CAMPIONE GAY TRA UOMINI DURI

di

Chris Morgan, omosessuale dichiarato, medaglia d'argento Powerlifting. "Sono orgoglioso di gareggiare con i maschi più forti", dice. E - sorpresa - non ha mai incontrato omofobia.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3032 0

LONDRA – Un atleta gay ha conquistato la medaglia d’argento alla finale dei Campionati Mondiali di Sollevamento Pesi. Chris Morgan ha disputato le finali per la prima volta, rappresentando l’Inghilterra. La sua performance ha scalzato l’attuale campione del mondo e il miglior sollevatore de Regno Unito fuori dal podio, e fa di lui uno dei più grandi atleti gay che attualmente gareggino in competizioni internazionali.

Morgan ha ammesso martedì che la finale era «il più grande test della mia carriera finora, gareggiando contro alcuni degli uomini più forti al mondo». Morgan ha sollevato 237,5 chili allo squat, 112,5 alla panca e 242,5 allo stacco, per un totale di 592,5 chili.

La medaglia giunge al termine di un anno di successi per Morgan che è divenuto il primo gay dichiarato britannico a gareggiare in uno sport d’elite per più di una generazione alla finale del campionato britannico della British Weight Lifters’ Association (BWLA) British Championship Final svoltasi in giugno, esattamente il 28 giugno, Giornata Mondiale dell’orgoglio GLBT.

«Mi sento molto orgoglioso davvero di aver partecipato alla Finale del Campionato – aveva detto allora Morgan a Gay.com – E’ stato speciale sollevare pesi nell’ultimo fine settimana di giugno, durante l’International Pride Day, nella mia prima finale del campionato britannico BWLA».

«Stavo provando a qualificarmi per questo campionato dal 1998. Stare in mezzo agli uomini più forti del Regno Unito mia reso davvero molto oroglioso». Nonostante una performance impressionante, Morgan non riuscì allora a conquistare nessuna medaglia, a causa del gruppo particolarmente forte che partecipò. «So che ci saranno un sacco di occasioni per me, ho tempo finché non avrò passato la quarantina – disse allora Morgan – Il mio progresso mi incoraggia, devo restare concentrato e allenarmi duramente. Lo scopo è continuare a silupparmi fino a conquistare il titolo».

Morgan ha anche detto che nonostante le paure iniziali non ha incontrato molta omofobia nel suo sport. «Sono in uno sport molto terra-terra, da classe operaia, senza dubbio mi alleno con alcuni degli uomini più duri del paese. Ma semplicemente no, non ho mai incontrato omofobia – ha detto – Suppongo di essermi guadagnato il rispetto da molto tempo, ma cerco sempre di ricordare a me stesso che sono probabilmente il primo gay che hanno visto alzare un peso. Devo ricordarmi che per loro è una prima volta. E probabilmente è un po’ strano per loro, perché io non corrispondo al solito stereotipo del gay».

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...