Pink week 2018: l’evento per conoscere la Slovenia e le sue bellezze nascoste

di

Ecco il posto giusto per la vostra vacanza questa estate

Slovenia Pink Week 2018Giro in carrozza con i cavalli lipizzani
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018I sentieri
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Nella periferia di Lipica
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Le cave di Postojna
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Il castello di Predjama
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018La scalinata dal porto del lago di Bled
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018La vista dall'isola
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Un'isola immersa nel verde
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Il lago
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Il lago popolato da pesci (Credits: Giacomo Sanna)
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018A contatto con la natura (Credits: Giacomo Sanna)
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Bled
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018L'isola di Bled (Credits: Giacomo Sanna)
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Il centro di Lubiana
Pink week 2018
Slovenia Pink Week 2018Uno dei ponti di Lubiana
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Il fiume che divide la città
Slovenia Pink Week 2018
Slovenia Pink Week 2018Il simbolo di Lubiana
Slovenia Pink Week 2018
    CONDIVIDI
    19 Condivisioni Facebook 19 Twitter Google WhatsApp
    3423 0

    Dal 23 al 27 maggio si è svolta la quinta edizione della Pink Week 2018. Con questo evento, i due organizzatori Matej e Mattej vogliono promuovere il turismo in Slovenia, anche il turismo Lgbt. 5 giorni indimenticabili, costituiti da piatti e vini tipici della zona, casinò, visite a castelli, cave sotterranee e laghi tra le città di Lipica e Lubiana. Un modo originale per conoscere anche la Slovenia gay-friendly, oltre che per esplorare un Paese che ha molto da offrire.

    La Slovenia, diversamente da quanto si potrebbe pensare, si è dimostrata molto aperta nei confronti delle persone omosessuali. Se fino al 1977 l’omosessualità veniva vista come un reato punito dal codice penale, nel 2016 sono state approvate due importati leggi per i diritti: ad aprile una legge contro le discriminazioni in base all’orientamento sessuale e a maggio quella che ha introdotto le unioni civili. E nonostante il gradimento dei partiti populisti che si sta registrando in questi ultimi mesi, la popolazione slovena continua ad avere un atteggiamento gay-friendly.

    La Pink Week 2018 in Slovenia

    I primi giorni all’hotel Maestoso di Lipica sono stati all’insegna della natura. Immensi spazi verdi, dove la mano dell’uomo è visibile solo nei sentieri che indicano la strada da seguire alle carrozze trainate dai cavalli lipizzani dell’allevamento. Doveroso un pic-nic all’aperto, dove non potevano mancare formaggi e affettati tipici sloveni. Piatti gourmet a base di carne, pesce e verdure, vere opere d’arte completate da numerosi vini pregiati, hanno accompagnato ogni pranzo e ogni cena.

    Volete stupirvi di quanto la natura sia grandiosa? Prenotate una visita nelle profondità della Slovenia: le Postojnska Jama. Le cave di Postojna. Un trenino vi porterà nei meandri delle terra, e in 10 minuti vi sembrerà di entrare in un altro mondo. Le rocce carsiche e lisce sono state scolpite nel corso dei secoli dall’acqua, e con una temperatura di 10 gradi costanti e protette dalle intemperie, attirano 35 milioni di visitatori ogni anno. Non ci sono parole per descrivere quest’insieme di tunnel, gallerie e sentieri, ma se non soffrite di claustrofobia, una visita è obbligatoria. A 10 km dalla dalle cave, si trova il castello di Predjama. Da una parte la cava della montagna come difesa dagli attacchi, dall’altra una valle verde, che cambia colore con l’alternarsi delle stagioni.

    Lubiana invece accoglie ogni turista mostrando un centro storico vivo, fatto di passeggiate, bar lungo le sponde del fiume, ristoranti tipici e negozi. Ogni angolo mostra l’architettura caratteristica dei Paesi dell’ex Jugoslavia, che ormai vive solo nei ricordi degli abitanti più anziani. Prima della cena, ammirate il tramonto facendo un giro in barca lungo il fiume, gustando un calice di spumante. Lubiana, oltre alla movida del centro, offre anche diversi locali gay. Il più celebre è il Tiffany. Non è un grande locale come quelli che si possono trovare a Milano e a Roma, ma un centro dove i ragazzi e le ragazze si ritrovano per passare una serata in compagnia, bevendo drink e ballando tutta la notte.

    Ultima serata a Lubiana

    La Pink Week 2018 si conclude poi con due appuntamenti imperdibili. Nella mattinata, la visita al lago di Bled, con l’isoletta al centro raggiungibile solo in barca a remi. Un’acqua azzurra cristallina, talmente pulita da poter vederne il fondale. Un bar, la chiesa e la torre sono le uniche costruzioni presenti. La natura ha reso questo posto un’oasi perfetta, dove passare qualche ora in completo relax. L’ultima serata è dedicata invece al Dragon’s Ball Gala. Dopo un’elegante aperitivo nella terrazza al 20esimo piano dell’Intercontinental Hotel, uno dei migliori della città, e una cena lussuosa e di stile, la serata si è conclusa al castello di Lubiana, che ha ospitato gruppi musicali e Dj conosciuti in tutto il mondo, fino alle 5 della mattina.

    Insomma, se volete conoscere la Slovenia e scoprirne le bellezze, non dovete fare altro che prenotare un viaggio. La vista di quello che questo Paese offre, con dei costi veramente bassi, vi lascerà senza parole.

    Leggi   La nave da crociera gay Celebrity Reflection è arrivata a Cagliari
    Tutti gli articoli su:

    Commenta l'articolo...