Uomini e Donne, non ci sarà il trono gay?

di

Probabile, ma è tutt'altro che certo, che il trono gay possa 'slittare' al 2019, tra inverno e primavera.

CONDIVIDI
51 Condivisioni Facebook 51 Twitter Google WhatsApp
1596 0

Dopo Claudio Sona e Alex Migliorini, Maria De Filippi avrebbe deciso di mandare in naftalina il trono gay di Uomini e Donne, introdotto per la prima volta nella stagione 2016/2017.

A spifferare l’indiscrezione Trash Italiano, particolarmente vicino agli autori e alla produzione del programma Mediaset. Questo venerdì verranno registrate le prime puntate della nuova edizione del reality di Canale 5, con i tronisti di fatto ufficializzati. Ma non ci sarà quello dichiaratamente omosessuale. Probabile, ma è tutt’altro che certo, che il trono gay possa ‘slittare’ al 2019, tra inverno e primavera.

Nessuna indiscrezione, invece, sull’eventuale trono lesbo, fino ad oggi mai visto. Nel 2016, come dimenticarlo, il veronese Sona divenne uno dei principali volti del programma, con picchi di share e una storia d’amore con Mario Serpa, corteggiatore da lui scelto, naufragata ben due volte. Claudio, cosa da non sottovalutare, potrebbe entrare nella casa del Grande Fratello Vip. Meno fortuna ha avuto il trono di Alex Migliorini, uscito dal programma tra le braccia di Alessandro D’Amico. Ma anche in questo caso, dopo circa 100 giorni, la coppia è scoppiata.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...