Veronica Pivetti: “Vivo con una donna, gli uomini mi hanno delusa”

Perché famiglia si dice in molti modi.

Su settimanale Dipiù diretto da Sandro Mayer Veronica Pivetti ha raccontato di sé e della sua vita familiare.

Con molta spontaneità l’attrice – che a breve tornerà in onda con Provaci ancora Prof 7 – ha spiegato che da tempo vive con una donna di nome Giordana e che con lei ha formato una famiglia. L’attrice ha anche raccontato del suo primo amore per una ragazza, Adriana.

Il mio rapporto con lei è serio, sincero, profondo, intenso. Vivo con lei e due cani, siamo una famiglia, non potrei desiderare di più. Gli uomini mi hanno delusa. (…) Oggi sono felice così. È una cara, carissima amica, non lo definirei un amore, anche se è il rapporto più profondo che ho avuto nella mia vita ed è sotto gli occhi di tutti. Ci vogliamo molto bene, in lei rivedo Adriana, una ragazza della quale mi innamorai da giovane,me ne innamorai perdutamente“.

Ti suggeriamo anche  Marcello Foa, il papabile nuovo presidente Rai anti-gender, putiniano e sovranista

74 commenti su “Veronica Pivetti: “Vivo con una donna, gli uomini mi hanno delusa”

  1. Ah ecco e meno male che gay si nasce…
    Adesso questa, perché è delusa dagli uomini, ha deciso di fare la lesbicaccia !!
    È l’ennesima eloquentissima riprova che queste vite omosessuali sono solo l’esito di un percorso di degenerazione morale della persona.
    E sta con un’altra donna, insieme pure a due cani ( magari è stata delusa dai gatti..)…e naturalmente – come no – sono una famiglia…!!!!….

    1. A parte che non sta a te giudicare la moralità di chicchessia: dopodiché Veronica ha detto chiaro e tondo di essersi già innamorata di una donna, ragion per cui al massimo lei non sarà Lesbica ma Bisessuale; e guarda caso la Bisessualità è un Orientamento Sessuale Naturale!

      1. Ah certo non ci pensavo più
        come ho potuto scordarmene
        hai fatto bene a ricordarmelo:
        l’eterosessualità è un orientamento sessuale anormale ;
        l’omosessualità è un disorientamento sessuale normale ;
        la bisessualità è un bis disorientamento sessuale normalissimo ;
        Comunque mi dichiaro battuto dal tuo ” guarda caso “…
        Il ” guarda caso ” messo lì, come se la bestialità da invertiti che hai tranquillamente spiattellato, fosse una specie di prova matematica, è troppo superiore alle mie possibilità di reazione…

      2. Certo come no!
        Una che, invece di andare con gli uomini, se ne va con le altre donne, è proprio uguale a uno che, invece di andare con una donna in carriera, va con una donna casalinga !
        proprio la stessa cosa…

        1. Sì buona Pasqua evidentemente hai problemi a comprendere un testo come già con la Bibbia, con questo articolo e addirittura i commenti, visto che l’esempio della donna in carriera e della casalinga non l’ho mica scritto io!
          Dopodiché il parere della Scienza quello è!

    2. È bisessuale, comunque attratta da uomini e donne, ma la delusione per gli uomini l’ha spinta a smettere di cercare relazioni con essi. Non è diventata lesbica. È come se tu, deluso dalle donne in carriera, ti orientassi sulle casalinghe (poi uno come te non lo vorrebbe neanche una sordo-cieca, ma è per fare un esempio).

      1. Certo come no !
        Uno che passa da una donna in carriera a una casalinga, è la stessa cosa di una malata che, invece di stare normalmente con un uomo, ha rapporti lesbici con altre donne !
        Proprio la stessa cosa…

    3. Io ti vedo solo nella tua triste casa… dietro ad un computer. Ogni tanto guardi un porno gay, ti masturbi immaginando di essere quello al centro della gang bang. Poi preso dai sensi di colpa vieni qui… per ricordati che tu vuoi essere normale offendi e spari sentenze da medioevo. Replichi solo a quelli che ti danno corda sui tuoi deliri, da bravo disaddattato che sei, e non replichi a quelli come me che ti ricordano quello sei davvero: un omosessuale che non accetta di essere quello che è perchè è stato educato da una famiglia messa peggio di lui.

      Poi torni alla tua triste vita, nella tua triste casa… ti accorgi di quanto sei solo e il rancore sale…

      Che pena…

  2. Chiedo alla redazione di gaipuntopit come è possibile che su questo sito ci siano personaggi come @disqus_2ZjJIq7BwN:disqus che liberamente offendono, attaccano e vomitano odio nei confronti delle persone LGBTQ. Ho segnalato piu’ volte i commenti di questo personaggio. La redazione scrive, giustamente, dei comportamenti omotransfobici che avvengono nel nostro paese accusando chi li compie e chi li difende o non prende posizioni… perchè non fa altrettanto con persone vigliacche che vengono qui solo per offendere?

  3. Io non chiedo alla redazione di cancellare gli insulti omofobi di questo poveretto che semmai dimostrano la necessità di una legge severa contro i crimini di odio e l’apologia di odio e l’incitamento al reato che egli con vari pseudomini ha già commesso su questo sito. Semmai chiederei al sito di segnalarli alla polizia postale e alla magistratura. Nel frattempo mi diano almeno il tempo di fare il catalogo con la mia amica psicologa e sessuologa che ci divertiamo tanto a vedere quanto si possa essere sessualmente ignoranti e bloccati e repressi. I suoi interventi sui centri del piacere maschili e femminili che dimostrano che non ha passato neanche la nota fase anale dei bambini, sono uno degli epusodi più ilari e controversi. Ora secondo la sessuologa egli ha sviluppato un carattere anale repulsivo e ha un cattivo rapoorto coi suoi sfinteri. La psicologa dice che avrebbe semplicemente bisogno che qualcuno gli mostrasse dove si trova la prostata così non soffrirebbe come probabile di emorroidi per via della repressione sessuale dei suoi desideri omosessuali dimostrati dalla sua lunga frequentazione di un sito gay cosa che nessun vero eterosessuale farebbe neanche per 10 secondi. Nell’attesa di vedere chi prevarrà nella discussione io attendo con ansia altre citazioni bibliche da analfabeta usate per dimostrare la fede il che equivale a dimostrare il cavallo alato come esistente mostrandone un disegno.

