Buenos Aires: cosa vedere, dove andare, come muoversi

Consigli utili per una vacanza perfetta nella gay-friendly capitale argentina.

Il volo: la compagnia più economica è la Air Europa (770 euro) ma con scalo di dodici ore a Madrid e poche comodità.

Durata: Malpensa-Madrid circa 90 minuti, Madrid – Buenos Aires 13 ore e 30 minuti (1 ora in meno al ritorno).

Fuso orario: 5 ore. Taxi dall’aeroporto: costo medio 70 pesos. 1 euro corrisponde a circa 4.40 pesos; 1 dollaro a circa 3.10

pesos; 1 pacchetto di Marlboro 3.75 pesos, il Corriere (con Nation allegato) 2,20 pesos. Un biglietto della metro 0.70 pesos, una corsa in bus 0.80 pesos. 5 linee metropolitane, il servizio termina alle 22, sostituito da bus notturni frequenti, economici e inquinanti. Grazie alle ampie strade e alle corsie a senso unico la circolazione sembra agevole.

Non c’è bisogno del visto d’ingresso turistico dall’Italia, al ritorno si paga una tassa d’imbarco di 18 dollari.

Attenzione agli scippi, evitare di indossare oggetti di valore e soprattutto catenine. Usare sempre il guardaroba e i box

di sicurezza nei locali e negli alberghi. Attenzione alle banconote

false.  Chiamare il taxi direttamente dal locale o dall’albergo, Yellow car 4639-8882. Costo medio di una camera in un tre stelle al centro: singola 200 pesos, doppia 240 pesos (al Microcentro non male il Regis Hotel in Lavalle 813, www.orho-hoteles.com.ar).

Acquisti: dischi, imperdibili quelli sul tango (da Piazzolla a quello elettronico) – abbigliamento soprattutto in pelle. Da

Ti suggeriamo anche  Estanislao Fernàndez, il figlio del presidente argentino è una pazzesca drag queen - foto

non perdere il mercatino domenicale (feria) di S. Telmo in plaza Dorrego (Monumento Storico Nazionale).

Pasti: da 5 a 10 euro, ottimi i vini e la carne (bife de chorizo o del lomo, parilla, colita de cuadril, de ternera chica e asado de tira). Provate il ristorante La Caballeriza, specialità parilla a legna, Recoleta – V. Lopez 2024.

Tango show al Museo Cultural del Tango, ristorante e bar, Maipu 666 in Microcentro dalle 21.30, tel. 4326-5445.

Il clima: al nostro autunno corrisponde la primavera, all’inverno l’estate, la temperatura media annuale è di 18 gradi.

Noche portena: la notte argentina. Inizia tardi, in discoteca dopo le due di notte e va avanti fino all’alba.

Da fotografare: l’Obelisco in Avenida 9 de Julio, simbolo ‘fallico’ di Buenos Aires, costruito nel 1936, alto 67 metri.

Da visitare: la casa natale dello scrittore Jorge Luis Borges,Tucuman 844. Una passeggiata al barrio La Boca, il quartire pittoresco di origine italiana, degli artisti, del tango e del calcio, qui si trova la mitica cancha de Boca Juniors (allegria e nostalgia del porteno). 

Il Museo Nacional de Bellas Artes, Av. del Libertador 1473, www.mnba.org.ar. Bosques de

Palermo, Av. del Libertador, il principale spazio verde della città e il

Museo Evita, Lafinur 2988,www.museoevita.org.

Siti consigliati: www.tangol.com

di Felix Cossolo dalla redazione di Clubbing

Ti suggeriamo anche  Buenos Aires, in 300.000 al Pride con la benedizione del neo Presidente: 'costruiremo un'Argentina per tutti'

Storie

Sono fidanzato ma non riesco a fare coming out, cosa posso fare?

Ci scrive Lorenzo, 28 anni: per Chiedi allo Psicologo, la nuova rubrica di Gay.it, oggi parliamo di coming out in famiglia.

di Dottor Andrea Perdichizzi