritorno con 8 nuovi episodi e lo storico cast originale

Il revival di The L Word è diventato realtà. Jennifer Beals, Katherine Moennig e Leisha Hailey riprenderanno i ruoli dalla serie originale.

Dopo oltre un anno di rumor, l’ufficialità.

Showtime ha annunciato l’imminente arrivo del revival di The L Word, celebre serie tv creata da Ilene Chaiken, trasmessa dal 2004 al 2009. Otto nuovi episodi andranno in onda entro la fine del 2019.

La sceneggiatrice Marja-Lewis Ryan farà da showrunner e produttrice esecutiva insieme alla creatrice Ilene Chaiken. Jennifer Beals (Bette), Katherine Moennig (Shane) e Leisha Hailey (Alice) riprenderanno i rispettivi ruoli dalla serie originale, introducendo anche un nuovo ensemble di personaggi LGBTQIA che hanno sperimentato l’amore, il dolore, il sesso, le inevitabili battute d’arresto e il successo in quel di Los Angeles.

Il revival, annunciato per la prima volta a luglio 2017, arriva 10 anni dopo la sesta e ultima stagione, andata in onda nel 2009. Anche Erin Daniels (Dana), Laurel Holloman (Tina), Mia Kirshner (Jenny), Sarah Shahi (Carmen) e Pam Grier (Kit) potrebbero farsi rivedere nel corso delle nuove puntate.

The L Word arrivò su Showtime un anno prima che il remake americano di Queer as Folk chiudesse i battenti. All’epoca entrambe le serie furono acclamate per il loro rivoluzionario ritratto della comunità gay e lesbica.

Protagonista Jenny, che si trasferisce dal Midwest a Los Angeles per vivere con il fidanzato Tim. Ma dopo aver fatto amicizia con un’intrigante cerchia di affermate ed affascinanti lesbiche, vedi la coppia di spose Bette e Tina, oltre ai loro amici Shane, Dana e Alice, ecco che si ritrova esposta ad un mondo totalmente nuovo. Una realtà nei confronti della quale si scoprirà molto più che semplicemente curiosa.

Ti suggeriamo anche  Sense8, Netflix potrebbe averci ripensato: possibile una terza stagione

In sei stagioni The L World trattò temi legati all’uguaglianza e al matrimonio egualitario, all’HIV / AIDS e ai transgender, soffermandosi sulla transizione di un personaggio.