  4. Vorrei segnalare a questo sito che vi sono un paio di checche fradice che, incapaci e impossibilitate a contrastare argomentativamente i pareri degli altri e a far valere le proprie posizioni ( anali ), rispondono ai post di chi non la pensa come loro, alternativamente, con insulti, bestemmie, minacce, parolacce o richieste di cancellazione o segnalazione a chicchessia…
    Nel caso, vorrei segnalare, a mia volta, che bestemmie, minacce e insulti di vario genere indirizzati nei miei confronti ne ho letti e posso riportarne qualche centinaio…
    Solo i vili gay, invece di inserirsi in una serrata dialettica di contrapposizione, chiedono di cancellare i pareri difformi dai propri o addirittura di andare dalla polizia e dall’esercito.
    Alle parole si risponde con le parole;
    agli argomenti si risponde con altri argomenti.
    Se si è capaci…

    1. Veramente è Lei che bestemmia infatti ha sostenuto argomenti di interoretazione biblica eretici e scismatici oltre che poco intelligenti. Ma come ho scritto non vorrei mai cancellate le Sue stampalate e infantili ascientifiche e raffazzonate teorie da autodidatta analfabeta su ciò che è natura su ciò che è il mondo animale l’essere umano il matrimonio giuridicamenre ed etimologicamente (il patrimonio è diventato solo dei padri…le madri ne sono escluse… che genio!!!) e altri vaneggiamenti a tutto campo. Continui La prego a frequentare assiduamente questo sito gay cosa che nessun vero e accettato eterosessuale farebbe neanche retribuito.

      1. Guardi che io non ho sostenuto nessuna interpretazione biblica.
        Io ho citato T-E-S-T-U-A-L-M-E-N-T-E, con tanto di riferimenti numerici, brani della Bibbia, versione originale CEI, segnatamente passi dalle Lettere di San Paolo, declamate tutti i giorni, quale Parola di Dio, in tutte le chiese del pianeta terra e satelliti confinanti.
        Se lei ha in casa l’Antico e il Nuovo Testamento, versione CEI, non Arcigay, se li vada a leggere direttamente e quando trova i passi sull’abomimio dei sodomiti che hanno lasciato il rapporto naturale con le donne per unirsi uomini tra uomini, e che gli stessi, per un’ignominia del genere, meritano la morte, pensi pure che si sta parlando di coloro che non seguono la dieta vegana o che consumano alimenti con l’olio di palma, se le fa piacere, ma…verba volant…scripta manent…!

        1. La tua bibbia è carta igienica quindi puoi usarla per quello che sai… Usa altri argomenti… magari potresti citare T-E-S-T-U-A-L-M-E-N-T-E pubblicazioni scientifiche possibilmente con il nome del giornale che ha pubblicato l’articolo che citi… Ci dai delle checche e non puoi prenderti della merda umana? Sei un fallito.

        2. Ah sodomiti: gli abitanti di Sodoma e vicini condannati per tutto TRANNE l’Omosessualità, e questo proprio nella medesima Bibbia CEI!
          E sì verba volant ma solo Verbum sicut Amor manent mentre gli scripta possono essere travisati e usati per giustificare delitti!

          1. Gli Scripta di cui parli tu, sono le Sacre Scritture, unitamente alla Tradizione Apostolica, fonte della Rivelazione.
            La loro interpretazione autentica, per chi è cattolico, è riservata esclusivamente al Magistero della Chiesa.
            L’amore poi, da te e tutti i gay, con tanta svenevolezza citato in continuazione, se non si sta attenti, finisce per ricomprendere tutto e il contrario di tutto; vi sono anche le associazioni dei “gay cristiani” e quelle dei “pedofili cristiani”…
            c’è di tutto; basta coprire tutto con la parolina magica “amore”, ed ecco che il gioco è fatto…

          2. Ma guarda che la mia non è una interpretazione perché la Bibbia è chiarissima: e questa cosa ha meravigliato anche me, perché per accettare la mia Omosessualità è bastato anche leggere le Sacre Scritture.
            E per accogliere noi Persone LGBTQIA alla Chiesa basta davvero poco: ancor prima di accettare il parere verace della Scienza, è già nella Bibbia la chiave della comprensione di ogni cosa, ovviamente per noi credenti!

            E quando scrivo Amore intendo quello Evangelico, quello che aborre l’Ingiustizia cioè quella nefasta forza che non rispetta la Libertà altrui.
            Come Nostro Signore Gesù Cristo sempre è andato tra i Peccatori per salvarli così ti invito a conoscere le realtà dei gruppi di LGBTQIA Cristiani; e l’invito è accorato proprio perché l’Omosessualità di per sé e se vissuta nell’Amore di cui sopra (e per vivere questo Amore non è necessario essere Cristiani) non è nulla di peccaminoso.

            E attento a ciò che dici perché l’Amore non potrà giustificare la pedofilia perché, ledendo la Libertà e la Salute fisica e psicologica dei Bambini, è una Ingiustizia!
            E non esistono associazioni di pedofili cristiani ma esistono cristiani pedofili e purtroppo proprio in quel clero che, condannando noi LGBTQIA compiendo dunque l’Ingiustizia, pensano di combattere la pedofilia ma ahinoi non è così.

          3. @marcogiranzani:disqus tutta la mia stima per non esserti ancora stufato di questo lobotomizzato.
            Io in ogni caso sono agnostic*, quindi delle sue “scomuniche” non me ne faccio proprio nulla. Ancora devo capire perchè non abbia niente di meglio da fare che stare su questo sito a tediarci… saluti

          4. Sì me lo chiedo anch’io cosa mi faccia andare avanti lol! E che cosa lo spinga su questi lidi è proprio oscuro…

          5. Ascolta : ho capito quello che scrivi, ma un conto è l’omosessualità, come eventuale e incolpevole tendenza innata di alcune persone e un altro è il cedimento alla pratica omosessuale.
            Se leggi, nel Catechismo della Chiesa Cattolica, gli articoli che riguardano questo problema, troverai, per gli omosessuali, il richiamo esigente, ma fermo alla castità.
            Dopo tutte le parti dell’Antico e Nuovo Testamento che ti ho riportato sull’ignominia della sodomia, avrei proprio la curiosità di sapere donde mai avresti tratto lo spunto per accettare la tua omosessualità, alla quale, al contrario, ti invito fraternamente e severamente ad opporti con ogni tua facoltà, affidandoti, oltre che alla preghiera, a persone disinteressate che, elargendoti la carità della verità, ti aiutino a non sprofondare nel vizio contro natura.
            Forza e coraggio !

          6. Devo contraddirti perché il Catechismo afferma che anche l’Omosessualità in quanto tale è una cosa disordinata e tale da pregiudicare una corretta relazione con gli altri Esseri Umani, il che è semplicemente falso.
            Prima della mia conversione io vivevo male perché mi giudicavo inetto e indegno nei confronti di Dio proprio perché dovendo vivere in castità reprimevo la mia sessualità; ovviamente questa repressione è impossibile da reprimere oltre che sbagliato.
            Dovendo reprimere il mio Orientamento non potevo che vivere nel senso di colpa e dovevo impedirmi di guardare gli altri uomini e soprattutto “combattere” contro i Diritti delle Persone LGBTQIA ripetendo a pappagallo i dettami del Magistero e le assurdità tipiche degli omofobi.
            Ed ecco che per essere un degno Cattolico sono finito a tradire il mio Dio e la Fede nutrita dai miei genitori proprio perché odiavo me stesso e di conseguenza il mio Prossimo.

            Poi tramite il forum di un cartone animato giapponese che è il mio preferito ho letto la recensione di un una serie di libri fantasy e sono approdato al blog dell’autore che ha qualche anno più di me ed è del mio stesso Orientamento Sessuale.
            Sul suo blog ho scoperto e divorato in un pomeriggio un altro suo romanzo sull’atroce vicenda dell’omicidio di Giarre del 1980 dove sono stati uccisi 2 giovani Gay tra loro innamorati con il tacito consenso delle loro famiglie, arrivando ad accusare falsamente di questo delitto un ragazzino con problemi psicologici.

