Cipro: due uomini arrestati per aver fatto sesso gay

di

I due avrebbero avuto un rapporto sulla spiaggia, ma il reato contestato è "rapporto innaturale". Nell'area nord dell'isola vigono ancora le leggi dell'epoca coloniale contro l'omosessualità.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3103 0

Stando a quanto riporta il quotidiano cipriota Kibris, due uomini sarebbero stati arrestati per aver fatto sesso gay in una spiaggia nel nord dell’isola mediterranea.

I due uomini sarebbero stati accusati di avere avuto un "rapporto innaturale". I due sono stati arrestati separatemante, il primo in un ostello di Nicosia e l’altro in un parcheggio. Se dovessero essere condannati, potrebbero dover scontare fno a 5 anni di reclusione.

Il caso è già stato portato davanti al giudice che ha concesso alla polizia un giorno in più per indagare mentre i due sono stati trattenuti in carcere.

Anche se Cipro ha abolito le leggi contro l’omosessualità, la parte a nord del’isola che si autodefinisce Repubblica Turca di Cipro del Nord (ed è riconosciuta solo dalla Turchia) non lo ha ancora fatto. Quando l’Isola è diventata indipendente nel 1960 le leggi coloniali britanniche contro i gay rimasero a lungo come retaggio dell’epoca coloniale. Mentre la Repubblica di Cipro, che di diritto ha la sovranità su tutta l’isola, le ha abrogate, l’area del nord che si ritiene indipendente dal governo centrale, le segue ancora.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Zackie Oh: sit-in davanti l'ambasciata greca a Roma
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...