X-Factor, Alessandro Casini talento contro l’omofobia – il video

di

CONDIVIDI
514 Condivisioni Facebook 514 Twitter Google WhatsApp
2506 0

Si chiama Alessandro Casini, ha 25 anni, viene da Diano Marina e ha superato il primo ‘scoglio’ di X-Factor Italia, ottenendo 4 sì dai giudici dopo aver cantato il proprio inedito Uomini che Odiano le Donne.

Quando ho iniziato a cercare di esprimermi attraverso la musica ero un ragazzino ciccione ed effeminato. Qualcosa ancora mi è rimasto. Ho sempre avuto una passione per le dive del pop, imitavo le coreografie dei loro video. Sin da quando ero piccolo sapevo chi ero, non ho mai avuto paura di essere come sono, però nell’adolescenza ho subito cattiverie gratuite, quando tornavi da scuola sul pullman. Non è stato facile. Ho passato anche i miei momenti duri ma ne sono uscito fuori felicemente‘.

Parole che hanno ottenuto gli applausi del pubblico in studio e dei giudici, convinti anche dall’inedito che il cantante degli Stato Sociale, ‘guest star’ a sorpresa, ha definito ‘una hit‘. Sui social, poche ore dopo la messa in onda del suo provino, lo stesso Alessandro ha così ricordato quegli indimenticabili momenti.

È difficile esprimere a parole quello che ho provato sul palco di Xfactor. Ero già emozionatissimo prima ancora che mi dessero l’ok per entrare, mentre aspettavo un nuovo: “Avanti il prossimo concorrente”. Ho visto per la prima volta i giudici attraverso le fessure delle quinte e il cuore mi è corso in gola, come se si volesse assicurare che fosse tutto vero. Io e il mio cuore impazzito, lì, a due passi da un sogno che diventa realtà. Credetemi se vi dico che era tanto tempo che aspettavo questo momento; mi sono sentito come se tutte le energie investite in questi anni si concretizzassero lì, su quel palco, come se tutti i giorni spesi a lavorare alla mia musica si fossero fatti vivi in un solo momento per dirmi: “Hai visto”?. Poi è partita la musica, e vi giuro che da quel momento in poi ricordo solo un grande fuoco che divampa dentro di me, un fuoco che mi ha bruciato fortissimo per 2 minuti. Come un incendio di felicità. Ho dato tutto quello che avevo.
Non mi vergogno di nessuna delle lacrime che ho versato sul palco – e quindi in televisione – perché mai nella vita avrei pensato di meritarmi tante belle parole. Fedez, Mara, Manuel, Asia e Lodo. Tutti hanno adorato “Uomini che amano le donne” e forse l’hanno amata un po’ di più perché mi sono messo a nudo senza farmi più scrupoli su chi sono.
E si. Quello che avete visto in televisione è il piccolo Alessandro un po’ timido e preso in giro che a 12 anni in cameretta dava sfogo a tutti i suoi sogni e credeva davvero di farcela. Hai visto Ale? Ce l’abbiamo fatta. Li abbiamo portati fuori i nostri sogni. A Xfactor“.

Prima di arrivare al ‘sogno’ delle puntate live, Alessandro dovrà superare Bootcamp  e Homevisit. In bocca al lupo!

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...