            Poiché l’autore è molto attivo nel sociale cioè per i Diritti LGBTQIA e i Migranti pur non essendo Non Credente e Gay, mi sono posto 2 domande:
            Se l’Omosessualità è un peccato gravissimo tale per cui c’è l’Inferno, come può Dio condannare quei poveri ragazzi tanto quanto coloro che li hanno uccisi?
            Già dopo questa domanda hanno iniziato a vacillare le mie certezze.
            E la seconda domanda mi è venuta in mente 2 giorni prima di partire il 13 Maggio di questo anno per una vacanza a Roma con i miei ed è stata questa:
            Se l’Omosessualità è tanto grave da pregiudicare una buona vita relazionale nella società e l’esercizio della Fede e della Carità, cme può Dio condannare gli Omosessuali nonostante nella realtà sono perfettamente in grado di avere buone relazioni umane, di credre in Dio e di praticare la Carità e la Giustizia?

            Da Cattolico credente e praticante fino a essere bigotto, una volta a Roma sulla terrazza dei Musei Vaticani dinnanzi alla vista del cupolone di San Pietro ho pregato Nostro Signore Gesù Cristo di aiutarmi a capire.
            Al momento di pranzare, proprio al ristorante/caffetteria dei Musei Vaticani, ho visto due giovani uomini sposati e mi sono chiesto cosa avrebbe fatto Gesù con loro.
            E lì ho realizzato che Lui si sarebbe seduto
            assieme a loro dialogando amabilmente, dopodiché sempre ai Musei Vaticani ho visto altri 2 giovani uomini che si tenevano per mano e ho visto che non ci fosse nulla di male in questo Amore.

            Questa è stata la risposta del nostro Dio e Signore e in effetti il mio cuore s’è letteralmente aperto all’Amore e gli occhi alla Verità e nulla è stato più come prima: figurati poi nell’aver compreso che la Bibbia non condanna l’Omosessualità ma che è il Magistero della nostra Chiesa che ha sempre sbagliato anche nel più ampio campo della Sessualità!

            Il Dio in cui crediamo noi Cristiani è veramente incommensurabile nel Suo Amore a tal punto da abitare anche nel Cuore di chi non crede in Lui: efettivamente nell’aver accettato totalmente me stesso ho iniziato ad amare sempre più Dio e assieme a Lui il mio Prossimo e a Perdonare chi ha vissuto o vive ancora nell’ingiustizia!

            Per questo Scipione ti invito ad abbandonare ogni preconcetto poiché solo così si può diventare veramente Felici!

        3. Appunto. Lei cita la Bibbia e San Paolo da eretico dandone una Sua lettura e interpretazione perché Lei non è il Sant’Uffizio. La fede NON si basa sulle letture o i testi sacri che contengono palesi errori di datazione. Sicut erat demonstrandum…

          1. Scusi, io avevo capito che lei viveva in un suo mondo immaginario e creato a suo uso e consumo, con ogni serie di capovolgimento di tutti i principi e valori dati per assodati, ma non credevo veramente fino a questo punto !
            Come sarebbe a dire che la fede NON si basa sulle sacre scritture ??
            La fede cattolica, ufficialmente, si basa sulla Parola di Dio, contenuta nelle Sacre Scritture e sulla c.d. Sacra Tradizione.
            Le Sacre Scritture contengono la Storia della Salvezza, dai Patriarchi dell’Antico Testamento alla venuta di Cristo nel Nuovo.
            Il Nuovo Testamento contiene, secondo il Canone determinato dalla Chiesa, i 4 Vangeli, canonici appunto, gli Atti degli Apostoli, l’Apocalisse e le Lettere di Pietro, Giacomo e, soprattutto, Paolo.
            La Divina Liturgia, la Santa Messa, è costituita dalla
            celebrazione del Sacrificio Eucaristico e dalla lettura e ascolto della Parola.
            Dopo aver affermato, con stupefacente senso del comico. che l’omosessualità sarebbe perfettamente normale, pensavo che non fosse materialmente possibile superarsi, ma leggendo che la Fede NON si basa
            sulle Sacre Scritture, le quali, lei ha deciso, non sarebbero affidabili, mentre la Chiesa ha certificato la loro innerranza, proclamandone l’origine divina, eguaglia e forse supera anche quell’enorme puttanata

          2. Scusi, io avevo capito che lei viveva in un suo mondo immaginario e creato a suo uso e consumo, con ogni serie di capovolgimento di tutti i principi e valori dati per assodati, ma non credevo veramente fino a questo punto !
            Come sarebbe a dire che la fede NON si basa sulle sacre scritture ??
            La fede cattolica, ufficialmente, si basa sulla Parola di Dio, contenuta nelle Sacre Scritture e sulla c.d. Sacra Tradizione.
            Le Sacre Scritture contengono la Storia della Salvezza, dai Patriarchi dell’Antico Testamento alla venuta di Cristo nel Nuovo.
            Il Nuovo Testamento contiene, secondo il Canone determinato dalla Chiesa, i 4 Vangeli, con tutta la vita è i detto di Gesù, detti canonici appunto, gli Atti degli Apostoli, l’Apocalisse e le Lettere di Pietro, Giacomo e, soprattutto, Paolo, del quale, le ripeto, non ho fatto alcuna interpretazione d’Egitto, avendone semplicemente riportato dei passi, nella loro stessa configurazione testuale.
            La Bibbia, unitamente alla Tradizione Apostolica, è fonte della Rivelazione.
            Mi fa senso dover intervenire a spiegare cose semplicissime, spiegate ai bambini di 3 anni !
            La Divina Liturgia, la Santa Messa, è costituita dalla
            celebrazione del Sacrificio Eucaristico e dalla lettura e ascolto della Parola, contenuta nelle Sacre Scritture.
            Siccome Queste condannano, com’è ovvio, l’omosessualità, lei ha deciso che le Sacre Scritture non sono affidabili, mentre la Chiesa ne ha certificato la loro inerranza, proclamandone l’origine divina.
            Dopo aver affermato, con stupefacente senso del comico, che l’omosessualità sarebbe perfettamente normale, pensavo che non fosse materialmente possibile superarsi, ma leggere che la Fede NON si basa
            sulle Sacre Scritture, è talmente inaudito che eguaglia e forse supera anche quell’incredibile puttanata.

          3. La Fede è un Dono e un Non Cristiano oppure un Non Credente (a prescindere dal fatto che non è necessario essere Cristiani per essere Salvati) anche leggendo la Bibbia non può credere in Dio senza ricevere il Dono della Fede.

            Una curiosità ma che centra la Divina Liturgia?

