DUE MITI CHIUDONO IL MARDI GRAS

Gran finale dell’edizione 2005 del festival della Versilia grazie al concerto di DolceNera con Loredana Bertè come ospite. I protagonisti tracciano il bilancio.

Clicca qui per la galleria di foto del Mardi Gras

TORRE DEL LAGO – Chiusura in bellezza per il festival gay della costa toscana, nonostante il tempo non ideale e la pioggia intermittente. Per la serata finale si è esibita la bravissima DolceNera (qui l’intervista), che già aveva partecipato con successo all’edizione del Mardi Gras nel 2003. Manu, accompagnata da una band di bravi musicisti, ha cantato una selezione di brani dai suoi due album. Dal primo ha proposto “Sorriso nucleare” e “Siamo tutti la fuori”, dal secondo, tra le altre, “Mai più noi due”, “Un mondo perfetto”, “Continua”, “Portami via”. Molti e meritatissimi gli applausi, DolceNera ha voce potente ed una vena d’interprete molto personale che la rende certamente uno dei nuovi nomi femminili più interessanti in ambito italiano. Nell’incontrala dietro le quinte le abbiamo dato un sentito “bentornata” a cui ha risposto con un gran sorriso, “Grazie!”

Cosa c’è di diverso dall’ultima volta che sei stata qui?

“Per me c’è di diverso il fatto che mi sono fatta conoscere di più. Nel 2003 gli organizzatori del Friendly Versilia mi conoscevano, adesso mi conoscono tutti quanti artisticamente molto di più, certamente anche grazie a Music Farm. In più c’è il fatto che il disco è andato benissimo e ancora in più c’è il fatto che ho un’amica come Loredana Bertè. Lei con me è molto carina, è come se ci fosse un’affinità elettiva tra noi due. Ci siamo incontrate alla Music Farm e lei ha subito speso delle parole molto carine per me. Penso che ci accomuni un velo di… noir.”

Ti suggeriamo anche  Le spiagge gay in Toscana, Lazio, Marche

Loredana sul palco annuncia il nuovo album

L’arrivo di Loredana Bertè sul palco ha scatenato l’entusiasmo. Lory è apparsa davvero in forma, grintosa, stravagante e sempre interprete personalissima e inimitabile. “Sei bellissima” naturalmente non poteva mancare tra i brani proposti, inserita da DolceNera nel suo ultimo album dopo l’ottimo riscontro registrato a Music Farm. Le due artiste poi hanno duettato in altre canzoni, come “Pensiero stupendo”, “Il mare d’inverno” e “Non sono una signora”, richiestissima poi anche come bis finale. Bertè dal palco ha anche confermato l’uscita settembrina del suo nuovo attesissimo disco, intitolato “BabyBertè”. Il disco esce su etichetta Nar International distribuito da Edel Italia, la stessa casa discografica di DolceNera. 13 nuove canzoni, tra le quali anticipiamo “Strade di fuoco”, “Sola come un cane”, “Deliri a 45 giri” ed anche una cover de “I ragazzi italiani” di Ron che Loredana stessa aveva proposto in anteprima quando era stata ospite dell’ultima puntata di Music Farm.

Tra un brano e l’altro alcuni insoliti intermezzi vocali presi dai messaggi di segreteria telefonica che le hanno lasciato, fra gli altri, Asia Argento, Renato Zero, Morgan e Rosita Celentano. Per i fan del nord Italia l’appuntamento con Loredana è al negozio milanese delle Messaggerie Musicali: dopo le ore 23 di giovedì 8 settembre il negozio di Milano rimarrà eccezionalmente aperto per dare la possibilità a tutti i fan di attendere la mezzanotte quando sarà possibile acquistare il nuovo disco e farselo autografare da lei stessa.

Ti suggeriamo anche  La vacanza gay-friendly lungo lo Stivale: mare o montagna?

Fabio Canino, il bilancio dell’edizione di quest’anno

Abbiamo chiesto al presentatore e direttore artistico Fabio Canino un commento sulle polemiche e un consuntivo sull’edizione di quest’anno: “Le polemiche sono le solite ma quest’anno mi sembra che abbiano parlato soprattutto i fatti, quindi non ho neanche bisogno di sprecare fiato. E poi senza polemiche non va avanti neanche Sanremo! Ma le cose sono andate bene, sopra le aspettative. È stato un anno di grandi emozioni, come il concerto di Cosmo Parlato col coro del Festival Pucciniano e naturalmente Loredana, che è un personaggio che volevamo tanto e che soprattutto non va ovunque, per cui ci riempie di orgoglio perché lei come me si ritiene una marziana… e tra marziani ci si intende.”

A proposito di marziani, a quando il ritorno in TV con le tue Cronache Marziane?

“Le riprendiamo a gennaio, perché tutta la seconda serata di Italia 1 da settembre a dicembre farà posto a La Talpa.”

Bilancio positivo anche per Gennaro Cosmo Parlato (qui l’intervista), presenza singolare sul palco del festival di quest’anno.

Dicci, com’è andata?

“Molto bene. L’idea della collaborazione col Festival Puccianiano è venuta a Fabio Canino: unire il mio disco di canzoni degli anni ’80 con un’istituzione come quella del Festival Cucciano. Io stavo registrando “Markette” con Chiambretti e Fabio mi telefonò e mi propose l’idea. Di primo acchito gli dissi “Sei pazzo, non accetteranno mai.” Invece hanno accettato, anche volentieri, e credo che questo si sia visto nello spettacolo. Hanno fatto una “Ti sento” dei Matia Bazar clamorosa e lo stesso si può dire di “Donatella” di Rettore, “Ninna nanna” della Bertè, eccetera. È stato molto emozionante e non escludo che la cosa si possa ripetere…”

Ti suggeriamo anche  Toscana Pride, dopo Firenze e Arezzo toccherà a Siena

Niente da dire sui volantini di Forza Nuova? (vedi articolo)

“Gli artisti forse sono più intelligenti di quello che si pensi e per fortuna ci sono dei cantanti, degli artisti, degli attori molto coraggiosi. Loro lo sono stati e credo che siano stati ripagati da una grossa soddisfazione, perché la fattura di un artista si vede anche quando è in un ambiente non suo e il coro del Festival Pucciniano ha dimostrato l’altra sera di essere composto da grandi professionisti. Questa è l’unica risposta che si può dare a della gente del genere.”

Commento finale ad una presenza fissa delle notti estive sul lungomare di Torre del Lago, Regina Miami:

“È andata molto bene, molta gente, grandi spettacoli, a parte un po’ di pioggia l’ultima serata. Siamo tutti stanchi ma soddisfatti. Dai Village People a Loredana…durante le prove eravamo tutte sotto il palco in adorazione, come delle cretine, a sentirla cantare “Il mare d’inverno”… grande emozione, avevo le lacrime agli occhi.”

Dal palco, tra bandiere arcobaleno e coriandoli luccicanti, tutti i ringraziamenti al pubblico e alle istituzioni pubbliche e agli sponsor che hanno consentito la realizzazione dell’evento anche quest’anno. Con l’augurio di ritrovarci ancora più numerosi l’estate prossima.

Clicca qui per la galleria di foto del Mardi Gras

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Musica.