Grande Fratello Vip, Enrico Silvestrin in diretta: ‘non sono omofobo, era una battuta idiota’

di

Enrico Silvestrin salvato dal televoto dopo le accuse di omofobia che l'hanno travolto ancor prima di entrare nella casa del GF Vip.

CONDIVIDI
95 Condivisioni Facebook 95 Twitter Google WhatsApp
2054 0

Etichettato come ‘omofobo’ ancor prima di entrare nella casa del Grande Fratello Vip, Enrico Silvestrin ha avuto modo di difendersi e spiegarsi, nel corso della puntata andata in onda ieri sera su Canale 5.

Sette giorni fa nominato per ‘omofobia’ da Lisa Fusco, l’ex Vj Mtv si è salvato dall’incubo televoto proprio ai danni della soubrette napoletana, tornata in studio dopo appena una settimana. Silvestrin, che 48 ore prima di entrare a Cinecittà aveva vomitato ‘battutacce’ tramite diretta Instagram (utilizzando con fare offensivo il termine ‘finocchio‘), ha così provato a ‘spiegarsi’.

‘Non sono omofobo, ho detto una cosa idiota, ignorante. L’omofobia è un’altra cosa’. ‘Ho un figlio fuori, un padre, una fidanzata, una famiglia. Un cognome. Sono stati fatti dei processi sommari. Non so come difendermi da questa cosa, in questo momento. Ho trovato brutto l’accanimento in contumacia. Vorrei poterla risolvere ma non sono in condizioni di poterla risolvere. Mi dispiace per l’offesa che ho creato alla mia famiglia. Mi dispiace perché non sono un omofobo, perchè l’omofobia è una cosa molto grave, perché molti omosessuali hanno perso tempo a dare dell’omofobo a me invece che cercarla altrove’. ‘Ho fatto una cosa per cui avevo già chiesto scusa’. ‘Avrei preferito una squalifica al posto di un processo sommario, perché avrei potuto difendermi’.

Ivan Cattaneo, unico gay dichiarato della casa, ha provato a sottolineare la gravità di certe affermazioni (‘Sei un bravo ragazzo però questo modo di parlare, da chiacchiera da bar è insito nell’Italia di oggi, e fa male a tante persone omosessuali’), prima di essere ‘sgridato’ da Alfonso Signorini, altro gay dichiarato che ha invece difeso Enrico: ‘L’omofobia è un’altra cosa, non è questo il caso. Era una battuta mal riuscita, anche stupida. Quante barzellette abbiamo raccontato su questo tema?’.

‘Barzellette’ che in diretta social, in qualità di ‘vip’ nonché concorrente di un reality pronto a partire da lì a poche ore, bisognerebbe evidentemente evitare.

Leggi   Attentati terroristici contro omosessuali: 2 riusciti e 4 tentativi falliti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...