          4. La Divina Liturgia c’entra perché qualcuno, incredibilmente, asseriva che la Bibbia non è a fondamento della fede della Chiesa Cattolica.
            Ora, io, diviso tra la legittima aspettativa che lo dicesse per scherzo, a mo’ di provocazione e l’altrettanto legittimo sospetto che uno capace di affermare tranquillamente che l’omosessualità sarebbe una cosa “perfettamente naturale ” ( sigh! ), sarebbe capace di affermare qualunque altra impressionante balordaggine, ho ritenuto mio dovere, a vantaggio delle anime prave dei sodomiti, precisare l’ovvietá delle ovvietà, ossia che la Parola di Dio, contenuta nelle Sacre Scritture, è fondamento della Rivelazione e quindi della Fede Cattolica e, come tale, quindi, compone, insieme al Sacrificio Eucaristico, il Canone della Santa Messa, altrimenti detta, in specie nella Chiesa Cattolica orientale, Divina Liturgia.

          5. Ma la Divina Liturgia è il nome della Santa Messa per la Chiesa Ortodossa non per la Chiesa Cattolica: e se così la chiamano i cattolici orientali è perché hanno mantenuta la liturgia degli ortodossi.
            Dopodiché non lamentarti se ti definiscono eresiarca visto che fai di questi errori.
            Anche perché l’errore precedente è una inezia mentre invece ne hai fatto uno piuttosto grave: noi Cattolici come gli Ortodossi, i Luterani, i Calvinisti e gli Anglicani, non crediamo nella inerranza delle Sacre Scritture!

          6. A parte che l’espressione Divina Liturgia, può essere usata per indicare genericamente la celebrazione di un Ufficio Divino come la Santa Messa, è da ribadire che, per Divina Liturgia, si intende, propriamente, la liturgia eucaristica del rito bizantino, usata dalla Chiesa ortodossa e dalla Chiesa apostolica armena, nonché in tutte le CHIESE CATTOLICHE orientali !
            Se poi leggi il Vocabolario Treccani, scopri che l’INERRANZA, nella teologia CATTOLICA, è “dote di cui godono I libri sacri ed è dovuta al fatto che Dio ne è l’Autore primario.”
            Mi fa veramente senso essere sempre costretto a dover, ogni volta, ribadire verità, tanto ovvie e risapute, quante ignorate e mistificate, ma si dovrebbe avere ormai capito che anche quello che scrivo io, a differenza di ciò che scrivono i gay, possiede la dote dell’inerranza…

          7. Verità? Menzogne piuttosto visto che la Divina Liturgia non è il nome della Santa Messa per noi Cattolici: e l’inerranza non ci appartiene, altrimenti crederemmo ancora alla Terra ferma al centro dell’Universo!

          8. A parte il fatto che è veramente patetico o, dovessi usare il gergo gay, veramente “tenero” questo tentativo, figlio della disperazione, di sostituirsi al Vocabolario Treccani, affermando il contrario di quello che vi è scritto, se tu sei Cattolico, vuol dire che conosci e abbracci la fede e la dottrina Cattolica.
            L’autentica dottrina cattolica, legalmente e ufficialmente, oltre che infallibilmente, è compendiata nel Catechismo della Chiesa Cattolica, il quale, additando l’omosessualità quale grave disordine morale, prescrive, a chi ne è affetto, l’assoluta astensione dalla sua turpe pratica, e raccomanda al fedele, con l’aiuto di Dio e della preghiera, di vivere in vera castità.
            Questo sempre tu non sia un cattolico che si fa la dottrina a proprio uso e consumo, prendendo tre e pagando due o facendosi confezionare dal sarto la dottrina a propria misura.
            Non mi costringere, anche qui, a doverti scrivere i numeri esatti del Catechismo ove – cosa risaputissima – viene prescritto quanto sopra

          9. Guarda che conosco fin troppo bene il Cattolicesimo essendo stato bigotto per troppi anni nei quali ho seguito quanto il Catechismo impone a noi Omosessuali e prima della mia
            accettazione vivevo male perché mi giudicavo inetto e indegno nei confronti di Dio proprio perché il vivere in castità reprimendo la propria natura è impossibile.
            Ogni fallimento acuiva il senso di colpa e dovevo impedirmi di guardare gli altri uomini e soprattutto “combattere” contro i Diritti
            delle Persone LGBTQIA ripetendo a pappagallo i dettami del Magistero e le
            assurdità tipiche degli omofobi.
            Ed ecco che per essere un degno Cattolico sono finito a non amare veramente Dio proprio perché odiavo me stesso e di conseguenza il mio Prossimo.
            Efettivamente dal momento in cui ho finalmente accettato totalmente me stesso ho iniziato ad amare sempre più Dio e assieme a Lui il mio Prossimo e a Perdonare chi ha vissuto o vive ancora nell’ingiustizia!

            Quindi tu sei libero di agire come meglio credi ma quando propugni dottrine senza alcun fondamento scientifico né tantomeno biblico, assolutamente dannose e mortifere e che generano nella migliore delle ipotesi dei Cattolici dal cuore arido, allora ti dico di smetterla!

          10. Forse nella sua setta protestante. Non per la Chiesa Cattolica Apostolica Romana che è l’unica depositaria dell’interpretazione. Lei è un eresiarca. Ma si immagina che Erode il grande faccia la strage degli innocenti quattro anni dopo essere morto? Ed è solo una e nemmeno la più grande castronata scritta nelle scritture. Ma solo una setta di ammiratori della cipolla frociorepressa può pensare che una serie di testi con falsità dimostrate e stradimostrate possa essere la base, il fondamento della fede!! Ma per favore compri una vocale, si legga qualcosa… sembra di essere al bar del Ganassa negli anni ’70… quanta ignoranza!

          11. La Bibbia, non per me, ma per la Chiesa Cattolica, per la fede Cattolica, è fondamento della fede.
            Questo è quello che insegnano da 2000 anni ai bambini dai 2 mesi in su.
            Se vuole continuare a favoleggiare fesserie gay, almeno studi i sussidiari in uso negli asili nido.
            Non se la prenda, ma Mai sentite tante incommensurabili puttanate nella mia esistenza !!!

          12. È perché non ti ascolti quando parli e quando scrivi… sennò altro che incommensurabili puttanate!!! Avresti la
            Sensazione di percepire l’infinito in un istante… capito frocetta?

          13. Sicuramente meglio di quello che immagini tu mentre ti masturbi davanti ad un porno gay. Ma toglimi una curiosità… tu che sei un bigotto mangiaostie, fai sesso solo per procreare o anche a scopo ricreativo? Ossia: citi il tuo libretto solo quando ti fa comodo o vivi davvero secondo i suoi precetti?

          14. Oltre ai precetti della Bibbia, vi sono, per chi non crede, i precetti di Madre Natura che, per definizione, escludono la devianza omosessuale.
            Non arrenderti a questa condizione e sottoponiti, con ferma decisione, a cure riparative.

          15. E comunque da vigliacco quale sei non hai risposto alla domanda… fai sesso solo per procreare?

          16. Le cure riparative non esistono. Citami una pubblicazione scientifica che ne dimostri l’efficiacia.

          17. E no caro mio riguardo Madre Natura la Chiesa nulla può dire perché solo la Scienza può farlo.

          18. Ancora con la natura?? Ma Lei è.ignorante e non sa niente di natura che prevede l’omosessualità come presente diffusa in moltissime specie e naturale e accettata.

