Cosa guardi per capire se un ragazzo è dotato? SONDAGGIO

Il sondaggio sulle correlazioni tra parti del corpo e dimensioni.

Quale parte del corpo dice in modo più affidabile se un ragazzo è dotato?

Ognuno ha la sua teoria. Qualcuno guarda le mani, qualcun altro i piedi. C’è chi si affida alla forma del naso, chi alla grandezze delle orecchie. Le correlazioni tra dimensioni del pene e altre parti del corpo sono oggetto di una vecchia diatriba. Sono più dotati quelli alti o quelli bassi?

Voi che ne pensate? Prima di arrivare al sodo, a che parte visibile mi affidate per prevedere la dotazione del ragazzo che avete di fronte?

 

21 commenti su “Cosa guardi per capire se un ragazzo è dotato? SONDAGGIO

      1. Eh certo. Se parli di tette grosse sei macho. Se parli di membri grossi sei il peggior stereotipo del gay. Quando ci accetteremo completamente allora lo faranno anche gli altri. Repressi

  1. La cosa peggiore è che non solo la correlazione non esiste, ma che non è poi così importante se preso da solo. Se era una cosa fatta per far ridere e divertirsi, assicuro che non diverte affatto.
    Firmato: Mr. 17×14.5cm giusto per chiarire che non sono invidioso.

    1. Ma certo che ridiamo anzi facciamone un altro di questi arguti sondaggi “cosa guardi per capire le dimensioni del cervello di un ragazzo?” Prego fin d’ora la redazione di gay.it di prevedere tra le risposte “se gli viene in mente di fare un sondaggio come quello di gay.it sulle dimensioni dell’organo maschile riproduttivo deve avere una gran massa di neuroni funzionanti”. Altrimenti anche in questo caso non potrò dare alcuna risposta.

    2. Sì ridiamo. Facciamone subito un altro “cosa guardi per capire se un ragazzo ha un neurone funzionante”. Così rispondo “non propone sondaggi di questo genere”.

      1. Non serve fare un sondaggio. E’ sufficiente leggere i commenti che scrive su sondaggi di questo genere. E comunque di un solo neurone funionante te ne fai ben poco… ne servono almeno due con una sinapsi in mezzo.

    1. Non mi sembra che questa particolare cosa faccia ridere, mi sembra solo… così… un pourparler in cui non c’è poi molto da dire.
      Ma è soggettivo. Posso trovare divertenti ben altre cose o non mi è concesso?

      1. Ti è concessa qualsiasi cosa. A me per esempio fa ridere quanto le giornalaie di gaipuntoit si spacchino le unghie sulla tastiera per “scrivere” o copiare “articoli” (alcuni anche su argomenti seri) che raccolgono zero commenti… poi basta un sondaggio sulle dimensioni dell’uccello,a cui rispondono 890 persone, per scatenare l’ira di alcuni… non è ridicolo? Povere giornalaie… e poveri omosessuali perbenisti e ipocriti.

          1. Condivido. Ma il numero di froce che commentano con questo tono questi pezzi piuttosto che altri permette di evincere molto circa la loro intelligenza, profondità e… diciamolo… sense of humor. Non parlavo della bontà degli articoli… credimi, faccio fatica a parlare di bontà di questi articoli…

          2. Ho ben compreso ciò che intendevi dire. Cercavo però di farti notare come qualcuno può decidere di commentare solamente articoli che non condivide o non ritiene meritevoli di essere pubblicati. E non credo che queste persone debbano essere attaccate tout court, solo perché non paiono avere un senso dell’umorismo pari al nostro

          3. Ho notato… ma proprio perchè siamo in un regime di democrazia ognuno puo’ dire la sua. Loro hanno detto la loro altri hanno detto qualcosa di diverso (me compreso). Ma accanirsi su un sondaggio su un argomento che tutti noi nella nostra vita abbiamo affrontato con gli amici e le amiche almeno una volta nella vita, lo trovo veramente ipocrita ( alle 18:31 hanno risposto 1033 persone…… ci sarà un perchè)

            Che questo sondaggio sia poco elegante, non ci piove… ma per piacere cerchiamo di essere seri quando c’è da essere seri… in questo caso bastava ignorarlo cosi come fanno con altri pezzi di ‘sto sito.

          4. Succede anche che si preferisce commentare ALCUNI post chiamati “news” ma in verità pura immondizia, e preferire invece di non commentare articoli più validi perché non se ne sente il bisogno.
            La demagogia invece, sembra universale.

Lascia un commento