USA: i Navajo contro i matrimoni gay

Il consiglio della più grande riserva indiana degli Stati Uniti, la Nazione Navajo, ha approvato con 63 voti a favore e nessuno contrario un provvedimento legale per mettere al bando i matrimoni gay.

SAN FRANCISCO – Il consiglio della più grande riserva indiana degli Stati Uniti, la Nazione Navajo, ha approvato con 63 voti a favore e nessuno contrario un provvedimento legale per mettere al bando i matrimoni gay. Il presidente, Joe Shirley, che in passato si era più volte pronunciato contro l’ipotesi di un simile divieto, dovrà ora decidere se opporsi alla misura. Il mese scorso, Shirley aveva detto ai giornalisti di prediligere la via referendaria nel caso in cui i 300mila abitanti della riserva si fossero dovuti pronunciare sulla questione dei matrimoni tra omosessuali.

Ti suggeriamo anche  30 anni fa si celebrava la prima unione gay della Storia
Omofobia

Pisa, bruciata bandiera arcobaleno appesa alla finestra di una coppia di papà: “Atto intimidatorio”

La bandiera era appesa alla finestra della stanza dove solitamente dorme il figlio della coppia gay. Durissimo il sindaco di San Giuliano Terme.

di Federico Boni