          19. Mi pare che quello che offende sia Lei visto i suoi post.Poi vedo che conosce molto bene certe terminologie del mondo gay. Lei si che sa dialogare. Mi sembra che quel termine che usa la inquadra perfettamente. Complimenti

          20. Se Lei conoscesse anche solo lontanamente la morale e la fede della Chiesa Cattolica Romana Apostolica saprebbe che non è così e che molte delle cose che Lei ha scritto e sostenuto qui sono peccati più gravi da confessare dei rapporti omosessuali. Molto, molto più gravi a prescindere dal fatto che Lei è eretico e scismatico sui contenuti e le fonti della fede che non sono le sacre scritture. Nessuno nella Chiesa direbbe una cosa del genere. Lei è fuori dalla Chiesa. Provi a cercare su internet il credo così potrà dire a se stesso in cosa un cristiano cattolico crede visto che Lei non lo sa. Io non me la prendo sulla ignoranza Sua sulle datazioni sbagliate gli strafalcioni e aspetti della Redaktionsgeschichte delle scritture che hanno portato la Chiesa a chiarire fin da subito che si crede nella passione morte e resurrezione di Gesù Cristo e nella Sua Chiesa che è Cristo in terra non in racconti scritti come evidente dall’uomo e riscritti più volte. Noto che Lei non risponde al fatto che Erode il Grande è morto 4 anni prima della nascita di Cristo. A me basta questo. Un caro amico diceva spesso che il “non scritto” spesso è più chiaro.

          21. Guardi, mentre ad alcuni ho consigliato di leggere il Catechismo per ripassarsi qualche tonnellata di ovvietà, a Lei, mi permetterei di consigliare la lettura del “Catechismo per l’infanzia”, ove, in maniera più semplice e consentanea alla Sua capacità di comprensione, potrà scoprire quello che, da sempre, da che mondo è mondo, è arcinoto a tutti i bambini del
            mondo : la Bibbia è fonte della Fede.
            I fondamenti della fede sono la Sacra Scrittura e lla Sacra Tradizione.
            Lei continua a citare il fatto di Erode, dimenticando che queste storie di 3 anni più o meno su una Storia della Salvezza che abbraccia migliaia di anni, sono l’esito, niente affatto certo, di ricerche storico-filologiche che si rincorrono da sempre, presentando ora un risultato, ora un altro, ma dimenticando soprattutto che non è certo su questi particolari che poggia la centralità del messaggio biblico ed evangelico.
            La Fede Cattolica ha come fonti la Sacra Scrittura e la Sacra Tradizione.
            La Tradizione precede la Sacra Scrittura, presenta autorevolmente la medesima, in quanto ne fissa il Canone e ne garantisce la “divina ispirazione” con la conseguente “inerranza”;
            completa la S. Scrittura, che da sola non è una sintesi compiuta delle verità rivelate;
            insegna anche l’interpretazione autentica delle S. Scritture, incapaci di spiegarsi da sé[12](diversamente da quanto avviene nel protestantesimo, in cui è il singolo fedele a leggere e interpretare personalmente la Bibbia.
            Il deposito della fede è costituito da tutte quelle verità che la Chiesa custodisce e trasmette, e da cui il magistero attinge tutto ciò che propone ai fedeli di credere. Tali verità sono già tutte contenute nella Sacra Tradizione e nella sacra Scrittura
            Il Concilio di Trento identifica i tre principi e fondamenti fede cristiana cattolica:
            1)nei libri sacri dell’Antico Testamento, che furono scritti sotto l’ispirazione dello Spirito Santo;
            2)Nel Cristo che ha piantato il suo Vangelo non solo per iscritto ma oralmente, non sulla carta ma nei cuori. Da ciò che emanò da Cristo (quae a Christo emanarunt) furono scritte alcune cose, altre rimasero nel cuore degli uomini. Questo secondo principio della fede, viene comunemente chiamato rivelazione pubblica, in quanto il divino si è manifestato all’uomo pubblicamente, assumendo la natura umana, ed è costituito dai libri Sacri del Nuovo Testamento e dalla sacra Tradizione.
            3) a ciò si aggiunge come terzo principio (tertium autem) il fatto seguente: poiché il Figlio dell’uomo non doveva rimanere per sempre tra di noi, egli mandò il suo Spirito Santo nel mondo, il quale doveva spiegare i misteri di Dio e tutto ciò che per l’uomo era rimasto dubbio.[18] Da qui le parole di Gesù riferite dall’apostolo Giovanni:”Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, …”(Gv 16,12-13).
            “L’ufficio poi di interpretare autenticamente la parola di Dio scritta o trasmessa è affidata al solo magistero vivo della Chiesa, la cui autorità è esercitata nel nome di Gesù Cristo”
            Ecco che la Chiesa, con il suo magistero, illumina i fedeli circa le verità da credere e dal deposito della fede “attinge tutto ciò che si deve credere da ogni fedele di ogni tempo “.
            Si legga il Catechismo per l’infanzia, la Bibbia dei piccoli e chieda di fare di nuovo il corso per la Prima Comunione.
            Voglia gradire i miei più cordiali auguri per un propizio Catecumenato.

          22. Trovo incredibile il tuo commento. L’apologia del confronto e della
            dialettica che porti avanti in questo commento è quanto meno ridicola e
            dimostra ancora una volta quanto tu sia un disadattato. I tuoi post sono
            intrisi di odio, di omofobia, di razzismo… di misoginia e affermi di
            non voler offendere nessuno? Ma sei scemo? Vogliamo poi parlare delle
            domande alle quali rispondi solo in maniera selettiva? Giusto un esempio
            di domande alle quali non hai mai risposto:

            – PERCHE’ SEI QUI? PERCHE’ SCRIVI SU QUESTO SITO?
            – SEGUI TUTTI I PRECETTI DEL TUO LIBRETTO SACRO ALLA LETTERA O LI APPLICHI COME PIU’ TI FA COMODO?

            PRATICHI SESSO SOLO A FINI RIPRODUTTIVI COSI’ COME PRESCRITTO DALLA TUA
            PESSIMA RELIGIONE? O GUSTI FICA PER DESSERT, COME SCRITTO IN UN TUO
            POST?

            Per non parlare del tuo disturbo della personalità multipla
            che ti spinge a creare diversi utenti (alessio, domenico, annibale…
            solo per citarne alcuni).

            Ti ho ho già detto che la storia è già
            scritta… voi bigotti cattoomotransfobici siete destinati ad
            estinguervi e con voi le vostre ridicole religioni. Hai la mente chiusa e
            piccola… puoi leggere quanto vuoi ma rimmarrai sempre una nullità…
            per questo si fa prima a piantartelo nel culo che in testa… e sono
            sicuro che ti piacerebbe.

