USA: niente contributi ai boy scout antigay

Accade in Connecticut: un giudice respinge il ricorso di una associazione scoutista punita con la privazione dalle elargizioni statali dopo una denuncia della commissione dei diritti umani.

HARTFORD (Connecticut) – I Boy Scout non permettono agli omosessuali di rivestire i ruoli di capo? Per loro, la punizione può essere l’esclusione dalla lista delle organizzazioni che beneficiano di aiuti statali. E adesso, nel Connecticut, la decisione delle autorità in questo senso – adottata nel 2000 – ha ottenuto l’approvazione da parte della magistratura, che ha respinto il ricorso presentato dai Boy Scout.

La punizione nei confronti dei Boy Scout è seguita alle segnalazioni della commissione per i diritti umani. Dal 2000 i Boy Scout del Connecticut non godono più dei circa 10.000 dollari che riuscivano a raccogliere attraverso le donazioni degli impiegati statali, in una colletta gestita dallo stesso ente pubblico.

Una vittoria per gli attivisti delle organizzazioni che si battono per i diritti degli omosessuali. "La sentenza mette in chiaro che i Boy Scout possono anche discriminare, ma allora perdono i privilegi garantiti dallo stato", ha commentato Karen Loewy, legale del "Gay & Lesbian Advocates and & Defenders".

Lesbiche

Mamma organizza festa a sorpresa per la figlia trans di 6 anni: “Voleva tagliarsi la gola, ora è felice”

La commovente storia vera di Lynn e di sua figlia Avery, a 5 anni appena disperata perché consapevole di essere nata nel corpo sbagliato.

di Federico Boni