          23. Io ho sempre trattato la problematica della cultura gay in linea generale, non andando mai ad offendere direttamente o personalmente una specifica persona, perché tutto voglio, meno quello.
            Osi parlare tu che hai allegramente pubblicato miriadi di irriferibili bestemmie sulla Chiesa, sulla religione e, addirittura, sullo stesso Gesù Cristo, offendendo e scandalizzando mortalmente l’animo di miliardi di fedeli !
            E a te chi ti denuncia ?
            Fossi uno di quelli che gli salta la mosca al naso e subito corre a segnalare o a denunciare, l’avrei già fatto io ma, per tua fortuna, preferisco spiegare direttamente a Tizio o a Caio il perché ha torto in questo o quello.
            Fai quello che ti ho detto

          24. Stai dicendo una marea di cazzate come al solito e non rispondi alle domande dirette. Sei meschino e vigliacco.
            Chiesa, religione… gesù cristo… il nulla. Io NON sono battezzato, non appertengo alla setta di fanatici esaltati e assassini alla quale appartieni tu… e ne vai pure orgoglioso.
            Se il tuo dio esiste (periodo ipotetico dell’irrealtà) sei tu l’offesa per lui. e dove cazzo sono questi miliardi di fedeli? qui a leggere le tue cazzate? Qui l’unico sedicente eterosessuale cattoomotransfobico sei tu… il che fa di te la grande criptofrocia che sei.

            dio non esiste quindi quando bestemmio intercalo, non offendo. il tuo gesù cristo è solo un uomo e come tale va trattato.
            Tu offendi TUTTE le persone omosessuali reali e lo fai con l’intenzione di offendere giacchè lo fai attraverso un sito a tematica esclusivamente LGBTQ, offendi l’essere umano in quanto tale.

            Ora tira fuori le palle e argomenta:

            – PERCHE’ SEI QUI? PERCHE’ SCRIVI SU QUESTO SITO?
            – SEGUI TUTTI I PRECETTI DEL TUO LIBRETTO SACRO ALLA LETTERA O LI APPLICHI COME PIU’ TI FA COMODO?

            PRATICHI SESSO SOLO A FINI RIPRODUTTIVI COSI’ COME PRESCRITTO DALLA TUA
            PESSIMA RELIGIONE? O GUSTI FICA PER DESSERT, COME SCRITTO IN UN TUO
            POST?

          25. Ma chi ti credi di essere per poter dire a Tizio o a Caio perchè e se ha torto in questo o quello? Sei solo un pover uomo dietro un computer che spara sentenze nella solitudine della sua esistenza… solo, senza nessuno… altro che fica per dessert!

          26. SECONDA PARTE : … e tutto ciò che per l’uomo era rimasto dubbio.[18] Da qui le parole di Gesù riferite dall’apostolo Giovanni:”Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, …”(Gv 16,12-13).
            “L’ufficio poi di interpretare autenticamente la parola di Dio scritta o trasmessa è affidata al solo magistero vivo della Chiesa, la cui autorità è esercitata nel nome di Gesù Cristo”
            Ecco che la Chiesa, con il suo magistero, illumina i fedeli circa le verità da credere e dal deposito della fede “attinge tutto ciò chepropone a credere come rivelato da Dio”

          27. Guardi, mentre ad alcuni ho consigliato di leggere il Catechismo per ripassarsi qualche tonnellata di ovvietà, a Lei, mi permetterei di consigliare la lettura del Catechismo per l’infanzia, ove, in maniera più semplice e consentanea alla Sua capacità di comprensione, potrà scoprire quello che, da sempre, da che mondo è mondo, è arcinoto a tutti i bambini del
            mondo : LA BIBBIA É FONTE DELLA FEDE.
            I fondamenti della fede sono la Sacra Scrittura è la Sacra Tradizione.
            La Tradizione è anteriore anche alla Sacra Scrittura, ne fissa il canone e ne stabilisce l’inerranza.
            La Tradizione insegna anche l’interpretazione della Bibbia (diversamente da quanto avviene nel protestantesimo, in cui è il singolo fedele a leggere e interpretare personalmente i testi.)
            Il Concilio Vaticano II chiarisce definitivamente dicendo “La sacra Tradizione e la sacra Scrittura costituiscono un solo sacro deposito della Parola di Dio affidato alla Chiesa.
            Il deposito della fede, quindi, è contenuto nel deposito della parola di Dio e “progredisce nella Chiesa con l’assistenza dello Spirito Santo”
            Il Concilio di Trento, identifica i tre principi e fondamenti della fede cristiana cattolica:
            1)nei libri sacri dell’Antico Testamento, che furono scritti sotto l’ispirazione dello Spirito Santo;
            2)Nel Cristo che ha piantato il suo Vangelo non solo per iscritto ma oralmente, non sulla carta ma nei cuori. Da ciò che emanò da Cristo (quae a Christo emanarunt) furono scritte alcune cose, altre rimasero nel cuore degli uomini. Questo secondo principio della fede, viene comunemente chiamato rivelazione pubblica, in quanto il divino si è manifestato all’uomo pubblicamente, assumendo la natura umana, ed è costituito dai libri Sacri del Nuovo Testamento e dalla sacra Tradizione.
            3) a ciò si aggiunge come terzo principio (tertium autem) il fatto seguente: poiché il Figlio dell’uomo non doveva rimanere per sempre tra di noi, egli mandò il suo Spirito Santo nel mondo, il quale doveva spiegare i misteri di Dio e tutto ciò che per l’uomo era rimasto dubbio
            “L’ufficio poi di interpretare autenticamente la parola di Dio scritta o trasmessa è affidata al solo magistero vivo della Chiesa, la cui autorità è esercitata nel nome di Gesù Cristo”
            Ecco che la Chiesa, con il suo magistero, illumina i fedeli circa le verità da credere e dal deposito della fede “attinge tutto ciò che propone a credere come rivelato da Dio”
            Si legga il Catechismo per l’infanzia, la Bibbia per i piccoli e chieda di fare di nuovo la Prima Comunione.
            Voglia gradire i miei più sentiti auguri per un proficuo Catecumenato.

          28. Guarda che siccome il Magistero afferma cose che non esistono nella
            Bibbia allora abbiamo un problema: è vero che lo Spirito Santo conduce
            alla verità tutta intera ma Egli si ferma dinnanzi al Libero Arbitrio
            ragion per cui tutti i Cristiani possono peccare, apostatare ma anche
            banalmente avere idee sbagliate, pregiudizi e la possibilità di compiere
            errori; e in questo anche i sacerdoti, vesovi, cardnali e papi
            compresi.
            Gesù stesso ci ha avvertito che ci sarebbero stati falsi
            profeti e ai farisei disse queste parole tratte dal Vangelo di Matteo al
            capitolo 15 versetti 8-9:

            [8]Questo
            popolo mi onora con le labbra

            ma il suo cuore è lontano da me.
            [9]Invano essi mi rendono culto,

            insegnando dottrine che sono precetti di uomini».

            Riguardo
            i falsi profeti sicuramente faceva riferimento non solo alle dottrine,
            non necessariamente cattive, di persone non cristiane ma anche e forse
            soprattutto a noi Cristiani. Infatti gli eretici come ad esempio Ario,
            gli Gnostici, Martn Lutero o Lefebvre (lungi comunque dall’essere di per
            sé cattive persone o dottrine cattive) erano tutti Cristiani e gli
            ultimi 2 Cattolici.
            Mettendo i farisei in guardia da dottrine umane
            troppo umane, Gesù mette in guardia anche noi Cattolici oltre a tutti i
            Cristiani in generale.

            Siccome dunque il Magistero riguardo la
            morale sessuale afferma cose inesistenti nella Bibbia, e poiché come tu
            stesso ricordi la Bibbia è infallibile, ma solo riguardo la Fede e la
            Morale, allora a sbagliare è il Magistero poiché propugna dottrine che
            sono precetti di uomini, in nome dei quali stanno ancora ingiustamente
            perseguitando noi Persone LGBTQIA!

          29. Non capisco ( o meglio, veramente capisco benissimo ) perché vengono pubblicate le bestemmie, mentre un normalissimo posto di chiarificazione biblica- culturale viene Guardi, mentre ad alcuni ho consigliato di leggere il Catechismo per ripassarsi qualche tonnellata di ovvietà, a Lei, mi permetterei di consigliare la lettura del Catechismo per l’infanzia, ove, in maniera più semplice e consentanea alla Sua capacità di comprensione, potrà scoprire quello che, da sempre, da che mondo è mondo, è arcinoto a tutti i bambini del
            mondo : LA BIBBIA É FONTE DELLA FEDE.
            I fondamenti della fede sono la Sacra Scrittura è la Sacra Tradizione.
            La Tradizione è anteriore anche alla Sacra Scrittura, ne fissa il canone e ne stabilisce l’inerranza.
            La Tradizione insegna anche l’interpretazione della Bibbia (diversamente da quanto avviene nel protestantesimo, in cui è il singolo fedele a leggere e interpretare personalmente i testi.)
            Il Concilio Vaticano II chiarisce definitivamente dicendo “La sacra Tradizione e la sacra Scrittura costituiscono un solo sacro deposito della Parola di Dio affidato alla Chiesa.
            Il deposito della fede, quindi, è contenuto nel deposito della parola di Dio e “progredisce nella Chiesa con l’assistenza dello Spirito Santo”
            Il Concilio di Trento, identifica i tre principi e fondamenti della fede cristiana cattolica:
            1)nei libri sacri dell’Antico Testamento, che furono scritti sotto l’ispirazione dello Spirito Santo;
            2)Nel Cristo che ha piantato il suo Vangelo non solo per iscritto ma oralmente, non sulla carta ma nei cuori. Da ciò che emanò da Cristo (quae a Christo emanarunt) furono scritte alcune cose, altre rimasero nel cuore degli uomini. Questo secondo principio della fede, viene comunemente chiamato rivelazione pubblica, in quanto il divino si è manifestato all’uomo pubblicamente, assumendo la natura umana, ed è costituito dai libri Sacri del Nuovo Testamento e dalla sacra Tradizione.
            3) a ciò si aggiunge come terzo principio (tertium autem) il fatto seguente: poiché il Figlio dell’uomo non doveva rimanere per sempre tra di noi, egli mandò il suo Spirito Santo nel mondo, il quale doveva spiegare i misteri di Dio e tutto ciò che per l’uomo era rimasto dubbio
            “L’ufficio poi di interpretare autenticamente la parola di Dio scritta o trasmessa è affidata al solo magistero vivo della Chiesa, la cui autorità è esercitata nel nome di Gesù Cristo”
            Ecco che la Chiesa, con il suo magistero, illumina i fedeli circa le verità da credere e dal deposito della fede “attinge tutto ciò che propone a credere come rivelato da Dio”
            Si legga il Catechismo per l’infanzia, la Bibbia per i piccoli e chieda di fare di nuovo la Prima Comunione.
            Voglia gradire i miei più sentiti auguri per un proficuo Catecumenato.

          30. Scusi, appunto la Chiesa Apostolica Romana, unica affidataria del deposito della fede, è Colei che ha stabilito il Canone della Bibbia, determinando quali sono i testi sacri, realmente ispirati da Dio e quali no, come gli Apocrifi.
            È proprio la stessa Chiesa Cattolica che dice quali sono i testi sacri, che dice qual è la Bibbia, come è composta e ne declama, indicandoli come Parola di Dio, i brani nelle Sante Messe, quotidianamente celebrate in tutto il pianeta Terra da oltre 2000 anni !!
            E queste Sacre Scritture, invariabilmente e inoppugnabilmente, condannano gli atti omosessuali come uno dei più abominevoli in assoluto peccati che – testualmente- gridano al Cielo e meritano la morte al responsabile.

          31. Addirittura, quindi noi LGBTQIA saremmo più colpevoli di Giuda Iscariota?
            Dopodiché la Chiesa non costituì il canone biblico fin dall’inizio visto che ci ha messo alcuni secoli per farlo; e nel corso dei 2 millenni di storia il Magistero della Chiesa Cattolica su molti argomenti ha cambiato parere nonostante la Bibbia sia rimasta sempre la stessa!

          32. Ma lui è eretico e scismatico visto quello che sistiene il che certo è molto meglio che essere come noi per la Chiesa in Stato di peccato grave.

          33. Citi il Sant’Uffizio? allora ti rimando alla “Istruzione per la cura pastorale delle persone omosessuali” del 1986 a firma Ratzinger, allora a capo della congregazione per la dottrina della fede, che ribadisce la “non accettabilità delle relazioni omosessuali perchè intrinsecamente disordinate (cioè illecite, aggiunta mia)”. Non che io dia la benchè minima importanza a quel che dicono la Bibbia o i suoi esegeti, ufficiali o meno. Ma se tu metti la questione sul piano in cui l’ha lasciato Scipione, cioè quello dei testi sacri che tali sono per i credenti e solo per loro, allora ha ragione lui. Anzi, visto che a quanto pare a voi due piacciono tanto le parafrasi: quod scriptum scriptum.

    1. In ogni caso hai assoluta necessità di parlare con qualche sacerdote.
      Fai veramente tanta confusione.
      Metti in contrapposizione la Bibbia, il Magistero, il libero arbitrio e lo Spirito Santo, mentre questi sono tutti concetti e realtà appartenenti alla Chiesa Cattolica e alla sua fede.
      La Bibbia, il suo canone e la sua composizione è determinata dalla Chiesa cattolica..
      Il Magistero è quello della Chiesa Cattolica.
      Il Libero arbitrio è un concetto propriamente cattolico; noi ce l’abbiamo solo in quanto cattolici, perché i protestanti, per reazione, hanno il ” Servo arbitrio “.
      Lo Spirito Santo, cattolico, non si ferma davanti a un fico secco e non c’entra un altro fico secco col libero arbitrio.
      Il libero arbitrio è quello che ci dà facoltà, pur conoscendo il bene, di scegliere di agire per il male. Non c’entra con quello che noi crediamo o con le nostre posizioni intellettuali.
      Il libero arbitrio c’entra più col fare o col non fare, che col pensare.
      Se il Magistero ti dice che non devi dare un calcio negli stinchi a un vecchio di 75 anni e tu questo non lo vedi espressamente scritto nella Bibbia, ciò non significa che il magistero contiene delle cose che non esistono nella Bibbia, perché da questa si traggono per implicito e per speculazione tante altre cose.
      Parla con un sacerdote o qualcuno che ti metta un po’ di ordine o ti faccia una panoramica un po’ ordinata di alcune cose.

        1. Ti invito a disporti diversamente per meglio affrontare, con qualche probabilità di successo, l’esperimento che ti ho raccomandato.
          Non devi accettare supinamente questa situazione.
          Per adesso tenta per due mesi, poi ti dirò cosa fare

          1. Io invece ti invito a rispondere alle mie domande e smetterla di dire stronzate mistiche e relgiose. Sei su un sito dove si parla di omosessualità tra omosessuali…

        2. Senti un po’, ma tu che parli sempre di commenti che si configurano come omotransfobici ( …che cazzo di parola…), non è che, oltre che gay, LGBTQ, NGHFD, JUTYR e via discorrendo, per caso, già che ci sei, ti configuri anche come Trans..??

          1. Che omuncolo che sei… non rispondi alle mie domande perché sarebbe molto imbarazzante per te trovare delle risposte valide. Sei patetico.

      1. Ma guarda che conosco la nostra religione, e purtroppo per le cose che hai scritto sei tu a essere confuso perché il Libero Arbitrio non lo abbiamo solo noi Cattolici e sebbene Dio possa agire come vuole essendo Onnipotente, tuttavia non infrange mai la nostra libertà.
        Dopodiché la Bibbia afferma che il 6° Comandamento
        è il Non commettere Adulterio; il Magistero della Chiesa ha arbitrariamente modificato questo Comandamento nel non commettere atti impuri.
        Questa è una ingiusta modifica visto che gli Atti Impuri sono descritti nel Levitico, norme abrogate da Nostro Signore Gesù Cristo spiegando che non sono gli atti in se stessi a essere impuri ma è il cuore ovverosia sono le intenzioni a rendere una azione giusta o sbagliata.
        Soltanto per il popolo ebraico eventualmente sono valide ancora le norme del Levitico anche se riguardo la Sessualità ma non solo sono molto più liberali.
        Siccome l’Omosessualità esiste in Natura allora la sua pratica non genera alcuna impuità: ammettiamo però per assurdo che i suoi atti siano davvero impuri (e nel Levitico la sessualità in generale è impura solo per gli Israeliti e solo se è legata all’Idolatria), allora essi stessi ricadono nel discorso di Gesù.
        Ragion per cui una retta intenzione rende ogni atto omosessuale puro e sai perché? Perché se l’Omosessualità, e questo vale per la Sessualità tout
        court, è vissuta nel Rispetto della Libertà e della Salute altrui, allora essa non può essere in alcun modo peccaminosa.

        1. Scusa, ma come fai a non capire che quello che tu dici è in totale contrasto, oltre che con tutto l’antico testamento e con il nuovo testamento, vedi lettere di Paolo, con quella che è da sempre la dottrina della Chiesa cattolica, ribadita in tutte le salse, in tutti modi impossibili e inimmaginabili, nel Catechismo, con appositi paragrafi dedicati, nelle encicliche, nelle lettere pastorali, nei pronunciamenti dottrinali più disparati, nel diritto canonico, nei decreti, nelle istruzioni del Santo Uffizio e poi della congregazione per la dottrina della fede, in una parola, in tutto il magistero della Chiesa cattolica..?
          Come fai a non capire che se, allora, il magistero della Chiesa cattolica sbaglia, allora la Chiesa cattolica, quando si pronuncia, sbaglia e potrebbe benissimo essere sbagliata e fasulla anche la Bibbia, in quanto è proprio lo stesso magistero della Chiesa cattolica che definisce che cosa è la Bibbia e quali testi la compongono e quali no..?
          E allora più niente è certo !
          E allora la stessa Parola di Dio, pure il Vangelo può non essere più Vangelo, perché ogni cosa detta dalla Chiesa, capace di sbagliare, può essere una fesseria !!
          Come fai a non capire che non puoi pensare che la Chiesa cattolica, per quello che piace a te dice cose sacrosante e, invece, per quello che a te non garba, sbaglia clamorosamente?
          O sbaglia o non sbaglia !
          Non puoi farti la fede e la dottrina a tuo uso e consumo;
          non è come dal supermercato dove si paga due e si prende tre, o si prende tre pagando solo due;
          non è come dal sarto che ti fai il vestito su misura tua…
          La Chiesa cattolica se dice la verità la dice sempre;
          non è che su alcune cose ti puoi fidare e su altre no!
          altrimenti quale chiesa di Cristo sarebbe? Quale Chiesa di Dio sarebbe? Quale chiesa, madre e maestra sarebbe?
          Quale sarebbe la nostra fede ?
          Chi ci dice qual è la Parola di Dio ?
          Chi ce la insegna, legge e spiega ogni giorno ?
          Chi ci insegna le preghiere ?
          Chi ci somministra i mezzi di salvezza ?
          Ti invito a riflettere che non puoi rischiare, per un torbido vizio non riconosciuto, per il quale rischi di minare ogni certezza e ogni sano affidamento, di invalidarti tutto questo e di mettere in pericolo la tua salute eterna.
          Mi raccomando!!

          1. Scipiò ma stai sereno e abbi fede in Dio, nella Bibbia e nell’Amore: ricorda che la Chiesa è comunque fatta di donne e uomini e siamo tutti peccatori, quindi la Chiesa può sbagliare.
            Questo però non implica che essa abbia sempre ragione oppure sempre torto: nulla di umano è mai o tutto bianco o tutto nero; infatti non è assolutamente vero che se la Chiesa sbaglia riguardo la morale sessuale allora sbagli su tutto.
            E che la Chiesa abbia sbagliato in passato e possa sbagliare anche oggi è testimoniato da questi 2 fatti: la Dottrina Cattolica si è modificata nei secoli su tante cose (ad esempio dal celibato dei sacerdoti alla considerazione nei riguardi della schiavitù e degli Ebrei, dal ruolo del piacere sessuale alla legittimità della guerra, dalla libertà religiosa all’ecumenismo); e San Giovanni Paolo II chiese perdono per molte colpe della Chiesa.
            Infine per rasserenarti ti do un consiglio riguardo a ciò che nella Dottrina e nel Magistero è vero e giusto: tutto quello che Rispetta la Libertà altrui E che danni non fa al Prossimo.

  5. Un novello Battista si è messo sulle rive del Giordano e grida nel deserto “Pentitevi” Non credevo che il Giordano fosse Gay.it.
    Mi consola perchè questo personaggio non è la voce di Dio ma solo un fanatico predicatore del dodicesimo secolo. Il Vangelo (unica fonte)
    parla d’amore, di tolleranza, di fraternità.di uguaglianza tra gli uomini, di perdono … Una lingua ben diversa di quella che leggo nei suoi messaggi. La Bibbia è stata scritta da uomini per gli uomini di quel tempo. Dio l’ha solo ispirata per gli uomini di tutti i tempi e questi (uomini) l’hanno sempre interpretata alla luce delle loro esigenze. Perchè “Il sabato è fatto per l’Uomo” non viceversa. Fugaratevi che sulla Bibbia c’è perfino scritto “NON UCCIDERE” Immagino gli sforzi degli esegeti biblici per giustificare l’omicidio e le guerre. E come fidarmi delle “loro interpretazioni”?

Lascia un commento